Logo_728
Logo_728
Logo_728

Video intervista | Festival “Voci Nuove”: piazza piena (e divisa!)

Video intervista | Festival “Voci Nuove”: piazza piena (e divisa!)

voci_nuoveUn week-end all’insegna della musica quello appena passato. Nelle serate di venerdì, sabato e domenica in Piazza Matteotti ha avuto luogo il Festival “Voci Nuove” organizzato dall’Associazione “Voci nuove” presieduta da Gerardo Bevilacqua. Numerosi gli artisti che si sono susseguiti sul palco, con intermezzi comici ed esibizioni di danza. Per l’organizzazione l’evento è stato positivo, con una buona risposta di pubblico (la piazza piena ne è prova) e un fine sociale: «togliere ragazzi dalla strada», dichiara Gerardo Bevilacqua nella video intervista rilasciata a questa testata. E già si annuncia un nuovo evento previsto per il 30 agosto.

Rovescio della medaglia sono invece le polemiche tra la gente. Per qualcuno il «neomelodico non è cultura» o è cultura di serie B. Altri sostengono che «dedicare una piazza importante come quella a un simile evento è stato un errore». Qualcuno fa confronti: «possibile che per concedere la piazza a Gino Paoli lo scorso anno ci siano state polemiche e per concederla ad una normale manifestazione no?». La verità però è altra. Il singolare di cultura non esiste. E’ cultura ogni cosa: dal museo ai carretti, dal neomelodico all’indie-rock, dalle sagre alle presentazioni di libri. Ognuno si tenga la sua.

N_468x60

About The Author

Related posts

  • Augurio

    Che intervista ragà, mi sono emozionato, ho pianto addirittura e sinceramente sto continuando a piangere.

    Tutto questo grazie a Bevilacqua e al Consigliere Manzi Francesco.
    Rgulàtv nu pòch.

    • francescorossi

      chi non fa sbaglia… cerignola è questa un paese agricolo ma dove c’è gente vera, provinciali non costruiti, forse un giorno ci mancheranno le canzoni napoletane e la vivacità di cerignola. La nostra città è unica al mondo per questo non siamo oxford, miami, londra ,barcellona o ibiza… Noi siamo Cerignola… e quando guidi a cerignola e un’ebbrezza che solo qui puoi provare…cerignola è sangue dato alla terra che ha sfamato i nostri nonni non è un’idea di giusto o bene, è una realtà. Cerignola è stata il mulino dell’antica Roma quanti guerrieri saranno stati sfamati dai nostri grani e dal sudore dei nostri avi dimentichiamo le radici in campagna la canzone napoletana e piu’ facile da cantare ed poi non lo so da quel senso di clan che genera appartenenza i testi delle canzoni napoletane parlano di carcere gente uccisa e di morti fame noi siamo stati sempre dei morti di fame adesso abbiamo le tavole piene ma se non era per le canzoni napoletane e il grezzo di cerignola adesso avevi una tavola piena di polvere…

      • francescorossi

        A proposito il prossimo week end possiamo partire con un week end il mito Gerardo Bevilacqua il suo discorso me lo ricorderò per sempre le parole dei politici e politicanti che chiedono voti ma poi cosa ricaviamo????
        Bevilacqua almeno ha regalato un sogno a quei ragazzi… e poi la loro vita come andrà andrà… intanto dei giovani si sono esibiti di fronte ad un pubblico e in adolescenza non la vedo una cosa negativa 100 1000 Gerardo Bevilacqua…

        • francescorossi

          Ma se il neomelodico non è cultura che parla di Napoli e dei mali del sud e di molti temi…i tronisti e gli amici di maria cosa sono che rappresentano voi conoscete un amico di maria di persona io mai non esistono per me… invece di carcerati perchè avevano fame molti e se c’è una canzone che me lo ricorda o che mi parla della lontananza della famiglia…
          P.s. Non ascolto il neomelodico ma esso rappresenta a pieno la cultura carceraria che esiste… e non solo… maria de filippi è un programma finto costruito da degli autori riproducibile all’infinito nei secoli….

