volleyTraguardo storico per il volley cerignolano: la Lapige Cerignola supera 3-0 l’Asdam Pegaso 93 Molfetta (25-11; 25-22; 25-20 i parziali) e si qualifica ai playoff promozione, prima volta in assoluto. Le ragazze gialloblu non falliscono il match point a disposizione e approfittano della caduta della diretta concorrente Prisma Bari, sconfitta dalla Tania Gentile. Il coach Drago schiera sul parquet del “Dileo” la formazione tipo, con: Doronzo in regia e Brattoli sulla diagonale; Binetti e Montenegro martelli; Scarale e Racanati al centro ed il libero Fortunato. La prima fase del match ha in Valeria Brattoli la protagonista principale: ogni pallone che tocca, lo trasforma in punto, per una Lapige che va subito 6-1; le ospiti affidano le proprie iniziative d’attacco alle palle liftate, che colgono di sorpresa le padrone di casa. La giovane età di alcune atlete molfettesi si traduce in errori di inesperienza, ed il vantaggio ofantino cresce fino al 15-7: Binetti mette giù quattro schiacciate consecutive nella scoperta difesa barese ed il coach Drago sul 20-10 inserisce Fagnillo e De Gennaro in luogo di Doronzo e Brattoli; è il capitano Giusi Scarale a chiudere un set portato a casa in grande scioltezza. Dall’inizio del secondo parziale, Maffei è l’elemento nuovo sottorete: Montenegro comincia il suo show (4-1), poi però arrivano i punti delle giocatrici di Di Gioia, che mettono il naso avanti per la prima volta in partita (5-6). Le due bande cerignolane colpiscono trovando spazi agli angoli del campo e le virtussine sorpassano, allungando poi ulteriormente (16-9). Da tale punteggio, la Pegaso colleziona un break cospicuo (0-9), rovesciando la situazione (16-18) a causa di qualche disattenzione generale di Cerignola e di un calo di concentrazione, mentre il peso in attacco delle adriatiche resta leggero. La Libera Virtus torna ad essere aggressiva ed attenta, non concedendosi più pause e, grazie a Binetti e Scarale, arriva il 2-0.

Nella terza frazione, prosegue il turnover tra le foggiane, con Mazzone ed il ritorno al palleggio di Doronzo: Molfetta spezza l’equilibrio, giovandosi delle indecisioni avversarie (6-9), mantenendo poi per un po’ due lunghezze di margine. La Lapige non si perde d’animo e recupera, attraverso un muro efficace e con una Scarale molto proficua da posto 3 (16-15); l’allungo decisivo arriva sul 21-18 e, nonostante Molfetta provi nuovamente a restare in partita, le alte percentuali in attacco delle ofantine consentono di ottenere il 3-0, con la realizzazione conclusiva di Sabina Mazzone, una della “panchinare” della squadra ma che ha il suo notevole peso all’interno dello spogliatoio. Una soddisfazione particolare per la giocatrice di Trinitapoli, alla terza stagione in maglia gialloblu. L’obiettivo minimo per il team guidato da Michele Drago e Cosimo Dilucia è stato raggiunto: era nelle intenzioni arrivare ai playoff ed i risultati hanno premiato tutto lo staff. La fase regolare tuttavia non finisce qui, perché sabato a Terlizzi c’è l’ultima di campionato, incontro nel quale si tenterà di migliorare la posizione in classifica in chiave prolungamenti, che vede appaiate al secondo posto Lapige e Modugno, ma con quest’ultime ad avere un set a favore in più che le avvantaggia: provarci non costa nulla.

Ecco il tabellino della Lapige Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Scarale 12, Doronzo 2, Brattoli 7, Binetti 13, Montenegro 17, Racanati 1, De Gennaro 2, Fagnillo, Maffei 4, Mazzone 1, Fortunato (libero).

CLASSIFICA ALLA VENTICINQUESIMA GIORNATA

Youngapulians.net Gioia del Colle 63; Up Modugno, Lapige Cerignola 61; Prisma Volley Bari, Tania Gentile Volley 56; Sportilia Volley Bisceglie 47; Zeta System Santeramo 45; Pharma Volley Giuliani Triggiano 35; Ga.El. ascensori Terlizzi 25; Volley Castellana, Istituto Margherita Bari Volley 21; Asdam Pegaso 93 Molfetta 18; Apulia Monopoli 15; Orsa Capurso 1.

[nggallery id=18]

4 COMMENTI

  1. La pallavolo femminile agli spareggi per la promozione in B2 nazionale; la pallavolo maschile agli spareggi per la promozione dalla D alla C Regionale; una squadra di basket agli spareggi per la C nazionale, l’altra di basket in finale per la promozione dalla D alla C Regionale; quasi tutte le squadre giovanili di queste società sono arrivate ai vertici regionali ed in alcuni casi nazionali.

    Un dubbio mi assale: il sindaco-tifoso dell’audace e quel fantoccio ed incompetente di assessore allo sport, geom. Rosario Spione, si sono complimentati o congratulati, privatamente o pubblicamente, dello straordinario lavoro fatto da queste società, SENZA SPENDERE NEANCHE UN CENTESIMO DI FINANZIAMENTI PUBBLICI O CONTRIBUTI COMUNALI?

    CARO SINDACO E PSEUDO ASSESSORE ALLO SPORT, UNA RISPOSTA PREGO….

    COMPLIMENTI A TUTTE LE SOCIETA’ PER GLI STRAORDINARI RISULTATI CONSEGUITI E AL LUSTRO CHE STANNO REGALANDO A QUESTA CITTA’ NONOSTANTE L’INDIFFERENZA E L’ASSENZA DEI NOSTRI SIGNORI DISISTIMATI AMMINISTRATORI
    “VOTATI” PER ALTRO SPORT…

  2. BLA BLA BLAAAA,atlete di cerignola dove siete? TUTTI PENSATE SOLO AGLI INTERESSI “ECONOMICI”

  3. Heilà stufoooo, sei per caso un amico del sindaco ultrà dell’audace o dell’assessore fantoccio ed incompetente geom. Rosario Spione? Se sei così bravo e saputello, perchè non fai tu qualche nome di atlete di cerignola che possano giocare a questi livelli e che vogliano giocare con la squadra della propria città, e le segnali alle società? Magari questi dirigenti distratti ed incompetenti non lo sanno e ti ringrazieranno per la tua perspicacia ed attaccamento alla cerignolanità… Comunque le atlete ed atleti di cerignola stanno crescendo e sono tante e tanti, devi aspettare solo un pò…. per quanto riguarda la politica, più lontana sta dallo sport meno danni fa…. caro stufoooooo, a te rimangono i BLA BLA BLAAA, a queste società rimangono… I FATTI !!! Salutami il sindaco, l’assessore e tutti gli amministratori che pensano solo ai loro…INTERESSI ECOMOMICI E POLITICI …. e spero tanto che queste società non si facciano mai ammaliare dal politico di turno, da promesse che non verranno mai mantenute, da loschi figuri mascherati da amministratori locali…. LA POLITICA LOCALE E’ SPORCA E CORROTTA E LO SPORT NON DEVE ESSERNE CONTAMINATO !!!

Comments are closed.