mimmo_farinaPubblichiamo di seguito una lettera aperta sui problemi della città di Cerignola, dai doppi incarichi per gli attuali amministratori al caso Gema, firmata da Domenico Farina, indirizzata al Sindaco Antonio Giannatempo. Ecco il documento completo.

Caro Sindaco,

so perfettamente che anche questa volta non perderai del tempo per rispondermi, ma, ciò nonostante, avverto la necessitá di segnalarTi alcune questioni, che, a mio sommesso, avviso andrebbero subito risolte.
Sai perfettamente che il vice sindaco Ruocco, appena eletto in Regione, é incompatibile con la carica rivestita presso il Comune.
Tale incompatibilitá é prevista dall’art. 65 del decreto legislativo n. 267 del 2000, oltre che da ragioni politiche ed etiche, ancor più pregnanti in questo particolare momento di avversione profonda verso la politica.
Non credo si debba finire in Tribunale per ristabilire il diritto violato e calpestato e, dunque, Ti chiedo di fare qualcosa perché si ponga rimedio a questa incresciosa situazione.

Avendo in questo momento un po’ più di tempo per me, ho cominciato a curiosare fra gli atti dell’amministrazione ed ho notato qualcosa che, a mio parere, non va bene; nulla di che, ma sarebbe meglio porvi rimedio per non danneggiare ulteriormente l’immagine del governo cittadino.
Ho notato che tre consiglieri di maggioranza risultano iscritti “nell’elenco di professionisti per l’affidamento di incarichi attinenti all’ingegneria, all’architettura …” e ad altri servizi tecnici per importi non superiori a 100.000 euro.

Ritengo l’iscrizione dei consiglieri una cosa assolutamente inopportuna e da rimuovere immediatamente.

So bene che qualcuno (forse i tre!?) obietteranno che loro sono semplicemente iscritti nell’elenco e che non riceveranno alcun incarico dal Comune, stante il noto divieto legislativo, ma ritengo, comunque, la cosa indecente ed imbarazzante per la Tua amministrazione.

Ti chiedo, pertanto, di intervenire tempestivamente!

Guardando qua e là, ho notato che per inveterata abitudine la Giunta proroga, senza procedere a gara, praticamente tutti i contratti relativi ai servizi comunali. Sai bene che l’istituto della proroga é sostanzialmente vietato e che i relativi contratti sono annullabili.

Ho passato quasi tre anni a fare gare su tutto in Provincia, é possibile che il Comune di Cerignola non possa fare lo stesso?

Caso Gema!

In molti si chiedono e mi chiedono: perché non si convoca un consiglio comunale aperto sull’argomento? Perché i cittadini non vengono messi in condizione di comprendere cosa é accaduto? Perché non si rendono pubbliche le responsabilità di tanta sciatteria?

Si parla molto in città di questa cosa e delle conseguenze che cederanno a carico dei cittadini, nonché del recente provvedimento reso dalla Corte dei Conti.

 A proposito, secondo l’organo contabile il Comune ha dimostrato e dimostra scarsa capacità di riscossione delle sanzioni al codice della strada e di recupero dell’evasione fiscale accertata; anche questi sono argomenti che devono essere chiariti, anche in vista di immediate soluzioni.

Ci sono tante altre questioni da mettere sul tavolo, ma non ora, avremo modo di sentirci a breve.

Intanto mi affido alla Tua saggezza e sensibilità, sperando di vederTi all’opera per la soluzione dei problemi che ho sopra prospettato e perché venga a breve convocato un consiglio comunale aperto.

Cordialità.

108 COMMENTI

  1. Farina, Farina, quel Ruocco è sempre stato la tua ossessione, a lui è riuscito tutto e a te niente. Ora poi che il destino elettorale lo ha ancora una volta premiato, non te ne fai una ragione e invochi la sensibilità istituzionale di Giannatempo a che si compia quanto sancito dall’art.65 del d.lgs. 267/2000, omettendo però di dire che è vietato il cumulo delle indennità e non il cumulo degli incarichi amministrativi.

    I tecnici inseriti nella short list istituita dal Comune, sai benissimo che non possono assumere incarichi comunali, ma solo fino al termine del loro mandato di consigliatura, che non durerà in eterno, quindi perché vuoi privare loro di possibili incarichi anche post attività politico/amministrativa ?

    Sul caso Gema, non dirmi che inneggi anche tu ad un Consiglio Comunale all’insegna di “cercate il colpevole” e giustiziatelo a muro.

    Fa benissimo Giannatempo a non darti ulteriore visibilità, in più a quanta già ne ricerchi spasmoticamente con le tue esternazioni mediatiche, che definirle l’apoteosi dell’ovvietà sarebbe complimentarsi.

    • Art.65
      Incompatibilità per consigliere regionale, provinciale, comunale e circoscrizionale
      1. Il presidente e gli assessori provinciali, nonchè il sindaco e gli assessori dei comuni compresi nel territorio della regione, sono incompatibili con la carica di consigliere regionale.
      2. Le cariche di consigliere provinciale, comunale e circoscrizionale sono, altresì, incompatibili, rispettivamente, con quelle di consigliere provinciale di altra provincia, di consigliere comunale di altro comune, di consigliere circoscrizionale di altra circoscrizione.
      3. La carica di consigliere comunale è incompatibile con quella di consigliere di una circoscrizione del comune.

      Si documenti prima di “chattare” ….. Altrimenti la ns.opinione non sarà mai presa in seria considerazione….

      • Sono andato molto oltre il d.lgs. 267/2000 in quanto per il caso specifico c’é una “vacatio” normativa già sancita dal Consiglio di Stato, con parere del 22 ottobre 2008, n. Sezione 3376/2008, in seguito a numerose richieste da parte di amministratori locali, si è espresso sulle questioni di incompatibilità in caso di diverse ipotesi di cumulo di cariche amministrative; più precisamente sull’incompatibilità o meno tra la carica di consigliere comunale e assessore comunale in comuni diversi ma nella stessa regione in relazione all’ art. 47 commi 3,4 e all’art. 64 del d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267.

        Il Consiglio di Stato, effettua una distinzione tra l’ipotesi in cui l’assessore sia nominato dal sindaco tra i consiglieri eletti (assessore interno) secondo l’art. 64 e le ipotesi previste dall’art. 47, commi 3 e 4 che disciplina la figura dell’assessore esterno non facente parte del Consiglio.

        L’art. 64 considera l’incompatibilità tra la carica di consigliere comunale e provinciale con quella di assessore (interno) nella stessa giunta, con la rationell’evitare un conflitto tra le funzioni di controllo politico-amministrativo e le funzioni esecutive e disciplina le incompatibilità degli assessori ma limitandosi a sancire detta incompatibilità all’interno della stessa giunta e non facendo riferimento all’ipotesi in esame.

        L’art. 65, comma 2 dello stesso d.lgs., disciplina invece l’incompatibilità tra consigliere comunale di un comune e consigliere comunale di un altro comune ma nella stessa regione. In questo caso il conflitto di interessi è diverso da quelli prima evidenziati per l’art. 64: la legge, disciplinando l’incompatibilità intracomunale, intende prevenire un’eventuale ed episodica sovrapposizione di ruoli e di competenza riguardo ad affari che possono essere di comune interesse tra i due enti.

        Secondo il Consiglio di Stato, la ratio della incompatibilità intracomunale varrebbe a maggior ragione in modo più intenso per un assessore che per un consigliere comunale, anche se non espressamente disciplinato, ma si oppone a questa deduzione il principio interpretativo generale codificato dall’art. 14 delle Disposizioni sulla legge in generale (c.d. preleggi) in forza del quale le leggi che fanno eccezione a regole generali o ad altre leggi non si applicano oltre i casi e i tempi da essi considerati.

        Pertanto, il Consiglio di Stato risponde negativamente al quesito in quanto gli artt. 64 e 65 presi precedentemente in esame si applicano solo per i casi testualmente menzionati, auspicando che sia adottata una iniziativa legislativa per colmare la lacuna per la quale non è stato possibile dare esito diverso da quello previsto per l’art. 65.

        In sintesi quando si occupa il posto del primo dei non eletti di una lista elettorale si concretizza l’incompatibilità, quando l’assessore è esterno a nomina sindacale la questione non è normata.

        • La Corte costituzionale, con ordinanza 10-23 luglio 2002, n. 383 (Gazz. Uff. 31 luglio 2002, n. 30, serie speciale) e con ordinanza 3-22 luglio 2003, n. 270 (Gazz. Uff. 30 luglio 2003, n. 30, 1ª Serie speciale), ha dichiarato la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell’art. 65 del d. lgs. 267/200 sollevata in riferimento agli articoli 5, 76, 122 e 123 della Costituzione.

        • Queste “approssimative” repliche potrebbero “impressionare” qualcuno , se proferite “verbalmente” in un Consiglio Comunale monotematico……ma non trascritte in questo blog…..ricorda “Salamone” che “verba volant scripta manent”…..

