pd_grande_logoUn fatto grave che innesca un corto circuito importante tra poteri dello Stato. Il PD non trova altro modo per definire quanto successo questa notte al Tribunale di Cerignola quando, come ladri nella notte, si è entrati nella struttura per portare via i fascicoli dal tribunale della nostra città per trasferirli a Foggia, in barba alla sospensiva del Tar Puglia che ha fissato a giovedì 3 ottobre l’udienza camerale per discutere il caso. Questa notte il  blitz, con tanto di forze dell’ordine a bloccare strada e ingresso del Tribunale, proprio nella settima in cui il Consiglio regionale pugliese si è espresso sulla soppressione dei tribunali minori chiedendo di «congelare l’esecuzione e di verificare le ricadute, soprattutto sui cittadini, che aspirano legittimamente a una giustizia efficiente, tempestiva e giusta» e aderendo alla proposta di referendum abrogativo della legge che prevede la soppressione dei tribunali minori. Che “qualcuno” da Foggia non avesse mollato la presa e volesse procedere a spron battuto in barba a ogni  atto giudiziario era parso evidente, ma che si potesse arrivare a tanta bassezza pochi l’avevano immaginato. Ora speriamo che “qualcuno” paghi per un simile affronto alla legge e, cosa altrettanto grave, alla nostra comunità.

3 COMMENTI

  1. M il PD non era il partito che sosteneva il governo che ha deciso questi accorpamenti dei tribunali? PD che non sono tutti fessi i cittadini……noi ci informiamo. che mo non teneva faccia Longo a Firmare il comunicato?

  2. Sto paese è pieno di maschere!!!!!
    Sto paese è destinato ad essere governato da maschere.
    I PARTITI TUTTI SONO DEI VOLTAFACCIA, MI VERGOGNO SEMPLICEMENTE DI ESSERE ITALIANO.

    • Egregio Signore, rassegnarsi si commette un grave errore.Occorre reagire. Per farlo vi sono tanti modi. Uno fra titti: la volontà.

Comments are closed.