FURTO BARRA DI FERROProsegue incessante l’attività di controllo del territorio eseguita dai Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia che, supportati da personale della Compagnia di Intervento Operativo di Bari ed un velivolo del Nucleo Elicotteri, hanno svolto un capillare servizio di controllo del territorio. Prevenzione e contrasto a forme di criminalità predatoria e diffusa, controllo delle zone rurali e delle aree soggette a furti di rame e materiale ferroso nonché la prevenzione di illeciti amministrativi inerenti violazioni del codice della strada, la repressione dei reati in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti ed il controllo delle aree rurali sono stati i primari obiettivi; i risultati 8 arresti di cui 7 in flagranza per reati contro il patrimonio e detenzione di sostanze stupefacenti.

FAETO: PADRE E FIGLIO ARRESTATI DAI CARABINIERI PER FURTO AL POLIVALENTE

In Faeto, FANIZZA Cosimo, 62enne e FANIZZA Luca, 32enne (padre e figlio) entrambi lucerini, già noti alle FF.PP., sono stati  arrestati perché responsabili di furto aggravato in concorso.

I due, introdottisi nel centro sportivo polivalente comunale ora dismesso e sito in località Castiglione di Faeto, si sono impossessati di materiale ferroso (tubi e ringhiere) del peso complessivo di 3 quintali circa. All’uscita, e con il veicolo pieno di refurtiva, sono stati incrociati da una pattuglia di Carabinieri che, notato il carico, si è insospettita, li ha inseguiti e fermati accertando, di seguito, l’illecita provenienza di quanto nelle loro disponibilità. Gli arnesi da scasso usati dai FANIZZA per compiere il reato sono stati sottoposti a sequestro, la refurtiva restituita all’amministrazione comunale, i due tratti in arresto.

CATELNUOVO DELLA DAUNIA: RUBANO UNA SBARRA DI FERRO DA 20 QUINTALI. ARRESTATI DUE SANSEVERESI DAI CARABINIERI

In Castelnuovo della Daunia i Carabinieri hanno tratto in arresto IACOBAZZI Antonio, 50ennne, e BUONTEMPO Giuseppe, 35enne, entrambi originari di San Severo e noti alle FF.PP. ritenuti responsabili di furto aggravato. I due hanno caricato su di un autocarro dotato di gru meccanica una barra in ferro lunga 8 metri e pesante 20 quintali circa, asportandola da una pesa per autocarri di proprietà di un cittadino del luogo. I sanseveresi sono stati bloccati dai Carabinieri mentre si allontanavano dal luogo del reato e mentre erano verosimilmente diretti verso un deposito di cascami di ferro cui cedere la refurtiva. Accertata la provenienza della barra  in ferro la stessa è stata restituita al legittimo proprietario lo IACOBAZZI ed il BUONTEMPO tratti in arresto.

LUCERA: AGLI ARRESTI DOMICILIARI SORPRESO ALLA GUIDA DI AUTOVETTURA. ARRESTATO PER EVASIONE

FACCILONGO Valerio Pio, 26enne lucerino, è stato arrestato per evasione. Nell’ambito dei controlli ai sottoposti agli arresti domiciliari il FACCILONGO non è stato trovato all’interno del suo domicilio. Le ricerche dei Carabinieri volte al suo rintraccio hanno avuto esito positivo in quanto l’uomo è stato sorpreso, poco dopo, nel centro abitato di Lucera alla guida di un’autovettura.

RODI GARGANICO: RUBA BORSA  DA AUTO IN SOSTA. RINTRACCIATO ED ARRESTATO DAI CARABINIERI

In Rodi Garganico CORSO Paolo, classe 1977,  già noto alle FF.PP. è stato tratto in arresto perché responsabile di furto aggravato.

Con una richiesta di intervento al 112 un trentenne rappresentava ai Carabinieri di aver subito il furto del proprio marsupio, asportato dalla sua autovettura e contenente documenti personali e la carta bancomat. Le tempestive ricerche dell’autore del furto descritto dalla vittima consentivano ai Carabinieri di individuarlo nella vicina località San Menaio del comune di Vico del Gargano, mentre cercava di dileguarsi con la refurtiva che, recuperata, veniva restituita al legittimo proprietario.

VIESTE: NASCONDE MARIJUANA NEL VANO MOTORE. ARRESTATO DAI CARABINIERI PER DETENZIONE DI STUPEFACENTE

NOTARANGELO Giuseppe, classe 1979, già noto alle FF.PP. è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri in Vieste, dopo aver eseguito alcuni servizi di osservazione e dando riscontro a attività info investigativa, procedevano al controllo del NOTARANGELO fermato a bordo di un autoveicolo per le vie cittadine.  Lo stato di agitazione mostrato dal trentaquattrenne ha indotto i Carabinieri ad eseguire un accurata perquisizione personale e veicolare rinvenendo nelle sue disponibilità 10 grammi di marijuana. Lo stupefacente era abilmente occultato all’interno del vano motore della sua autovettura una Volkswagen Golf.

LUCERA: UN ARRESTO IN ESECUZIONE DI PROVVEDIMENTO DALL’A.G. PER PORTO INGIUSTIFICATO DI ARMI

CORDONE Michele, 48enne, è stato arrestato dai Carabinieri in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica di Milano che ha disposto 10 giorni di carcerazione in regime di detenzione domiciliare perché ritenuto responsabile di porto ingiustificato di armi e oggetti atti ad offendere commesso nel 2008. In quell’occasione, a seguito di una lite fu arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e, nelle sue disponibilità furono trovati tre coltelli.

LUCERA: TRE DENUNCE IN STATO DI LIBERTA’ NELL’AMBITO DEI CONTROLLI ESEGUITI DAI CARABINIERI

Nel corso dei controlli del territorio disposti dal Comando Provinciale di Foggia nel territorio della Compagnia di Lucera sono stati denunciati in stato di libertà:

– F.R., 43enne di Lucera per ricettazione, in quanto presso la sua abitazione è stata rinvenuta una targa di ciclomotore oggetto di furto denunciato nel 1996 presso la Stazione Carabinieri di Lucera;

– C.S., 66enne, di Motta Montecorvino, per furto aggravato, poiché a seguito di controllo i Carabinieri hanno accertato un allaccio abusivo realizzato dallo stesso tra l’impianto elettrico della sua abitazione e quello di illuminazione pubblica dalla quale sottraeva indebitamente energia elettrica;

– G.C., 34enne rumeno, domiciliato a Casalvecchio di Puglia ritenuto responsabile di guida senza patente perché sorpreso al volante di un’autovettura sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita.