Strisce-blu-CerignolaLo ha deciso la Giunta dopo la cessazione del rapporto con Ac Foggia. Il Sindaco Giannatempo: “Le problematiche da affrontare sono tali che non potevamo permetterci di aspettare che venisse indetta una nuova gara ad evidenza pubblica”. I sette ausiliari del traffico licenziati dalla società foggiana saranno riassorbiti dal soggetto aggiudicatario.

La gestione dei servizi di sosta tariffata e di sicurezza stradale – questi ultimi consistenti in particolare nella fornitura di apparecchiature Autovelox sulla Statale 16 – verrà affidata provvisoriamente ad una tra le cooperative, ditte e/o società di Cerignola che avrà presentato proposte ritenute idonee agli obiettivi prefissati dall’Amministrazione Comunale. Lo ha deliberato oggi la Giunta, che ha demandato al comandante della Polizia Municipale, Giuseppe Mandrone, l’incarico di procedere in tal senso con urgenza. La volontà è infatti quella di veder riattivati i servizi quanto prima, possibilmente entro il 10 agosto, dopo la defaillance dell’Automobile Club di Foggia. La risoluzione della convenzione tra Comune e Ac Foggia, per via dei gravi inadempimenti culminati nell’interruzione delle diverse attività, ha determinato gravi conseguenze sul fronte della regolazione del traffico nel centro urbano, tra cui la ricomparsa della sosta selvaggia nelle principali strade di Cerignola, favorita dall’assenza dei sette ausiliari del traffico – che nel frattempo hanno perso il loro posto di lavoro e sette mesi di stipendio – e dalla disattivazione dei parcometri, la cui presenza aveva spinto i cerignolani a boicottare gli stalli blu desertificando il centro. Allo stesso modo, gli Autovelox sulla Statale 16 nel tratto tra Cerignola e Foggia sono attualmente inattivi, con danni per la stessa sicurezza in ragione del superamento, da parte di molti automobilisti, dei limiti di velocità stabiliti in precedenza.

Era indispensabile dare una risposta immediata alla situazione di caos creatasi nel giro di poche settimane – dice il Sindaco Antonio Giannatempo -. Le problematiche da affrontare sono tali che non potevamo permetterci di aspettare che venisse indetta una nuova gara ad evidenza pubblica, questo non solo per i motivi sopra citati ma anche per garantire tutela occupazionale ai sette lavoratori licenziati, gli ausiliari del traffico che nei mesi scorsi ci hanno dato una grossa mano”.

Questi ultimi verranno riassorbiti dal soggetto incaricato della gestione della sosta tariffata, che provvederà al pagamento degli stipendi e dei contributi previdenziali e che si dovrà impegnare ad incrementare le unità lavorative necessarie in proporzione al numero degli stalli di sosta tariffata completamente realizzati. Questi, infatti, dovranno aumentare. Sarebbero dovuti aumentare già da tempo, ma la delibera di Giunta che ne stabiliva l’incremento era rimasta inevasa da parte dell’A.C. Foggia. Il soggetto aggiudicatario, a cui andranno tutti gli introiti della sosta tariffata, verserà all’Amministrazione un canone annuo di 10mila euro e dovrà provvedere a sua cura e spese alla fornitura e manutenzione delle colonnine parcometri. Parcheggiare nelle strisce blu costerà ancora 80 centesimi all’ora, così come continuerà ad essere consentito il pagamento per frazione di ora. con un minimo di 30 minuti. Il ticket acquistato sarà valido per tutte le aree interessate dal servizio di sosta tariffata. I residenti nelle aree interessate potranno pagare un abbonamento mensile, che costerà sempre 40 euro e che potrà valere su due targhe alternative, mentre per i soli esercenti iscritti alle organizzazioni di categoria è previsto un abbonamento del costo di 26 euro al mese ovvero di 130 al semestre o ancora di 234 euro all’anno, da far valere solo su un automezzo. 

3 COMMENTI

  1. Allo stesso modo, gli Autovelox sulla Statale 16 nel tratto tra Cerignola e
    Foggia sono attualmente inattivi, con danni per la stessa sicurezza in
    ragione del superamento, da parte di molti automobilisti, dei limiti di
    velocità stabiliti in precedenza.
    CHIACCHIERE MORTE, IN QUEL TRATTO SERVONO SOLO A GRATTARE SOLDI AI CITTADINI.
    FURTO AUTORIZZATO QUESTA E’ LA VERITA’.
    MA CON CHE FACCIA TOSTA COMMENTATE, PARLATE DI SICUREZZA???
    IN CITTA’ SI VIAGGIA A 200 ALL’ORA, SENZA CASCHI ECC.ECC. e vi preoccupate dell’autovelox sulla stat.16, che barzelletta.
    Le soste si dovrebbero pagare, ma se non ci date il lavoro come si fà, Cerignola l’avete messa in GINOCCHIO.
    Vergogna.

  2. Comunque sia è in tutta Italia che rubano in quel modo con l’autovelox non possiamo farci dei problemi, tanto deve andare così. Vuoi campare? devi rubare!!!!! e così che gira, specialmente nel cerchio politico italiano!!!!!!! si si, perché si è formata una vera e propria casta!!!!!

  3. Tutti quelli che hanno governato Cerignola negli ultimi 40 anni, dovrebbero pagare il pedaggio a ogni passo che fanno nella nostra cerignola, propongo 20 centesimi a passo, LORO hanno rovinato cerignola.

Comments are closed.