      • La Corte costituzionale, con ordinanza 10-23 luglio 2002, n. 383 (Gazz. Uff. 31 luglio 2002, n. 30, serie speciale) e con ordinanza 3-22 luglio 2003, n. 270 (Gazz. Uff. 30 luglio 2003, n. 30, 1ª Serie speciale), ha dichiarato la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell’art. 65 del d. lgs. 267/2000 sollevata in riferimento agli articoli 5, 76, 122 e 123 della Costituzione. Saluti “Professore”.

    • NON SO CHI SIA QUESTO SALOMONE; GLI CHIEDO PERCHE’ LA METTE SUL PERSONALE. UNA PERSONA VA NOMINATA SOLO SE E’ LEGATA AD UN CONCETTO, CHIARO, OLTRETUTTO.

      NON SONO UN DIFENSORE DI FARINA, HO POCA CONFIDENZA CON LUI, MA MI SEMBRA DI GRAN LUNGA PIU’ SERIO DI GIANNATEMPO, NULLAFACENTE E DORMENTATARIO. ALTRI 5 ANNI PASSATI A FARE COSA

  2. X salomone quante fesserie dici. Che sei amico dei tre di RUOCCO e qualcun altro? Hai proprio toppato con le tue ovvietà.

  3. Quando scrive Farina, sa quello che dice, pertanto non perdere tempo Giannatempo, mi correggo non perdiamo tempo, ne abbiamo abbastanza.
    Semb la ma dèc ca sò 3 ann ca stòt senza fè nìnt ch Crgnòl e tanto ch vòùùù.
    AVAST LA CUMBDE’NZ.

  4. Tralasciando la questione normativa ,che tra l’altro si presta a diverse interpretazioni,SI POTREBBE ADOTTARE SEMPLICEMENTE UN PO’ DI BUONSENSO E DI LOGICA SPICCIOLA,QUELLA LOGICA CHE E’ TANTO AMATA DAL CITTADINO,SENZA TRINCERARSI DIETRO CAVILLI LEGALI O ALTRE ”ARRAMPICATE SUGLI SPECCHI”.

    lA FIGURA DEL VICESINDACO RAPPRESENTA UNA CARICA MOLTO IMPORTANTE PER UN COMUNE,SE LA STESSA NON PUò ESSERE SVOLTA AL MEGLIO PER UN QUALSIVOGLIA MOTIVO,DOVREBBE ESSERE LO STESSO SOGGETTO A DIMETTERSI ,CIò SEMPRE CHE ABBIA A CUORE L’INTERESSE DEL PAESE…..

    PS L’ovvio è quel che non si vede mai,finchè qualcuno non lo esprime con la massima semplicità. GIBRAN

  5. bravo avv. Farina, così si fa una seria opposizione, sperando che anche gli altri consiglieri imparino e ti seguano per cercare di conquistare, nel futuro, il Comune. Auguri!

    • Prendo spunto dal suo intervento per avanzarne un altro che mi sembra meritevole: pur condividendo in buona parte quanto da lei scritto, mi permetto di evidenziare una recente tendenza presente all’interno di questo blog che, grazie all’intervento di un non molto numeroso, ma tenace gruppetto di blogger, si pone come obiettivo quello di “far luce” su una serie di avvenimenti che riguardano la nostra “nondatuttiamatamapursempreèlanostracittà..” Cerignola.
      Mi sembra che l’attività di questo strumento (il blog), affiancata ad una altrettanto utile attività di interesse e attenzione svolta dai blogger, possa avere un ruolo che mi auguro possa crescere di importanza nella auspicata “glasnost” cerignolana.
      Ben vengano i contributi di chi, senza retropensieri (e retrointeressi mi passi la licenza letterale..) possa contribuire a smuovere un po’ di ciottoli da una strada che ne presenta fin troppi…
      Un saluto agli “altri”… 😉

  6. Il Consiglio di Stato, con parere del 22 ottobre 2008, n. Sezione 3376/2008, in seguito a numerose richieste da parte di amministratori locali, si è espresso sulle questioni di incompatibilità in caso di diverse ipotesi di cumulo di cariche amministrative; più precisamente sull’incompatibilità o meno tra la carica di consigliere comunale e assessore comunale in comuni diversi ma nella stessa regione in relazione all’ art. 47 commi 3,4 e all’art. 64 del d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267.

    “…. il Ministero dell’Interno sostanzialmente domanda se sussista incompatibilità tra
    la carica di consigliere comunale in un comune e di assessore in un altro comune (compreso nel territorio della stessa Regione)….. A diversa ragione risponde l’ipotesi di incompatibilità intracomunale (art. 65, comma 2, cit), dove il conflitto di interessi si profila non tra organi dello stesso ente territoriale, ma tra enti territoriali siti all’interno della medesima Regione: in questo caso, la legge ” con l’incompatibilità ” intende prevenire un eventuale ed episodica sovrapposizione di ruoli e di competenze riguardo ad affari che possono essere di comune interesse tra i due enti. Tale ratio della incompatibilità intracomunale vale, evidentemente a fortiori, per il caso per cui è quesito. E’ evidente infatti che lo stesso timore si potrebbe prospettare per un assessore in modo ben più intenso che per un semplice consigliere comunale……Nondimeno, si oppone a questa soluzione il principio interpretativo generale – applicativo del principio di legalità – per cui i privilegi odiosi (cioè: le norme che restringono eccezionalmente diritti di status) sono di stretta interpretazione:
    principio che, come è noto, è codificato dall’art. 14 delle Disposizioni sulla legge in generale (c.d. preleggi), in forza del quale le leggi che fanno eccezione a regole generali o ad altre leggi non si applicano oltre i casi e i tempi da esse considerati. La risposta al quesito deve dunque essere negativa: gli artt. 64 e 65 citati si applicano solo per i casi ivi testualmente menzionati.”.

    Come è evidente, il Consiglio di Stato ha espresso un parere su un quesito che interessa un caso del tutto diverso dal quello del vice sindaco, la cui incompatibilità discende puramente e semplicemente dalla norma dell’art. 65 del T.U.O.E.L.. Punto.

  7. Per l’avvocato Salomone: avvoca’ mi sa che sei un pò scarso a questioni giuridiche, Leggi cosa hanno scritto gli altri e impara. E poi perchè Ruocco non si pronuncia e dice che non è come afferma Farina? Avete toppato. E poi leggi cosa dice Biancardi e riferisci a Ruocco: buon senso, interesse per il paese e allora si dimettese.
    P.S. Ruocco sta anche al GAL; non ti sembra esagerato avvocato Salomone? Ve t scitt ca fè megl.

  8. HA RAGIONE RITA. Salomone è stato poco Salomonico,Marta Mazzarri ad esempio, nel 2010 per entrare in Consiglio regionale, vista l’incompatibilità fra la carica di consigliera toscana e vicesindaco, ha dovuto lasciare la giunta comunale. La ”vacatio ” normativa a cui fa riferimento il Consiglio di Stato è riferita ad altri soggetti.

  9. Michele 😉 ….. era giusto per non mischiare le mele con le pere, sono casi completamente diversi! Non è che siamo proprio così sprovveduti!

  10. quante chiacchiere al vento
    intanto la Cittadina fa letteralmente schifo a tutti i livelli
    ci siamo fatti fregare 8 milioni di euro, visto che eravamo ricchissimi
    e tutti sono attenti alle osservanze ed ai pelucchi nell’uovo
    e non può nemmeno più venire un Circo
    e tutti abbiamo paura di sostare davanti a una farmacia o a un supermercato per non assistere alla rapina giornaliera
    ma abbiamo una quantità di esperti in ogni settore, pronti a trovare la virgola alle leggine più inutili ed insignificanti

  11. Egr.Avvocato Farina,
    Sono certo che avrà letto attentamente i commenti dei lettori di questo blog, e , come tutti noi, avrà la “sua” idea sulla validità di quanto affermato da ciascuno.
    Come opportunamente fatto notare dal “nostro candidato sindaco VNC” …….è in atto all’interno di questo blog un tentativo di migliorarne le “performances” al solo ed UNICO scopo di contribuire (nei limiti delle nostre capacità e del tempo a nostra disposizione) all’approfondimento di tematiche che interessano la nostra città, con la fervida convinzione che solo analizzando a fondo un problema si può pensare di trovare la soluzione.
    L’invito che Le porgo è quello di scendere dal palco e di entrare qui con noi a chiarire , controbattere, convincere ……. Insomma venga a “fare politica” qui tra noi……troverà persone che senza secondi fini e “vincoli ideologici” contribuiranno a rendere meno “sommesso” e solitario il suo parere su tutte le “sacrosante segnalazioni” da far giungere nelle sedi competenti ……

  12. (terza ed ultima parte)

    Chiusa questa parentesi.
    Mi sia consentito suggerire al Sig. Farina di prepararsi a rivolgere
    appello ai consiglieri di opposizione in consiglio comunale per chiedere l’auto-convocazione
    di un Assise come da lui auspicato.