          • Antonio Avello

            la musica neomelodica nn è solo carcere come pensare voi ma ci sn anche storie vere e storie d’amore bellissime alcune hanno fatto anche la storia della musica italiano come: tu si na cosa grande o io te vurria vasà… malafemmena di totò….
            e tnt altri

        • Antonio Avello

          grz gerardo ci hai regalato un’altra opportunità per sognare

      • Antonio Avello

        parole giustissime… molti nella musica napoletana rivedono loro stessi

    • Cittadino Obiettivo

      Anch’io sto ancora piangendo dopo aver sentito l’intervista del sig. Bevilacqua, che nonostante le tante critiche, “il linguaggio musicale”, fosse anche quello neomelodico, o tragico, come in molte canzoni napoletane, viene narrato “Cantando”, è sempre un veicolo positivo per molti ragazzi di strada di Cerignola. Per quanto mi riguarda, la MUSICA, non ha serie A, B, C……il linguaggio musicale, è UNIVERSALE, ed in molti casi è “CURATIVO”. Semmai sono le persone che si classificano da sole, mettendosi in serie A, B, C, ecc……
      Ben vengano questi momenti di musica, se servono a non far sviare un solo ragazzo dalla retta via……

  • disqus_aFra4hYCjE

    Rovescio della medaglia sono invece le polemiche tra la gente. Per qualcuno il «neomelodico non è cultura» o è cultura di serie B. Altri sostengono che «dedicare una piazza importante come quella a un simile evento è stato un errore».

    MA E’ POSSIBILE CHE IN QUESTO PAESE SIAMO BUONI SOLO A CRITICARE??????????????

    A ME NON PIACE IL NEOMELODICO PERO’ SI DEVE APPREZZARE LO SFORZO DEGLI ORGANIZZATORI, ALMENO LORO CI HANNO PROVATO A FARE UNA COSA DIVERSA MENTRE ALTRI PARLANO E BASTA DISPREZZANDO IL CONTRIBUTO ALTRUI, NON ESSENDO NEMMENO CAPACI AD ORGANIZZARE UNA GITA A CERIGNOLA CAMPAGNA.

    BEN VENGA A CERIGNOLA QUALSIASI INIZIATIVA DA PARTE DI TUTTI INVECE DI CRITICARE.

    COMPLIMENTI AGLI ORGANIZZATORI, GLI ALTRI INVECE DI CRITICARE POSSONO INIZIARE ANCHE LORO A CAMBIARE CERIGNOLA

  • MICHELE BIANCARDI

    Il neomelodico sarebbe la musica napoletana con la lagna ,quella che parla di tragedie varie?ORRENDA!!Però è valido il discorso del commentatore che mi ha preceduto.

    Meglio organizzare qualcosa che non soddisfa i gusti di molti,che non organizzare niente SCONTENTANDO TUTTI……

    QUANTO ALLE CRITICHE,IL CERIGNOLANO CI SGUAZZA SEMPRE E COMUNQUE A TORTO O RAGIONE.

  • yak

    ciarellamenti a catena, Mercadante si rotolava nella tomba ma giustamente questo e’ il livello di chi ha patrocinato l’evento e quindi ci dobbiamo stare. a breve verra’ concessa anche la piazza per una gara tra i migliori produttori di ” MUSSO DI PORCO” e una gara a chi fa i rutti piu’ lunghi, ovviamente i riferimenti per i patrocini saranno gli stessi.

    • Cittadino moderno

      Tu fè Yak…… e damm nù picch……

      • yak

        no no yak e avast

        • Cittadino moderno

          X Yak::::: Jamm, cha te pioce pure a te, la canzona napoletana…..c’è la canzone classica napoletana, che a distanza di secoli, viene ancora oggi molto richesta, sopratutto da gente chic, con “i Denari, tanti denari” fidati. La canzone classica napoletana, l’hanno portata sulle scene dei grandi eventi musicali, i più grandi cantanti, da Pavarotti, a Bocelli……..

    • Antonio Avello

      invece di parlare male della serata perchè non sei salito tu sul palco visto che ti senti migliore di altri almeno se lo sei salivi e aggiustavi tu le serate con la tua splendida voce…. è inutile a cerignola la g’lusè v la mangiot cu pon

  • JERRY JORDAN

    CHI HA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA, E PER QUANTO VI POSSO DIRE L’IGNORANZA FA LA CRITICA E LA CRITICA E’ L’IGNORANZA COLTA.

    CHI SCAGLIA LA PRIMA PIETRA NASCONDENDOSI IN SOCIETA’ E’ UN ELEMENTO PERICOLOSO,

    IL SIGNOR BEVILACQUA GERARDO CON LA SUA 5° ELEMENTARE E’ RIUSCITO A ORGANIZZARE QUALCOSA CHE QUALCUNO MAI L’HA POTUTO FARE CON UN PROGETTO SPERIMENTALE NEL RISPETTO DI TUTTE LE CATEGORIE MUSICALI.

    PURTROPPO LA CRITICA E’ SEMPRE ESISTITA MA CHI HA PROVATO A PARTECIPARE MAGARI UNA DELLE TRE SERATE DI FESTIVAL VI POSSO GARANTIRE CHE SI E’ DIVERTITO.

    I GRANDI SAPIENTI ED I GRANDI IGNORANTI SONO IMMUTABILI!!!!!!!!!!

    • Antonio Avello

      io mi sono più che divertito ahaah…

  • i cazzot

    CUm o solt non vè nind. d bun che a ma vdò i cazzot d lot I L YONS, I ROTARY L’UNESCO….CA I FATT D TUTT QUANT CHED S SANN E SO PR grov e non savessr prsentè pnnind. Stamc cett. Acculturot….ah ah ah ah ah ah ah ah

  • achille tonani

    la musica è sempre bella da ascoltare, c’è musica e musica, lasciamo fare senza disturbare chi prova a fare qualcosa, può piacere o non, se ti piace vai se non ti piace vai da un’altra parte, lui non ti disturba ,tu non disturbare lui, dobbiamo provare ad essere più tolleranti noi CERIGNOLANI, peccato perchè dopotutto siamo bella gente, www la Nostra Bella Cerignola

  • Mike

    ma quist che fe u prevt?

  • vera

    Prima di criticare e giudicare,bisognerebbe apprezzare la buona volontà degli organizzatori dell’evento che hanno cercato non solo di fare qualcosa di nuovo ma anche di coinvolgere un pubblico che non sempre è omogeneo con i diversi stili musicali.Inoltre questi giovani cantanti vanno incoraggiati perchè hanno avuto il coraggio di esibirsi davanti ad un pubblico non indifferente.
    QUINDI VISTO CHE SIETE COSì PREPARATI ORGANIZZATE ANCHE VOI QUALCOSA CHE VALGA LA PENA DI ESSERE RICORDATA………

    • Antonio Avello

      giusto e proprio sapendo che il pubblico cerignolano è un pubblico difficile ed esigente è stato molto più difficile esibirsi ma ce l’abbiamo fatta

  • Beppe

    la più bella cosa è vedere in piazza cantanti , comici , ballerini , dj , del proprio paese e soprattutto di qualsiasi età!
    rende il paese più unito ( almeno in questi giorni )!!

    • Cittadino Obiettivo

      Bravo Beppe, condivido il tuo pensiero al 101%…..

  • vera

    sono una persona che conosce molto bene Gearado Bevilacqua meglio di chiunque altro e posso dire con certezza che tutto quello che ha voluto dimostrare nelle 3 serate canore e anche in quelle precedenti,è stato far esibire giovani e meno giovani con canzoni e balli a loro scelta esclusivamente per divertirsi e far divertire tutti coloro che hanno assistito per trascorrere alcune ore con varietà di musica al fine di accontentare il pubblico di ogni età. Le critiche favorevoli e non, sono accettate e servono anche per migliorare. Bevilacqua sa che c’è gente che lo ammira a modo suo…e anche gente a cui questi spettacoli non piacciono molto e quindi non ha bisogno della loro partecipazione…possono restare benissimo a casa a VEDERE LA TV O A FARE ALTRO! per quanto riguarda il termine “ragazzi di strada” non vuol dire che questi vivono per strada (tutti hanno le loro comodità) ma vuol dire CHE MOLTI DI LORO NON HANNO UN LAVORO,SI ARRANGIANO PER GUADAGNARE QUALCOSA, LO FANNO PER HOBBY O NON HANNO UN FUTURO BEN DEFINITO e quindi si cerca di aiutarli a farli “sentire qualcuno” cosi’ che un giorno possano avere un futuro nel mondo musicale. PER CONCLUDERE,SE ALCUNI DI VOI SI SENTONO IN GRADO DI ORGANIZZARE DI MEGLIO …SIETE LIBERI DI FARLO !

    • Antonio Avello

      non ci riusciranno mai

    • Antonio Avello

      grande bevilacqua