cavalleriaDomenica 1 settembre si svolgerà a Cerignola, in piazza Matteotti, su cui insiste il glorioso teatro Mercadante, la V edizione del settembre mascagnano. In questo anno di fondamentale importanza e interesse che rappresenta il 150esimo anniversario della nascita del compositore livornese, la rassegna musicale proporrà la celeberrima “Cavalle ria Rusticana”, composta proprio a Cerignola nel 1890, in un contesto artistico in grado di attrarre ancora di più l’attenzione sia degli amanti dell’opera lirica, sia del grande pubblico che non conosce la tradizione musicale del verismo mascagnano “made in Puglia”.

«Uno dei modi per ridare slancio a Cerignola e al suo territorio è esaltare le espressioni più significative della sua cultura – ha dichiarato il Sindaco Antonio Giannatempo -. In questo senso è affascinante rivivere la grande vicenda umana di uno dei personaggi il cui genio è indissolubilmente legato alla storia di questa nostra città. Il fatto che Mascagni definisse questa città la sua seconda Patria, culla della sua arte, è qualcosa che continua a riempirci di orgoglio dopo tanti anni».

mascagnii1Ma non solo la rappresentazione di Cavalleria Rusticana, ma anche convegni, con l’intervento di due critici musicali che relazioneranno su Mascagni musicista sperimentale e sulla sua grande opera, manifesto del verismo musicale. Il professor Cesare Orselli, docente di storia della musica al Conservatorio musicale “Cherubini” di Firenze e di storia del teatro musicale a Siena. Critico musicale di spessore, ha scritto su quotidiani e riviste specializzate. Al suo attivo conferenze su oltre 140 opere liriche e tante pubblicazioni, diverse su Mascagni,. E’ presidente del Centro studi mascagnani. Il professor Fulvio Venturi, livornese, musicologo del teatro comunale di Firenze, del teatro dell’Opera di Roma e Wexford Opera Festival. Autore di monografie e diverse opere sull’attività musicale di Mascagni. L’ultima sua pubblicazione del 2013 “Mascagni forever”. Entrambi saranno nostri ospiti insieme a una delegazione del Comune di Livorno. Una mostra fotografica e documentaria sarà allestita nella piazza del teatro dai giovani dell’Associazione Iris Centro di documentazione e produzione mascagnano ed anche stand gastronomici del Gal Piana del Tavoliere.

Ancora, a ricordo delle celebrazioni dei 150 anni della sua nascita, sarà inaugurato un busto raffigurante il maestro, in età giovanile, all’epoca del suo soggiorno a Cerignola dal 1886 al 1892, opera dello scultore Paolo Desario realizzato con il contributo dell’Associazione “La Cicogna” dei cerignolani residenti in Roma. Il busto sarà collocato all’interno del teatro Mercadante. Nella stessa serata si svolgerà la cerimonia di consegna del premio “Pietro Mascagni: amici della città di Cerignola”.

«Abbiamo fatto il possibile per organizzare queste celebrazioni dedicate a Mascagni, in un momento di crisi economica che non risparmia alcuna città – ha dichiarato Franco Conte, consigliere comunale con delega alla cultura -. Non abbiamo allestito il cartellone estivo ma abbiamo voluto comunque mantenere il settembre mascagnano e ricordare i 150 anni dalla nascita del maestro. Non solo la messa in scena di Cavalleria rusticana ma anche cultura: convegni con la presenza di opinion leaders, mostre, conferimento del premio, gemellaggio con la città di Livorno. Una serata di tutto rispetto che rimarrà nella storia.Inoltre – ha concluso Conte – il 4 settembre, in programma, un’altra manifestazione che riempie di orgoglio la nostra città: il premio “Cerignolani nel mondo” giunto alla sua IX edizione, che vedrà premiati cerignolani e figli di cerignolani che hanno dato e danno lustro alla nostra Cerignola. Un invito a tutti a partecipare a queste manifestazioni».

1 COMMENTO

  1. Cercate di dare più risalto agli artisti esecutori dell’evento culturale e meno all’aspetto politico che non ci interessa. Imparate a fare notizie per dare una informazione e non uno spot politico strumentalizzando la cultura altrimenti non siete ne più ne meno servi del potere.grazie

Comments are closed.