    Io ci ho provato e non sono stato ascoltato. Lei che invece, a differenza mia, non è un
    fesso vedrà che sarà ascoltato, in modo particolare dal suo “amico” fraterno.

    16-5-2013

  13. (seconda di tre parti)

    A tal proposito, trovo davvero strano (ma forse strano non
    lo è) che all’ addottrinato anonimo
    Signore dallo pseudonimo “salomone” non interessi sapere se sul Comune vi siano soggetti resposabili. Il chè mi lascia molto dubbioso sulla sua
    solvenza! Spero, in uno dei suoi
    interventi egli spieghi le ragioni del suo sarcasmo e con l’auspicio anche di mettervi la propria faccia. Egregio anonimo Signore, io non sono un
    giustiziere, sono uno a cui piace guardare in faccia la realtà. Sono l’unico che su questa testata
    giornalistica sta insistendo acchè venga discusso il problema e senza per nulla
    intenzionato a desistere, tra l’altro.

  14. Lea

    (prima di tre parti)

    Troppa carne al fuoco!.
    Il rischio che si paventa è che
    il cuoco, vuoi per negligenza, vuoi per “capricci” personali, le bistecche fiorentine le lascia bruciare di
    proposito facendo rimanere i commensali attoniti (si fa per dire) e con l’acquolina
    in bocca.

    E quindi, non credo proprio che il Sindaco risponderà alla
    missiva del Sig. Domenico Farina, nè tanto meno farà convocare consigli
    comunali per affrontare l’intera
    problematica esposta.

    Però almeno sul CASO GEMA il Sindaco a mio avviso avrebbe il
    dovere di dibatterlo in aula consiliare affinchè i cittadini-contribuenti
    truffati possano rendersi conto come veramente sono andate le cose. E’ impensabile che siano spariti 20 miliardi
    di vecchie lire e tutto deve rimanere sigillato nelle segrete stanze del
    Palazzo di Città.

    ve a message…

  15. Egregio Professore,
    come lei stesso scrive, leggo abitualmente tutti i commenti e la ringrazio per l’invito a me rivolto, che purtroppo, almeno al momento, non posso accogliere.
    Una sola volta, infatti, sono intervenuto a tutela della mia immagine per replicare a due o tre “anonimi”, il cui mestiere è solo quello di insolentire la gente. Allora, per dirla con un noto film, “si scatenò l’inferno” sempre da parte di rigorosi anonimi.
    Vede, leggere quello che scrive lei o Rita o Michele Bancardi o Pinuccio Bruno e molti altri é interessante ed istruttivo; si può condividere o meno, ma comunque é un bel “dibattere”.
    Detto questo, mi chiedo e le chiedo: come si può replicare al “dotto” Salomone, che oltre a dire stupidaggini in diritto ed a citare pareri del Consiglio di Stato ben sapendo che non c’entrano nulla, si limita solo ad ingiuriare.
    Rilegga il commento, pregno di malevolenza, odio, falsità e stupidaggini mirate solo ad offendermi; come si può pensare di rispondere atlanti squallore peraltro anonimo?
    Se Salomone é un avvocato … mbé povera categoria; se qualcun altro ha scritto il suo commento …. mbé peggio ancora.
    Detto questo, per accogliere almeno questa volta il suo invito, le dico che: Ruocco è incompatibile; l’art. 65 é più che chiaro; non esistono pareri o giurisprudenza che dica il contrario sul punto.
    Dunque Ruocco, che peraltro ha anche altri incarichi, ve dimettersi oppure il Consiglio deve contestargli l’incompatibilitá per farla rimuovere o adottare altri provvedimenti; c’è anche un’altra soluzione che qualcuno inizi un giudizio per far dichiarare l’incompatibilitá.
    Dura lex sed lex …. e questo vale anche per l’Avv. Ruocco.
    Questo é il mio intento …. che si comincino a rispettare le regole, anche quelle etiche, che dovrebbero ispirare l’azione di ogni uomo (non solo politico).
    P.S.: nella mia lettera al Sindaco ci sono tante altre cose da affrontare e discutere e non solo la questione delle incompatibilità.
    Cordialità.

    • io personalmente non ho notato alcuna ingiuria nei suoi confronti da parte di salomone, ma constatazioni abbastanza veritiere ,quello invece che traspare è veramente una sorta di “OSSESSIONE” sua, nei confronti di personaggi e poltrone da occupare…fa bene a non commentare , perchè così lei le fa notare in maniera macroscopica, non si senta attaccato o ingiuriato, non credo lei abbia mai avuto il ruolo della vittima nella sua vita, seppur volendo farlo credere.

      • Achille , Achille l’italiano è sempre stata la tua ossessione,io l’ho sempre capito tu no!!!!!

        • biancà ,ma parli proprio tu di ” LINGUA ITALIANA” , non formuli un concetto comprensibile e poi io scrivo difficile per il tuo comprendonio

          • Sei il primo che incontro nella mia vita che si lamenta del mio italiano,comunque io mi riferivo al fatto che tu non riscontravi ”ingiurie”nel commento di Salomone;Farina, Farina, quel Ruocco è sempre stato la tua ossessione, a lui è riuscito tutto e a te niente. Ora poi che il destino elettorale lo ha ancora una volta premiato, non te ne fai una ragione .

            In pratica dare del semi fallito a qualcuno a te non risulta essere offensivo.
            Tutto qui è solo una questione di interpretazione,non volevo essere sgarbato,ti chiedo scusa se ti ho urtato…

            saluti

    • Repetita iuvant.
      Mi consenta Avv. Farina ma :
      La Corte costituzionale, con ordinanza 10-23 luglio 2002, n. 383 (Gazz. Uff. 31 luglio 2002, n. 30, serie speciale) e con ordinanza 3-22 luglio 2003, n. 270 (Gazz. Uff. 30 luglio 2003, n. 30, 1ª Serie speciale), ha “dichiarato” la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell’art. 65 del d. lgs. 267/2000 sollevata in riferimento agli articoli 5, 76, 122 e 123 della Costituzione.

      Come mai da uomo di “Legge” continua ad affermare che la questione è principalmente giuridica ?
      Condivido quanto da Lei manifestato, ma solo per una questione esclusivamente etica e di rispetto per il ruolo e l’impegno di un Amministratore. Saluti

  16. Ragazzi visto che in fondo non sono tutti uguali?
    Qualcuno riesce ad ascoltare la voce dei cittadini ,e ciò è l’unico farmaco che potrebbe curare il mal di politica che attanaglia tutti gli italiani.
    Avvocato la ringrazio per l’attenzione che pone nel leggere i nostri commenti ,ciò denota una certa predisposizione a voler far politica ascoltando anche ”gli umori”dei compaesani,caratteristica che dovrebbe accomunare tutta la politica che invece sembra essere ormai distante anni luce dalle priorità della comunità.
    Oggi sono ancor più contento e orgoglioso di aver votato Fr.lli D’Italia……

    Ps Ragazzi il mio politico di riferimento ha risposto all’appello, i vostri??

    Grazie avvocato

    Saluti

  17. sapete che la strada per manfredonia, la strada per melfi, la strada per candela, la maggior parte delle strade nell’agro di cerignola che portano alle nostre campagne, le strade delle portano alle nostre borgate sono di proprietà della provincia. sapete che l’avv. FARINA è stato grazie i voti del PDL e senza preferenze (tipo minetti) consigliere provinciale e assessore provinciale ai lavori pubblici della provincia, quindi unico responsabile di quelle strade su citate. il 2 maggio finisce la sua carica ed è alla ricerca di consensi. caro FARINA ti sei candidato con i comunisti, con i fascisti, oggi con i fratelli la gente ti conosce e non ti ha mai dato fisducia quando a votare si doveva scrivere il tuo nome. arrenditi

    • Caro avvocato ,altri tempi quelli a cui si riferisce,Frat. D’Italia è un bel trampolino di lancio per una nuova destra,anche l’Msi cominciò in sordina per poi diventare il terzo partito D’italia con AN,tempo al tempo…..

      Riguardo alle strade provinciali;se non sbaglio per la Cerignola Manfredonia è stata posta la prima pietra,per le altre amico mio non può pretendere che qualcuno elargisca dei fondi di tasca sua……

      Saluti

      • Caro Michele, un uomo si giudica per quello che fa, e per come si comporta, non certo per quel che dice.
        Farina, è stato candidato alla provincia da Giannatempo, elezione senza preferenze solo con croce sul simbolo, preferito ad altri che avevano più diritto. eccetto l’aiuto in campagna elettorale, farina e’ stato per cerignola, per l’amministrazione di cerignola e per il PDL di cerignola un PESO. nulla ha dato alla città, Alcun contributo all’amministrazione Giannatempo. Oggi vuole visibilità e che fa butta fango a chi l’aveva risuscitato dai morti. Uomo di destra ??? Difinisci tu l’uomo Farina

        • Gent. Avvocato,a me sembra che le ”tiratine d’orecchie” fatte dall’avvocato Farina nei confronti dei nostri amministratori ,siano tutto sommato soft o,perlomeno non sono tali da giustificare una critica così efferata.

