buonnano-legaÈ scontro nell’Aula della Camera tra Lega e Sel. Tutto parte da una provocazione di Gianluca Buonanno, impegnato in un ostruzionismo con il suo gruppo e con Fdi, che rivolto ai banchi di Sel dice: “Per loro è più importante se c’è il matrimonio tra persone dello stesso sesso di altri provvedimenti, per cui invece di chiamarsi Sinistra e liberta si chiamassero sodomia e libertà”.

Immediata la reazione dai banchi di Sel, con il vicepresidente Di Maio che fatica non poco a riportare la calma, richiamando all’ordine e invitando a usare “un tono consono in quest’aula e senza offendere le altre forze politiche”. Secondo qualcuno, in Aula un deputato di Sel avrebbe urlato a Buonanno minaccioso “Ti aspetto fuori”.

Lo stesso deputato è stato poi espulso dall’Aula per aver esposto dei cartelli ritenuti offensivi contro il Governo: “Il governo libera i pedofili”. (fonte: HUFFPOST)

17 COMMENTI

    • Mooolto simpatica?
      Mi sembra simpatica come un mal di testa o un’influenza…
      Io non sono di SEL ma solo un leghista poteva dire e scrivere queste cose (tra l’altro guadagnando oltre 20 mila euro al mese da una repubblica che il suo partito disconosce).
      Strano che non si sia fatto fotografare ruttando col dito medio alzato.. sarebbe stato più in tema..

  1. Very ,ciao ;SODOMIA E LIBERTA’ è proprio simpatica……
    Riguardo ai matrimoni Gay sono in perfetta sintonia con Buonanno e con la chiesa .
    Io non li farei sposare neanche al comune ,figurarsi in chiesa.
    Si al riconoscimento di tutti i diritti di questo mondo .ma un NO secco a far passare la cosa come naturale evoluzione della società .

    • non credo proprio che i gay tengano a sposarsi in chiesa: immagino però che come tutti gli altri cittadini abbiano diritto anche loro a ratificare le loro unioni da un punto di vista legale. che le piaccia o no, queste istanze sono state in più casi accolte: in Italia ci vorrà più tempo, in ossequio ai dettami del vaticano (laddove si annidano probabilmente peccatori assai peggiori dei poveri gay…) ma alla fine saranno accettate anche qui, vedrà… cominci a farsene una ragione…lei, i leghisti e tutti gli incapaci di tolleranza…

  2. Ciao Michè, 😉
    sinceramente non credo che Buonanno (quello che diceva che la padania esiste perchè esiste il grana padano.. ndr) stia lì a farsi tutte queste riflessioni.. credo piuttosto che da un po’ di tempo non ne diceva qualcuna pesante… ed ha dovuto rimediare qualcosa per salire la ribalta..(degli idioti..)
    La sua battuta può stare simpatica o meno.. a me è simpatica come ti ho scritto..(ma solo perchè non ho trovato di peggio..)
    Ciò non toglie che rispetto chi la pensa diversamente. Se poi sei tu, lo so che le nostre idee sono.. come dire.. non proprio vicine, ma il caffè da te lo prenderò sempre.. è troppo buono (se me lo vorrai offrire..) 😉
    ;))))

  3. Avere come parlamentare un “vero uomo” come Buonanno e’ il vero problema grave che avverto leggendo l’articolo…….la soluzione a questo scempio dovremmo cercarla insieme ……uomini, donne, gay e lesbiche…..
    Per cui, cari amici, a prescindere dalla vostra “categoria di appartenenza” , date un contributo in idee per evitare che costui e/o altri ignobili personaggi possano continuare a rappresentare il popolo italiano….

  4. se permettono di sposarsi in chiesa o in comune a persone come buonanno, bossi o borghezio, possono sposarsi pure gli scarafaggi con i topi di fogna.
    non è una battuta, non fa ridere, mi fa pena pensare che parte delle mie trattenute vadano a elementi simili.
    buonanno è il classico elemento che critica i gay poi magari va in thailandia a fare vacanze pedofile.

  5. caro prof (e Rita, michele, Ciro ecc)
    come ti accennavo ieri sera, in realtà il segreto per evitare i buonanno di turno sta nella partecipazione. Fare e non solo osservare che è sterile e non produce niente. (invero la richiesta di dare un contributo in seconda persona plurale lascia perplessi..ma so che non è un ‘armiamoci e partite..’ 😉 )
    Le modalità per evitare ‘scivoloni’ ma soprattutto ‘giri d’aria a vuoto’ sono evidentemente tutte da concordare, ma incontriamoci… prima che “cementino i ciottoli in maniera definitiva più di quanto non si stia già facendo…” (il tutto sempre e solo a spese di pantalone..)
    Sui matrimoni gay confermo ciò che ha detto Ciro.. Per i leghisti è come per qualche cerignolano.. tu gli mostri la luna e lui vede il dito.. (medio). ;))))
    Un sorriso a tutti

    • vou v’ la sun(a)t e vou v’ la cant(a)t, 3 seit e tre rumaneit, o povr a vou , seit satt asatt 3 vot

        • No caro Michele.. vai oltre ciò che è scritto.. Osserva bene.. a volte la gente è più piccola di quello che credi.. ;)))
          Un caro saluto

  6. ovviamente, separerei la questione “morale” o religiosa, che attiene ad un piano strettamente personale, da quella civile: E’ chiaro che nessuno metta in dubbio, Michele per primo, l’uguaglianza formale e sostanziale di tutti i cittadini, a prescindere dalle preferenze sessuali. Resta il disgusto per avere come rappresentante in Parlamento un rifiuto della società simile, ma è del tutto in linea con i compagni del suo partito e con molti ex alleati di grana più “destrorsa”. Il loro perbenismo e machismo, poi, deve fare i conti con le camice fiorate o i pantaloni salmone di Formigoni..qualcuno me le spieghi! E’ un fan di Dolce e Gabbana? ahhhhhhhhhhh…ho capito tutto! Si fa ma non si dice! L’omosessualità in quegli ambienti è negata, salvo poi sfrenarsi nel privato, della serie “Vizi privati, pubbliche virtù!”. Ho profonda ammirazione per persone come Vendola o Crocetta o mille altri, che non si nascondono e vivono alla luce del sole,con travaglio certamente, anche la loro fede cattolica. Mi fanno orrore altri personaggi, tipo sto leghista che non so neppure come si chiama, o Santanchè varie (e non nomino altri più NOTI), che professano principi cattolicissimi più di Papa Francesco, poi nel privato sono di una depravazione totale 🙁
    PS: Ciao a tutti! Very…..hai ragione, ma poi? 🙂

  7. Buongiorno,rispondo a tutti in particolar modo alla sig.ra Lettrice;riguardo al leghista e alla sua battuta;ritengo simpatica la sua frase al pari di tante altre frasi dissacranti che da sempre caratterizzano la storia della politica, anche se come gia’ ho scritto e’ da condannare.
    Riguardo al mio essere incapace di tolleranza;ho gia’scritto che assolutamente concordo con il riconoscimento di tutti i diritti civili che competono alla persona,ci mancherebbe.
    Si alle unioni, parita’nel trattamento riguardante il capitolo delle successioni,si alla presenza del capezzale del proprio compagno e via di seguito.
    Un no fermo al matrimonio sia in comune che in chies,forse e’lei che non tollera una posizione diversa dalla sua,forse e’ lei che non ha cuore la sacrosanta normalita’ della famiglia e il suo modo di essere cosi’ da millenni.
    Forse e’ lei che se ne deve fare una ragione, il matrimonio gay minerebbe i valori cristiani su cui la famiglia da sempre si fonda o lei appartiene a quella categoria che concorderebbe anche sulle adozioni?Perche’ se cosi’ fosse la inviterei personalmente a spiegare ai nostri figli il significato di tali forzature.
    In un mondo che sempre piu’ perde i valori della famiglia, da sempre nucleo di tutta la societa’civile,il riconoscimento dei matrimoni gay sancirebbe un duro colpo dal quale sarebbe difficile rialzarsi.

    Cordialmente la saluto

    • Caro Biancardi ciò che la politica italiana non può in nessun modo sostenere, in relazione alla legittimazione dei matrimoni gay, oltre alla risaputa conflittualità con la chiesa Cattolica, dovuta anche e soprattutto alla presenza incorporata del Vaticano in territorio italiano, è l’onerosissima costituzione, conseguente le unioni omosessuali riconosciute, di un nuovo fondo INPS da poter destinare alle “pensioni di reversibilità” per questi nuovi soggetti retributivi. Tutto il resto è di ordinaria discutibilità, come è avvenuto in altri Stati Cattolici dove le unioni gay sono state istituite legalmente.
      P.S. Io scrivo “SEMPRE” in modo riconoscibile.

      • Questa impossibilità non può che confortarmi,in questo caso la carenza di fondi ci torna utile….
        saluti

Comments are closed.