1184991_522823341134392_2008978161_nMan mano che le ore passano, l’attesa per uno degli eventi più importanti della città si fa sentire in maniera importante: venerdì parte la terza edizione della Fiera del Libro dell’Editoria e del Giornalismo che si terrà fino al 29 Settembre presso l’Exopera di Cerignola, col patrocinio del Comune, della Provincia di Foggia, del Gal Piana del Tavoliere, di Regione Puglia Assessorato alla Cultura con la collaborazione del locale Club Unesco, Libera nomi e numeri contro le mafie, Associazione Motus, Casa Di Vittorio, Rotary Club e Banca Del Monte di Foggia (LEGGI IL PROGRAMMA). L’apertura avverrà in mattinata alla presenza del Sindaco Giannatempo e di autorità civili e militari. Gli ospiti sono prestigiosi e di rilevanza: si parte il 27 Settembre alle 19 con la presenza di Fausto Bertinotti, Presidente della Camera dal 2006 al 2008, Segretario di Rifondazione Comunista dal 1994 fino al Maggio del 2006; poi alle 21 sarà la volta di Roberto Napoletano, attuale direttore dello storico quotidiano economico “Il Sole 24 ore”. Una lunga gavetta giornalistica cominciata a soli 17 anni, la prima direzione fu al “ Messaggero”, quotidiano romano di cui era co-direttore poi il passaggio a “Il Sole 24 Ore” dove, dal gennaio 2013, ha lanciato il progetto per la riorganizzazione multimediale della redazione del giornale milanese, con l’attribuzione a tutti i settori del giornale di competenze trasversali carta-web. Il 28 settembre ospite della fiera, il noto disegnatore satirico Vauro Senesi, famoso per le sue vignette sui temi della politica italiana e attualmente parte del Cast di “Servizio Pubblico”, condotto da Michele Santoro; una sua vignetta provocatoria durante una puntata di “Annozero” in Rai gli causò una sospensione breve dal programma: la vignetta satirica con la frase “Aumento delle cubature. Dei cimiteri”, è stata ritenuta «gravemente lesiva dei sentimenti di pietà dei defunti e in contrasto con i doveri e la missione del servizio pubblico». Faceva riferimento a due eventi, il terremoto dell’Aquila del 2009 e l’emanazione di un decreto previsto dal governo Berlusconi riguardante l’aumento di spazio abitativo. Il 29 ultimo giorno della fiera arriveranno Oscar Giannino e Francesco Baccini. Noto giornalista, Giannino, si è occupato principalmente di politica ed economia. Candidato premier (formalmente Capo della forza politica) alle elezioni politiche italiane del 2013 con “Fare per Fermare il Declino” (FID), lista elettorale che esprimeva le idee del movimento d’opinione Fermare il Declino da lui fondato assieme ad economisti ed intellettuali nell’estate del 2012, si è dimesso dalla presidenza del movimento il 20 febbraio 2013 dopo le forti polemiche circa i suoi presunti titoli di studio. Rimane “candidato premier” a causa dell’impossibilità, data la legge elettorale, di ritirare la propria candidatura. Nel 2003 è stato colpito da un tumore alla spina dorsale e in seguito a questa esperienza ha maturato la decisione di dedicarsi come volontario all’assistenza di malati terminali di cancro. Francesco Baccini non ha certo bisogno di presentazioni, grande cantautore genovese da “Sotto questo sole” con i ladri di Biciclette insieme a Paolo Belli, a “Le donne di Modena” passando per tanti album di successo e non solo, chiuderà la fiera con una conversazione dal titolo “Da De Andrè a Tenco”, ma non saranno solo loro ad animare la kermesse fieristica: infatti, ci saranno laboratori, convegni, seminari, spettacoli musicali e teatrali che daranno vita a un vero e proprio “festival delle arti”, realizzato con la collaborazione di numerose scuole e realtà associative locali.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE DI OLTREBABELE, ROSSELLA BRUNO

La cultura come risorsa e motore di un nuovo sviluppo per un Paese in declino e sempre più irrilevante come l’Italia. E’ il tema intorno al quale ruoterà la quarta edizione della “Fiera del Libro” di Cerignola, organizzata dall’associazione “OltreBabele” e che si svolgerà nel prossimo fine settimana, a partire da venerdì 27, presso l’ExOpera, con il sostegno finanziario del Gruppo di Azione Locale “Piana del Tavoliere”, la Fondazione Banca del Monte di Foggia ed alcuni privati, con il patrocinio del Comune di Cerignola-Settore Biblioteca e Cultura, la Provincia di Foggia, l’Assessorato alla Cultura e il Presidente del Consiglio Regionale della Puglia e l’Università di Foggia, e con la collaborazione di Ex Opera – il cui supporto logistico ed organizzativo si è rivelato fondamentale – oltre che del Club Unesco Cerignola, il locale Presidio di Libera, l’associazione culturale “Motus”, l’associazione “Casa Di Vittorio” e il Rotary Cerignola.

OltreBabele ha tenuto fede all’impegno assunto con la città al momento della sua costituzione e dell’allestimento della prima edizione della Fiera: “promuovere una cultura che non nasca e non muoia all’interno dei vari festival letterari ma capace di lavorare sul versante dell’impegno costante e di qualità, mediante convegni, seminari, presentazioni di libri, incontri con gli autori, eventi e manifestazioni tali da tutelare e valorizzare il patrimonio artistico e culturale sul territorio”. La Fiera è diventata un punto di riferimento culturale nell’area del Tavoliere e della Capitanata, vincendo la scommessa fatta tre anni fa, quando un non indifferente numero di cittadini, nel bel mezzo della festa patronale di Cerignola, si recò a Palazzo Coccia per sfogliare o acquistare libri o assistere alla presentazione di alcuni volumi, consentendo ai giovani organizzatori di superare con i fatti lo scetticismo iniziale. E così, da allora ad oggi, i 12 mesi trascorsi fra una edizione e l’altra della manifestazione sono stati sempre contrassegnati da diverse iniziative, molte delle quali rivolte alle scuole, per avvicinare i ragazzi alla lettura. E i risultati di questo lavoro si sono visti, come spiega Rossella Bruno, che di OltreBabele è la presidente: «La collaborazione con gli istituti scolastici si è molto rafforzata, tanto che l’edizione 2013 prevede laboratori di lettura animata e scrittura creativa rivolti alle scuole primarie, gare di libri tra scuole secondarie di primo grado, mostre didattiche e workshop che vedono protagonisti alunni delle scuole secondarie di secondo grado. Iniziative curate dalla nostra associazione ma rese possibili dalla sensibilità di dirigenti scolastici e docenti e dall’entusiasmo degli alunni coinvolti».

«In questi tre giorni – aggiunge Bruno – non ci saranno solo presentazioni di libri e convegni, ma anche un festival delle arti, monologhi, proiezioni, una mostra su “Il Libro d’artista”. Una serie di momenti che dimostrano come si stia riuscendo a fare rete tra diverse associazioni operanti sul territorio. Nel ringraziare tutti per l’aiuto a vario titolo offertoci, ci preme esprimere particolare gratitudine ai privati, senza i quali non sarebbe stato possibile far arrivare a Cerignola personaggi di una certa levatura come quelli che saranno presenti all’Ex Opera nei prossimi giorni». E cresce il fascino della manifestazione sulle case editrici: ben 26 quelle presenti. Molte fanno parte dell’Associazione Editori Pugliesi, ma non mancano quelle operanti in altre parti d’Italia. Alla Fiera aderiscono anche cinque librerie e tre riviste letterarie.


Questo slideshow richiede JavaScript.