          Se poi si riferisce solo ad una questione di ”riconoscenza”non saprei cosa risponderle non conoscendo i retroscena che sicuramente avranno avuto un ruolo fondamentale.

          Personalmente ho votato Fratelli D’italia alle politiche,perchè credo nel tentativo di riunificare tutto l’elettorato della VERA destra,la fine ingloriosa del FLI poi,mi ha dato ragione.

          Alle prossime comunali poi urge fare quadrato attorno a qualcosa o qualcuno che non sia il Pdl ma che rappresenti la destra.

          Senza la candidatura di Giannatempo a sindaco (che già avrebbe avuto pochissime velleità di vittoria)la prossima tornata elettorale cittadina sarà per il Pdl disastrosa.Alla luce di ciò ho riposto le mie speranze in Frat.D’Italia e nei suoi rappresentati.

          AL tempo l’ardua sentenza……..oppure non ci rimane che Metta.

          cordialmente la saluto

        • Avvocato2 quante fesserie scrivi. Farina non ha fatto niente per cerignola?
          Vediamo: 3 palestre in costruzione per liceo classico,industriale e istituto d’arte; orti urbani in costruione all’agrario con sistemazione della casa ex custode che sartà gestita per gli anziani ed i ragazzi dalla chiesa; lavori sulla strada per manfredonia (circa 10 milioni di euro); illuminazione a borgo tressanti; fotovoltaico all’industriale; grande manifestazione di protezione civile; 4 edizioni del settembre mascagnano (chissa se quest’anno sarà fatto dal comune) e tanti altri lavori sulle strade e nelle scuole di cerignola.
          Senza dire di quello che ha fatto in tutta la provincia.
          Denigrate che non sapete fare altro. Se qualcuno a cerignola avesse fatto il 10% di quello che ha fatto farina in 3 anni molte cose andrebbero meglio.
          Intanto tu tieniti i tuoi amici che è meglio.

  18. Per il professore.
    Ha visto si é scatenato l’inferno! Legga il commento dell’avvocato!
    Che poi sia detto francamente, nonostante l’anonimato sappiamo pure questa gente a chi fa riferimento (potrei fare i nomi, i cognomi e le epiche, si fa per dire, gesta).
    Qualcuno diceva non ti curar di loro…..
    Ecco perché, professore, preferisco non commentare.
    Cordialità.

  19. concordo col Signor Farina al 100%, e molti di quelli che frequentano questo blog sanno di cosa parlo. L’anonimato va bene con discussioni a livello di “gossip”.
    Se discutiamo di cose serie, o ci si firma, o meglio limitarsi a leggere.
    Io dei commenti di “avvocato” o “salomone”, non saprei proprio che farmene e manco li leggo fino in fondo, sono solo residui di invidie e gelosie.
    Ben vengano gli amministratori che discutono e ci mettono firma e faccia, poi possiamo anche discuterli e controbatterli, ma si deve dar maggiore rispetto a chi si confronta, piuttosto a chi scrive una lettera e saluta tutti infischiandosene dei commenti.
    (grazie Professore, ma ci voleva)

  20. Concordo con Ciro,Al disponibile avvocato Farina vorrei evidenziare come l’interloquire con persone educate e pacate riesca poi a lenire il fastidio derivante da chi in anonimato critica e disprezza solo per partito preso.
    Saluti

  21. Vado con ordine……
    premesso che il mio intervento sul parere del Consiglio di Stato voleva essere un semplice contributo di chiarezza, posto che mi pongo in maniera del tutto equidistante dalle posizioni dei contendenti, ai quali sono legata da stima personale ;), ma le cui idee politiche sono lontane anni luce dalle mie…

    Michele Biancardi

    mi compiaccio che il tuo “rappresentante politico” sia così pronto a rispondere, ma come sai, sono orfana di referenti politici, per cui non c’è nessuno che possa intervenire a conferma del mio voto ben speso ;).

    Professore

    vedo che entri sempre più nel merito delle questioni, e di ciò mi rallegro, ma non puoi invitare altri (l’avv. Farina) a fare quello che tu per primo non fai! Mi sa che ti sottrai
    abbastanza ad un dialogo davvero costruttivo…..che non sia “chattare” qui.

    All’avv. Farina
    dico che mi sorprende il suo tirarsi indietro al confronto qui sul blog, conoscendone la vivacissima dialettica :): che ti aspettavi? E’ chiaro che non tutti la pensano come te sul punto…anzi, dovresti essere contento dell'”inferno” scatenato, vuol dire che hai toccato un nervo scoperto.

    Osservatore

    dici qualcosa di assolutamente inintelligibile ed incomprensibile…. Affermi che “La Corte costituzionale, con ordinanza 10-23 luglio 2002, n. 383 (Gazz. Uff. 31 luglio 2002, n. 30, serie speciale) e con ordinanza 3-22 luglio 2003, n. 270 (Gazz. Uff. 30 luglio 2003, n. 30, 1ª Serie speciale), ha “dichiarato” la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale dell’art. 65 del d. lgs. 267/2000 sollevata in riferimento agli articoli 5, 76, 122 e 123 della Costituzione.”……e quindi? Questa declaratoria conferma la tesi della pacifica vigenza ed applicabilità del detto art. 65 TUEL ! Mah……

    Per il resto, concordo completamente con quanto scritto da Ciro e VNC, come al solito, solo contesto a Ciro l’esigenza del palesarsi a tutti i costi: non è detto che un cittadino debba farlo se civilmente pone domande e solleva questioni, ma sicuramente deve farlo chi ha un incarico pubblico, e viene qui a discutere coi cittadini, come pure chi viene qui ad insultare e denigrare:l’anonimato non deve coprire la vigliaccheria, che è il peggior difetto dell’essere umano.

    • L’intelligibilità è negli occhi di chi guarda ma non di chi “osserva” che è cosa ben diversa.
      Il primo appunto che mi sento “scherzosamente” di evidenziare è che rita sentendosi già una “cittadina eletta” con incarichi di “governo” risponde come fanno in Parlamento i Ministri della Repubblica in unico intervento a più domande. Ma ovviamente “ripeto” per i permalosi……. è una battutaccia.
      Per quanto invece concerne l’incompatibilità di Ruocco che è un argomento che probabilmente sta a cuore solo a qualcuno, mia cara rita se esistono due ordinanze di “illegittimità costituzionale” per casi analoghi, emesse sulla scorta di ricorsi giudiziali, pensi sia legittimo dire che chi si sente leso nei propri diritti “faccia ricorso” con il rischio che si veda comminare una ulteriore ordinanza in linea con le altre ?
      Ritieni legittimo sulla scorta di ciò, che Ruocco possa meditare una decisione visto che ci sono casi che danno ragione alla sua iniziale enunciazione ?
      Che poi sia un fatto di rispetto etico ed istituzionale l’accettazione di un solo incarico di cotanto impegno amministrativo ……. beh quello è un altro discorso e sono in linea con chi invoca l’abbandono di una delle due cariche. Un saluto “……..solo……..” a chi mi apprezza.

  22. Buonasera a tutti,

    desidero rispondere all’Avv. Farina circa la sua manifesta
    intenzione di non poter partecipare al confronto che da alcuni mesi ha fatto di
    questo blog un banco di analisi
    abbastanza importante (ma non ancora quanto mi auguro) di alcune questioni che
    riguardano la gestione “pubblica” di Cerignola.

    Condivido quanto afferma circa il rischio che “anonimi
    dileggianti” possano in qualche maniera minare quanto si costruisce o si possa
    costruire confrontandosi nel blog, va però sottolineato che chi legge è sempre
    più attento e capace di discernere il
    vero dal presunto, con effetti che, spessissimo, portano ad effettuare una “reale
    valutazione” di come stanno le cose, con un risultato certamente negativo per
    chi strumentalizza questo eccellente mezzo di comunicazione.

    Tale ‘reale valutazione’ è esattamente lo scopo che con
    alcuni blogger (taluni conosciuti, taluni da conoscere..) ci stiamo
    prefiggendo, con un unico obiettivo finale, cercare di migliorare, anche di
    quel poco che è alla nostra portata, la
    vita collettiva della nostra città e, dio non voglia, se non ce n’è un
    disperato bisogno..

    A questo aggiungo che l’anonimato nel blog non
    necessariamente deve tradursi in un anonimato nella operatività! Mi spiego: la
    volontà non è quella di nascondersi all’ombra di un nick per poter esprimere
    opinioni o dileggi, ma quella di confrontarsi apertamente sulle questioni che
    ci riguardano come collettività. A questo proposito, così come è avvenuto con
    Rita, Ciro, Michele ed altri, non c’è alcuna difficoltà ad incontrarla personalmente
    per poter comunque “costruire” indipendentemente dalle singole ideologie..

