rameOltre 300 metri di cavi in rame avvolti in 10 matasse. E’ quanto scoperto e sequestrato la scorsa notte dagli agenti della polizia ferroviaria di Foggia nelle campagne del basso Tavoliere.

Il prezioso metallo era stato abilmente occultato in un canneto ai margini della linea ferroviaria Orta Nova – Cerignola, ma è stato ugualmente scovato dagli agenti di polizia nell’ambito di consueti servizi di pattugliamento lungo la linea ferroviaria.

I cavi rinvenuti erano ancora inguainati il che fa presupporre che i “predoni” – al momento non ancora identificati – siano stati “disturbati” dal sopraggiungere degli uomini della Polfer mentre erano ancora a lavoro e abbiano nascosto il rame appena trafugato nel fitto canneto in attesa di tornare a recuperarlo in un momento più tranquillo.

Pochi dubbi sulla provenienza dell’oro rosso: si tratta di cavi trafugati proprio lungo quella tratta alle Ferrovie dello Stato, così come riconosciuto dai tecnici dell’azienda. Sul fatto sono in corso le indagini della Polizia Ferroviaria. (tratto da manfredonianews.it)