    Infatti come diceva un certo Taylor, ad oggi si deve
    ricercare una “one best way” nella gestione del pubblico che non
    possiamo più permetterci di non percorrere
    e, probabilmente, la regola (e non l’eccezione) passa attraverso una maggiore visibilità dell’operato di chi amministra la cosa pubblica…

    Grazie per l’attenzione e soprattutto per il suo prestarsi
    qui nel blog (cosa che, finora, nessun suo collega ha ancora accettato di
    fare).

    PS. Indipendetemente dall’aspetto puramente normativo,
    condivido che la duplicità di incarichi sia quantomeno inopportuna.

  23. è con viva e vibrante soddisfazione che concordo con Biancardi, quando condorda con me
    saluto gli (altri)

    • ahahhahahaahahahaahah…….sembri Napolitano! Da quando il Professore ti fa i complimenti, ti abbiamo perso dalle mani ;)…sarà nato un idillio?!?!

  24. Ciro fai poco lo spiritoso,ricordati che ho tanti amici nel napoletano e potrei tranquillamente ”riferire” della tua presenza nel mio paese,omettendo le tue vere generalità……….Torino docet………..

  25. Egr.Avvocato Farina,
    mi stupisce il suo “stupore” nel riscontrare la presenza all’interno del blog di “cellule quasi anonime” che, per opportunismo politico o per mera ignoranza, tentano di inquinare la limpidezza delle nostre discussioni con “insolenti ingiurie” o “stupidaggini giuridiche”.
    Non mi sembra che, fuori da qui, sia tanto diversa la realtà……o sbaglio???
    L’immane “sforzo” che stiamo cercando di portare avanti in questo blog, è proprio quello di combattere questo modo di dibattere dei problemi della collettività e ……. “fare politica”, nel senso nobile del termine….
    Capisco le sue remore nell’accogliere il mio invito ( ci vuole stomaco per sopportare “l’inferno della volgarità e dell’ignoranza”), ma almeno non faccia mancare il suo contributo di idee e conoscenze alle tematiche sulle quali ci vedrà discutere…..può farlo “in anonimo” a salvaguardia del suo fegato e della qualità delle nostre discussioni.

    P.S.: Oltre alla lapalissiana questione dell’incompatibilità e alle altre tematiche da Lei sollevate nella lettera al Sindaco, sarebbe utile approfondire altre singolari ed illogiche DELIBERE e DETERMINE della nostra amministrazione…….

  26. Cara Rita,
    Continui a “punzecchiarmi” ben sapendo che il “bersaglio” e’ sensibile ai tuoi attacchi.
    Non ritengo assolutamente un problema per il sottoscritto partecipare ad una piacevole “pausa caffè” del gruppetto……anzi ti confido che la cosa mi incuriosisce in maniera smisurata…… Ma penso che quel momento sarà ancora più bello se, come penso e credo, il gruppetto diventerà più numeroso e i risultati raggiunti più confortanti.
    A tal proposito ritengo un “successo” del gruppetto essere riusciti ad ottenere considerazione da parte dell’Avvocato Farina e di qualche “distratto” osservatore ….
    Sono altresì deluso dal mancato coinvolgimento nelle discussioni di altri nickname storici del blog ( Vult e Ger, Pidiellina, Liv, Tam Tam, Pettegola….) che, ciascuno con il suo stile e conoscenze, potrebbero accrescere in quantità e qualità l’operato del gruppetto.
    Temo che, incontrandoci, potremmo perdere di vista l’importanza di allocare , qui nel blog, la nostra “sede sociale”…..
    P.S.: Se non rendete pubblica qui nel blog, la data, l’ora ed il luogo delle Vs.prossime riunioni, sarà impossibile per “altri” raggiungerVi 😉

  27. Gentile Prof.
    questo gruppo (gli altri siamo noi?) è un qualcosa di bello e raro, nel senso che fa della inclusività (liberissima) la sua arma. I blogger da lei citati sono già da tempo invitati a partecipare (come lei del resto e come chiunque privo di qualsiasi interesse che non sia quello di “spostare ciottoli”..) all’interno di uno strumento di comunicazione che peraltro è per sua natura aperto a tutti, ma proprio in virtù della libera partecipazione, evidentemente per il momento preferiscono fare altre scelte.
    Sono convinto che non sia il numero dei partecipanti (almeno a questo livello) a qualificarne l’attività, bensì l’impegno, la partecipazione e se mi consente, l’apertura mentale… Fermo il fatto che, come si dice.. più si è e meglio è..
    Quando vuole è il benvenuto, (il caffè è veramente buono.. ;))

  28. Professore,
    se vuoi raggiungerci, il modo più semplice per te è contattare Michele Biancardi, che dici di conoscere per il tramite di amici comuni.

    Ti aspettiamo, il caffè, come dice Very Normal Citizen, è davvero buono 😉

    Per la redazione: un mio commento ad Osservatore è in moderazione…forse solo per la lunghezza (ho dovuto citare un pò di normativa e sentenze..): visto che io non ho usato termini offensivi, non credo che il legislatore li abbia usati…….

  29. (ho tagliato il commento in moderazione forse perchè troppo lungo)

    Osservatore, qua parliamo di “italiano” prima ancora che di diritto, eh?

    La tua citazione di quelle pronunce di inammissibilità della Corte Costituzionale a casa mia (ma non solo, a casa di tutti direi..) significa solo una cosa: non esiste un problema di incostituzionalità dell’art. 65 in relazione a quegliarticoli (5,76, 122 1 123). Punto.

    Infatti, con la legge n. 165 del 2 luglio 2004 (dunque, successiva alle pronunce da te invocate..) il Parlamento ha stabilito i principi fondamentali ai quali deve attenersi la Regione nel disciplinare la materia e riserva allo Stato la definizione dei casi di ineleggibilità e di incompatibilità di componenti di organi costituzionali e di appartenenti ad amministrazioni ed enti pubblici statali, confermando con ciò la permanenza in vigore delle norme speciali sull’argomento. Successivamente, il Consiglio di Stato, nel parere improvvidamente citato da qualcuno, ha risposto negativamente al quesito se all’art. 64 sussista un’ipotesi di incompatibilità tra la carica di consigliere comunale e quella di assessore nella rispettiva giunta, nei
    comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, auspicando che sia adottata una iniziativa legislativa per colmare la lacuna in quanto gli artt. 64 e 65 presi in esame si applicano solo per i casi testualmente menzionati.
    Perciò, Osservatore, che cosa stai dicendo? Che sussistono dubbi sulla applicabilità al caso del nostro vicesindaco dell’art. 65? No…non esistono dubbi “giuridici”. Poi, se vuoi, entri nel merito e dici che quella dell’amministrazione e di Roberto Ruocco è una scelta “politica”, e questo, se permetti, è un altro discorso, nel quale io non ho alcuna intenzione di entrare.

    Ma non venire a sbandierarci pezze giustificative (a colori…) giuridiche, perchè, come già ti è capitato nel “caso Gema”, alla fine fai solo una pessima figura ;).

    Sorvolo sulle tue reiterate affermazioni (non sei nuovo) quando scrivi di me “sentendosi già una “cittadina eletta” con incarichi di “governo””….ecco, mi fanno solo sorridere, perchè chi mi conosce sa che è l’affermazione più lontana dalla realtà di quanto tu possa anche solo “scherzosamente” immaginare: ho dato più risposte
    contemporaneamente, solo perchè c’erano stati più interventi a cui desideravo
    rispondere..tranquillo, al potere puoi restare tu con i tuoi amici di turno.

    Sempre se ti ci fanno restare, eh! Ho come l’impressione che verrai scaricato a breve…….

  30. Egr. “Distrattissimo Osservatore” ,
    L’amatoriale politicante Rita ha perfettamente ragione.
    Il tuo primo intervento, indirizzato al sottoscritto, pensavo non facesse che avvalorare quanto da me scritto, poi……dopo la tua risposta all’Avvocato Farina (repetita iuvant….) ho capito che, per l’ennesima volta eri incappato in un “errore di distrazione”….
    Il sottoscritto, con benevolenza, ti ha “solo” declassato in “distratto osservatore”, mentre Rita si è voluta togliere qualche sassolino dalle scarpe……
    Vedo, però, che continui ad insistere su una posizione “inintelligibile”…,,,,,,,
    Utilizza il prossimo weekend per “ripassare” un po’ di italiano e di diritto……..poi…. Lunedi’ ….. Entra nel blog….chiedi scusa a Rita, all’Avvocato Farina e a tutti gli altri…….ed ammetti candidamente di aver fatto un “clamoroso” errore d’interpretazione.
    Solo così potresti rimanere, nel mio giudizio, un “distrattissimo” osservatore e non qualcosa di peggio….
    P.S.: Egr.Avvocato Farina, volevo solo farLe notare che l’Osservatore non è un “dilettante” dell’Amministrazione Pubblica, anzi…….CI LAVORA ALL’INTERNO!!!

    • Esimio “Professore” effettivamente in questo momento ho terminato di leggere la sentenza ed ha perfettamente ragione rita, ma ciò ritengo comunque non c’azzecca nulla con l’essere politicante o non politicante.
      Mi permetto con sommo rammarico di comunicarle di non poter dedicare il mio prossimo weekend nè all’italiano nè al diritto in quanto già zeppo d’impegni, ma saggiamente ne terrò conto per il futuro.
      Nel ritenere di non dover chiedere scusa a nessuno in quanto non ho offeso nessuno, resta comunque il fatto che per poter accertare la costituzionalità dell’art.65 si è dovuto ricorrere sempre ad una attività “giudiziale”, come potrebbe accadere, salvo rinsavimenti etici, per il caso Ruocco, anche se non riesco ad individuare il soggetto “attore” dell’eventuale ricorso per incompatibilità.
      Ad ogni buon conto, anche per una sola questione etica avevo già espresso la mia modestissima opinione sul tema, per cui avevo già corroborato la tesi di Farina in merito alla rinuncia di una delle cariche da parte di Ruocco.
      P.S. Come mai è passato autonomamente dal “lei” al “tu”…..????
      Saluti.

  31. Ciro…..potresti prestare il tuo ultimo “neurone” all’amico Osservatore per questo weekend????
    Ha molto da studiare…….
    P.S.: Sono certo che accetterà scherzosamente la mia “battutaccia”….. Amico osservatore….

    • Prof. devo dire che con Ciro condivide un allegro primato, quello di avermi fatto ridere e sorridere di gusto negli ultimi giorni… 😉
      Grazie

    • Lo studio e l’aggiornamento occupa buona parte della mia giornata.
      Per la cronaca …….. il neurone in “prestito” è pervenuto proprio in questo istante con il mio impegno alla pronta restituzione. Saluti

    • GUARDATE, CREDO CHE GIANNATEMPO SE DOVESSE RENDERSI CONTO DI ESSERE IN UNA EVENTUALE SITUAZIONE DI ILLEGALITA’ (soprattutto gli appalti), IMMEDIATAMENTE E CON SOLITA RUFFIANERIA CERCHERA’ DI EVITARE CHE L’AVVOCATO FARINA VADA AVANTI.

      MAGARI LA MAGISTRATURA FOSSE PIU’ ATTENTA E SERIA NEI CONFRONTI DI TANTA SFACCIATAGGINE.

      BRAVO, AVV. FARINA.

      CI CHIEDIAMO DOVE’ LA CICOGNA (AVV. METTA) CHE PARLA SOLA A VUOTO.

  32. Ammettere di aver preso un abbaglio non è da tutti,io sono come la medaglia di bronzo……..Sig.Osservatore ;complimenti per per il suo comportamento

    • La concezione di “infallibilità” appartiene a chi, sovrastimando le proprie conoscenze, si ritiene avulso dalla acquisizione di informazioni ed altrui pensieri, albergando quasi sempre in soggetti limitati.

  33. Sono iscritto all’AIDO da tempo, credo di essere stato uno dei primi.
    Sono disposto a donare il mio unico neurone a “osservatore”.
    Temo che non sia una buona azione, perchè credo sia troppo per lui, gli scoppierebbe in testa, non essendo abituato a possederne alcuno.
    p.s.
    basta ora tartassarlo, avrà una dignità anche lui.

    • Din……Don…. comunicazione di servizio……… il neurone donato in prestito è effettivamente scoppiato e quindi non è più restituibile…… ci spiace per il proprietario ma sarà costretto d’ora in poi ad abituarsi anch’egli a non possederne alcuno.
      Per lui la vedevo difficile già con uno solo mah…….!!!!!

  34. Cirù, complimenti per il neurone che hai “imprestato”.. sta facendo effetto…

  35. Ragazzi famo una cosa;essendo io affetto da una patologia rara,il nome clinico è IPERNEURONITE AD SCITTUM,in pratica il mio encefalo produce un numero spropositato di neuroni(è la causa della mia super intelligenza ),fatemi pervenire via fax il numero di neuroni che VI serve e,sarà mia premura spedirveli per posta.

    Ps Il costo è di EURO 100 cadauno ,spedizione a carico del richiedente.

    Se acquisterete almeno 10 neuroni 1 sarà in omaggio.

    La merce acquistata non potrà essere restituita.

    Saluti da Cesare Cadeo

    • E’ da tempo che non Le faccio i complimenti per ciò che scrive……..ma questo post la rimette sul podio delle mie preferenze…..

  36. Michele, io qua di “bronzo” non ci vedo una medaglia…..ma una faccia!!! Chissà se il neurone prestato dal nostro Ciro trova spazio, o annega 😀 !

  37. very normal hai letto il mio sms? aspetto una conferma..
    pensa se come “Guest Star” potevamo avere il Prof, che seratona sarebbe stata 🙂

  38. Biancardi guarda che i neuroni non sono quelle pasticche azzurre che commerci clandestinamente..

  39. Ma ti riferisci a quelle che ti ho venduto(se non baglio un cartone sano)l’anno scorso quando andasti in Brasile???

  40. La scorsa settimana chiedevo “lumi” ad un amico impegnato nella gestione della pubblica amministrazione su alcune delibere di giunta e determine dirigenziali.
    Onestamente mi rispose di non essere adeguatamente informato sulla questione da me sollevata, e , conoscendomi come una persona tutta “professione et familia” , mi chiese da chi avevo avuto queste notizie.
    Gli risposi di averle direttamente assunte dal sito internet del comune di Cerignola ……
    Guardandomi con stupore misto a preoccupazione testualmente mi disse: ” Ma non sarai mica un grillino???”……
    L’ho mandato “amichevolmente” a quel paese e sono andato via……
    Mi fa rabbia pensare che i “professionisti della gestione della cosa pubblica” abbiano una considerazione così miserrima del loro elettorato……
    Per questo rinnovo l’invito all’Avvocato Farina ad accettare il confronto con cittadini come Rita, Very, Biancardi o Ciro che hanno QUALITÀ SUFFICIENTI PER DIALOGARE COSTRUTTIVAMENTE CON GLI STORICI ESPONENTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.
    Ovviamente l’invito rivolto all’Avvocato Farina e’ esteso anche a TUTTI gli altri TOP PLAYER della politica cerignolana……

  41. Professore, e com’è, mò non ti piace più l’osservatore cerignolano? prima lo vedevi in “posizioni di rilievo” vista la sua indubbia competenza, e mò addò u mètt??

    Un dubbio mi sovviene, atroce: il Mistral lo so a che ora si alza, ma…l’altro??

  42. osservatore ieri sera se ne è andato completamente all’aceto…. Din Don …. Din Don…e che vulhv fè, Lando Fiorini?

    Nun me lo di’ stanotte

    a chi hai stregato er core

    la verità fa male

    lasciame ‘sta visione pe’ spera’

    din don din don amore

    cento campane stanno a di’ de no

    ma tu ma tu amore mio

    se m’hai lasciato ancora nun lo di’

    no nun lo di’ nun parla’

    sei una donna o una strega chissà?

    Me resta ‘na speranza, la speranza di quer sì…

    din don, din don amore

    cento campane stanno a di’ de no

    ma tu ma tu amore mio

    se m’hai stregato dimmelo de sì

    PURA VIDA A TUTTI!!!! E Che il pane vi accompagni sempre ;)!!!

  43. Noto con piacere una certa atmosfera allegrotta….al contrario, Professore, il tuo commento denota amarezza: per la prima volta hai manifestato lo stesso sconforto che vede uniti qui me, Ciro, Very ( 😉 ), Michele, e tanti altri..

    Mi ero fatta l’idea che eri più coinvolto, emotivamente almeno, con l’attuale assetto, ma mi sbagliavo ;).

    Io accetto tutto, anche l’incapacità, anche se a certi livelli non dovrebbe essere tollerata (specie quanto gli stipendi sono un pò altini, eh osservatore?!?!), ma non la mala fede.

    E presumo sempre la buona fede dei nostri amministratori, a cui rimprovero una certa rilassatezza riguardo ad aspetti che sono molto importanti e si riflettono sulla qualità della vita dei cittadini.

    Osservatore (niente di personale eh..davvero!) la volta in caciara, come al solito, ma non va bene…finchè piglia una cantonata così grave sull’art. 65, poco male, presumo lo faccia per piaggeria verso Ruocco.

    Ma i danni dell’ammanco Gema sono eclatanti, e li pagheremo noi..come la mettiamo?

    A che titolo trova ancora il coraggio di venire qui a ca..eggiare?? Al suo posto, minimo passerei il tempo a rimettere ordine nelle carte…MINIMO!! E non vi dico dove metterei la faccia!

    I servizi devono funzionare..i cittadini devono trovare un interlocutore sempre attento al Palazzo di Città, le tasse che abbiamo pagato ci devono tornare in termini di qualità. Utopia……
    PS: per il caffè, tieniti pronto…un pomeriggio di questi?!?! (per contattarci, c’è sempre l’indirizzo mail di Ciro, eh! )

    • Niente…. siete proprio tarati tu e quell’idiota da “sosta vietata” a cui piace fare la “fornaia”.
      Ho come l’impressione che sei depositaria di una quantità smisurata di “frustrazioni” inespresse, probabilmente scaturenti da una “cultura” smisurata come quella che credi di possedere, un titolo di studio “parcheggiato” in tiretto. Vero che non sopporti l’impropria occupazione di ruoli decisionali da parte di chi “tu” credi incompetente, senza conoscerne minimamente le capacità professionali ?
      Guarda che la Pubblica Amministrazione è altra cosa, specialmente in questo momento recessivo e quando si deve decidere facendo delle scelte che possono penalizzare un cittadino a discapito di un altro, si deve farlo con sobrietà di intenti ed obiettività di scelta.
      La mia sensazione è, che nutri invidia e livore nei confronti di professionalità che la tua nebulosa e offuscata visione delle cose, non ti consente di valutare con il giusto peso e l’egual misura di quanto valuti te stessa.
      P.S.:Ho come l’impressione che ……bevi molti caffè.

      • FARINA ,FARINA quando la smetterai ,ti sei barcamenato più di una volta fra sinistra (ma forse lo stallone non era di razza.) e destra solo per una poltrona, che ti hanno affidato mo che vuoi,passarla di padre in figlio.

  44. Cao Rita,
    Anche tu, come il mio amico del palazzo di città , ritieni “assurdo” che un semplice cittadino, tutto “professione et familia”, possa approfondire questioni riguardanti la pubblica amministrazione……
    Quando avrai la certezza che l’unica attività politica svolta dal sottoscritto finora e’ stata quella di recarsi a votare, mi consentirai di chiederti come pegno il pagamento del caffè 😉
    Non so se hai notato, invece, l’arrivo di new entry qui nel blog…..
    “La fornaia” ed il suo bodyguard “canopy”, di indubbia “filosofia cicognina”, sono più o meno “spontaneamente” entrati , a gamba tesa, nelle nostre discussioni.
    Inviterei questi due “soldati semplici” del Movimento La Cicogna a farsi portavoce della nostra disponibilità al confronto dialettico con il loro “padrone”…..
    Siamo certi che il “focoso” avvocato non rifiuterà l’invito…..

  45. osservatore

    la nostra impressione, e mi sa che non siamo pochi, ma tutti qui, è che tu faccia parte di quel tipo di personaggi che si definiscono in genere “”ciucci e presuntuosi”
    Ribadisco ancora una volta, se non ti fosse bastato fin’ora, che non solo non capisci niente a livello totale, (e lo dimostra il fatto che sei diventato lo zimbello della notiziaweb), ma se nel caso facessi davvero parte, di quel settore di pubblica amministrazione, che non sa dare spiegazioni ai cittadini del “buco” di 8 milioni di euro,
    vuol dire che: tu hai sbagliato mestiere, poichè inadempiente, e noi siamo nelle mani di Dio, visto che dovremo continuare a versare soldi a chi non li sa amministrare.

    • Togliti dalle scatole e lascia dialogare altri che almeno sanno esprimere correttamente i propri concetti…….. anche se con i paraocchi.

      • leggi su come ti ho espresso correttamente e chiaramente i miei concetti e dimmi se sono stato abbastanza chiaro o se devo fati pure i disegnini, imbecille.

    • Con te giochiamo in un altro momento….. parliamo di cessi…. pisciaturi …… ed altri sanitari che ami tanto……….!!!!!

  46. Osservatore,
    avevo deciso di non scrivere in merito alla tua ultima
    manifestazione, ma poi mi sono detto che leggere certe cose senza proferire
    parola è ..ingiusto.
    Quindi, premettendo che non difendo Rita, che è più che in
    grado di difendersi da sola (contro te poi va a spasso..), ciò che invece mi sembra utile farti notare, visto che evidentemente non ne distingui la differenza è che, come
    spesso fai, confondi (con dolo) le opinioni con le considerazioni.

    Mi spiego: nel momento in cui Rita effettua valutazioni di
    fatti e circostanze che portano a ‘considerare’ il caso Gema (come qualsiasi
    altra notizia), effettua appunto valutazioni e sillogismi legati agli eventi
    riguardanti il caso in questione da cui trae, appunto, considerazioni legate a tali eventi. Tali considerazioni,
    legate agli eventi e quindi all’operato, poi si possono condividere o meno a
    seconda della propria posizione (determinante), onestà intellettuale o più
    semplicemente in virtù di una diversa
    concezione delle cose..

    Diversamente da ciò, tu non effettui considerazioni sul “casus
    belli”, nella tua ultima partecipazione, esprimi delle ‘opinioni’ non su un operato,
    bensì su una persona senza conoscerne praticato, l’attività lavorativa, se ha
    una laurea (o no, e se ce l’ha nel cassetto..),
    peggio ancora.. che è frustrata, al pari di altra persona (anche questa
    non conoscendola) di cui ne sottolinei l’idiozia.
    Giochino, questo, piuttosto scorretto anzichenò… (per usare un eufemismo).

    Questo tuo modo di ‘comunicare’ mi fa pensare che in realtà
    le frustrazioni ed il livore che “vuoi vedere” negli altri (unico ad avere tali
    visioni), molto più probabilmente giacciono stabilmente dentro te.

    Ma non voglio fare lo stesso tuo errore e arrogarmi
    probabili opinioni sul tuo conto, invece
    preferisco rimanere, io si, uno che osserva i fatti, senza autoreferenziarsi professionalità che possono anche non trovare
    riscontro in termini di efficacia (non efficienza) del proprio operato (!) (tra l’altro chi si auto referenzia è perché non lo fa nessuno per lui..)

    Nel corso della prossima settimana finalmente disporrò del
    confronto di alcune info determinanti sul caso gema che metterò nel blog. E saranno fatti, non opinioni.

    Mi perdonerai se per
    una volta non ti auguro una buona sera, proprio non mi viene..

    Salve Prof. Come stà?
    Non sempre i nuovi arrivi li portano le cicogne… 😉

    • Chiamate un interprete ………… !!!!!!!
      Ho solo capito che rita non ha bisogno di “difese d’ufficio” e tu……. anche se in merito alla mia ultima manifestazione ….. per il tuo alto senso di giustizia ….. sei intervenuto con la solita “difesa a spada tratta” degli amici del tuo clan……!!!!!!
      Volevo solo puntualizzarti comunque, che in merito a primogeniture informative, se pensi che l’attuale minoranza in Consiglio Comunale e nella fattispecie il gruppo di Metta, ben attrezzato dal punto di vista strettamente giuridico/informativo, possa consentirti e renderti unico portatore di clamore mediatico, sei certamente fuori strada. Per l’opposizione e solo per essa ….. i nuovi arrivi li porta sempre “la cicogna”.

      • Scusami volevo aggiungere, ma sempre con il rispetto del caso GEMA, (per i permalosi) ………. che non ti auguro buona Domenica.

      • Se non capisci il problema è tuo..
        Senti osservatò, lascia perdere, davvero te lo dico. Non è cosa.

        Primogeniture informative.. clamore mediatico.. Sei proprio ‘fuori’..
        Ci sono cose che, evidentemente, vanno oltre la tua comprensione ed invero non mi aggrada più spiegare. Non ha + senso.
        Ma questo non è un problema mio, lo diventa nel momento in cui la gestione di soldi pubblici dovesse passare attraverso “cotanta intelligibilità”.. Mi rimane la speranza che non sia così.
        Te la auguro una buona domenica (se la accetti). Ne hai forte bisogno.

        • ……”Nel corso della prossima settimana finalmente disporrò del
          confronto di alcune info determinanti sul caso gema che metterò nel blog. E saranno fatti, non opinioni.”………….
          Queste sono tue affermazioni…. probabilmente quello che è fuori come un balcone sei tu…. ed il problema è proprio tuo!
          Potrebbe pure essere che attraverso “cotanta intelligibilità” …………della gestione dei tuoi “tributi” possa occuparmene indirettamente, ma purtroppo per te, di ciò dovrai fartene una ragione.
          Per la domenica tutto come nelle previsioni. E’ vero ne avevo un rilassante bisogno visto che “io” lavoro tanto.

  47. Professore…non ho più pre-giudizi sulla tua persona, nel senso che credo al fatto che sei esattamente come noi, semplici cittadini interessati al bene pubblico, e lo credo soprattutto perchè presto questo ce lo confermerai “di pirzona pirzonalmente” ;)..e ci credo al fatto che ti interessi di delibere e determine senza essere nè un M5S nè un politico di professione.
    Il piacere e l’onere di avere questo interesse dovremmo riscoprirlo un pò tutti, e non solo a chiacchiere ma andando a spulciare per bene atti e misfatti.

    Confermo quanto saggiamente compreso dalla Fornaia…osservatore ha proprio preso d’aceto….però, come dicono gli ottimi Ciro e Very (oramai posso permettermi di chiamarti per nome e risparmio “Normal Citizen”), adesso non c’è manco più necessità di rintuzzarti, perchè quello che volevamo sapere e capire sull’affaire GEMA l’abbiamo capito tutti, e a me basta questo e poi, francamente mi sembra di sparare sulla croce rossa……

  48. Carissimo Sig.Biancardi,
    Mi appello alla sua indiscussa umanità ed al suo elevato senso civico, per chiederLe di elargire gratuitamente almeno 10 dei suoi preziosi neuroni per risolvere il caso umanitario dell’amico osservatore…….
    Quel diavolo di Ciro, infatti, non gli ha spedito “highlander”, il suo ultimo neurone immortale, ma uno dei tanti neuroni fuori uso che aveva nel magazzino del suo encefalo….
    L’utilizzo di questo neurone difettato ha peggiorato la condizione di salute mentale del nostro amico e gli effetti di quanto le dico sono visibili in rete.
    Capisco che in un periodo di crisi, fare “elargizioni” di tali entità ( 10×100€=1000 € che con lo sconto del 10% da lei concesso porterebbe la cifra totale da riconoscerLe a 900 €) e’quasi improponibile, ma spero di esser riuscito a far breccia nel suo cuore per risolvere questo problema al nostro comune amico osservatore….

    • Esimio “Professore” mi fa specie che lei si occupi della mia salute mentale derivante dai neuroni difettati a me in uso e per giunta rilevandone in rete, anche una scarsità di effetti.
      Se il piano disquisitorio anche con lei è questo, devo riferirle che farebbe anche a me piacere di conoscere lo stato neurologico del suo neurone superstite.
      Per la cronaca, vorrei informarla che sono io il grossista di neuroni per il Sig. Biancardi, si immagini se ho bisogno di neuroni “scoppiati” di qualcuno.

  49. osservatore
    fosse per me ti userei negli ospedali come pappagallo per coloro che non possono urinare se non dai letti.
    Ciò di cui no ti sei accorto, è che io uso un modo esplicito per darti queste indicazioni, tutti gli altri lo fanno implicitamente, ma possibile che tu sia così stupido da non averlo ancora capito?

    • Adesso si ….dai parliamo di pappagalli…… di cessi……. di pisciaturi…… !!!!!!!
      Bravo …. tu si che sei esplicito …. ma sei anche ignorantello……..!!!!!!!!
      Sai che sei divertente ……. sono felice quando discuto con te di argomenti che ti qualificano ….!!!!!
      Ora basta il tempo a tua disposizione è scaduto, chi riscriviamo domani….!!!!!!!

      • cretino, io posso anche essere non ignorantello, ma un ignorantone.
        però io non ho fatto perdere 8 milioni di euro alla cittadinanza. io il mio lavoro lo so fare e bene, e tu il tuo? da come cerchi annaspando di difenderti non direi proprio.

        vai a lavorare invece che star qui a prenderti mazzate da tutti, asino.

  50. Non si puo’ aprire un esercizio commerciale,che gia’ ti ritrovi il concorrente di turno.
    GEnt OSservatore, l’idea di vendere neuroni, e’ stata mia e lei mi rovina la piazza aprendo addirittura un centro all’ingrosso,non importa vuol dire che puntero’ sulla qualita’,infatti ho appena ricevuto neuroni di marca ZIchichi.
    Saluti

  51. Professore
    venerdì sera devono esserle fischiate parecchio le orecchie, s’è fatta una serata strepitosa tra noi, cenetta, (coi partners), stavolta. Lei è stato nominato più che un concorrente del Grande Fratello, solo che le nomine erano per il suo ingresso e non per l’uscita dal gioco. Peccato per la sua assenza.

  52. Ciao Ciro,
    La cosa che più mi diverte e’ il pensiero che vi accorgerete che sono una persona completamente diversa da come mi immaginate….un “Ciro Normal Citizen”…..

  53. Professore, buongiorno! E benvenuto nel club dei mononeuronali 😉

    Stamattina sento ragliare, da vari articoli….. e forte pure!!Si aggira qualcuno qui, nel blog, che non deve aver utilizzato il week end come avevi saggiamente consigliato, mi sa che non ha studiato per niente. Però, Professore, convieni anche tu che certe carenze, sia linguistiche che di contenuti non si possono colmare in 2 giorni!! Diritto Tributario, Diritto Amministrativo, Diritto Costituzionale e, tra poco gli servirà pure un pò di infarinatura di Diritto e Procedura Penale non si improvvisano così, sempre ammesso che le materie “economiche” siano conosciute sufficientemente……e poi, oggettivamente, se l’unico neurone è annegato in quella massa d’acqua che tiene nel cervello, l’impresa è impossibile anche per i 100 neuroni offerti dal generoso Biancardi, a meno che non siano del tipo speciale munito di scafandro….La verità è una sola: ha ragione Ciro! L’unico che dice pane al pane e vino al vino.

    Osservatore, sei quello che sei, fattene una ragione, siamo noi che dobbiamo farci una ragione di avere un soggetto come te che maneggia i nostri soldi.
    Osservatore, sentimi a me…vai a mettere a posto le carte della Gema e non perdere tempo qui…è il TUO tempo che è scaduto, non quello di Ciro o di qualcun altro qui. Non lo capisci ancora?? Pensa alle cose serie! Che pena.

    • Tu invece, investi in modo proficuo il tuo pezzo di carta, …. prepara qualche buona pietanza per la tua famiglia, dato che non hai fatto nulla da stamattina.

  54. professore
    io dopo due mesi che scrivevo qui con very normal citizen, scopro che siamo amici da due anni.
    dopo due mesi che scrivo qui con Rita, scopro che la conosco da 45 anni.
    dopo due mesi che scrivo qui, scopro che Biancardi era mio vicino di ombrellone quest’estate.
    Vuol vedere che io e lei alla fine siamo parenti stretti?

    In ogni caso solo le montagne non si incontrano mai, sono sicuro che prima o poi avremo noi tutti la soddisfazione e il piacere di incontrarla personalmente.
    nel caso un giorno si decidesse questa è la mia mail ciro.caggiani@alice.it
    (senza impegno) la saluto

  55. Osservatore, continui a parlare a vuoto, così come “lavori” a vuoto…..il mio pezzo di carta stà tranquillo, è utilizzato onestamente: posso camminare con la testa alta, non so tu se puoi dire altrettanto.

    Piuttosto, pensa alla fine che farà tra poco il tuo pezzo di carta…..non ti resterà che usarlo per un ben più profano scopo!

    • Brava ti sei omologata al tuo amico “ciruzzo” non poteva essere altrimenti. Comunque volevo avvertirti che è ora di “spicciare” ….. le faccende di casa.
      Vedi che il livello di discussione consono è questo ???????

  56. Osservatore ora stai uscendo dal seminato……
    Capisco il trasporto che la diatriba epistolare puo’provocare ma con le signore o si sorvola su qualcosa o si abbandona la disputa per galanteria…..
    Non mi deludere

  57. Identikit del prof secondo me
    Altino sui 40 nonostante lasci pensare che sia piu’ grande
    Occhiali da vista libero professionista o insegnante
    Brava persona calcisticamente ok perche’ juventino
    Amante del mare e della velocita’
    Sposato con prole piccola ma non troppo
    Ex missino ora politicamente in via di definizione sempre area destra
    Segno zodiacale leone
    Numero di scarpe42 43
    Credente praticante ma non troppo
    Gran lavoratore
    Preciso quasi pignolo

    Mi fermo qui perche’ ho finito la dose di fungo……

  58. Effettivamente con osservatore stiamo esagerando.
    Probabilmente l’abbiamo sopravvalutato inizialmente.
    Ora che si stanno scoprendo i suoi standard, mi rendo conto che abbiamo infierito in maniera esagerata sulla sua psiche, basta leggere cosa è ridotto a scrivere, uno che diceva che poteva stritolare dialetticamente chiunque.
    E’ una persona che ha già i suoi problemi, sappiamo bene di cosa sto parlando.
    Chiedo a tutti di smettere con questa cattiveria nei suoi confronti.
    Persone come lui vanno assecondate e non insultate.
    Ditegli che ha ragione, che i conti sulla Gema tornano e che siamo tutti contenti del lavoro che ha svolto fin’ora, così è contento e torna su altri post a sparlare di Grillo, (il suo incubo ricorrente).
    distinti saluti osservatore, con affetto, il tuo “Ciruzzo”

    p.s.

    La fantasia, come si dice: la droga del cervello, l’immaginazione che ci da forza…la risurrezione dell’anima.
    “Pagano Luigi”

Comments are closed.