Le aspettative dell’Associazione Oltrebabele di cominciare nel miglior modo possibile la quarta edizione della Fiera del Libro dell’Editoria e del Giornalismo sono state ampiamente premiate. Sin dal mattino con i primi appuntamenti che hanno visto protagonisti i bambini delle classi terze e quarte delle scuole primarie cimentarsi in un percorso fra lettura animata e scrittura creativa, con l’organizzazione diretta da Rossella Bruno (Presidente dell’Associazione Oltrebabele), si è capito che questo evento si conferma come uno dei più importanti della città. Anno dopo anno c’è la a conferma che fare cultura da queste parti con impegno e dedizione si può. Lo ha ribadito anche la stessa Presidente nella cerimonia d’apertura della Fiera: “il nostro obiettivo è fare in modo di crescere in maniera costante per continuare ad essere un punto di riferimento culturale di questa città”. Oltre ad avere gli stand delle case editrici all’interno del complesso dell’Exopera, sede ufficiale della manifestazione, negli stessi spazi è ospitata anche una mostra dell’Associazione Motus in cui 19 artisti hanno preparato attraverso opere semplici e di impatto la loro visione di “Libro d’artista”, mettendo in scena creazioni fatte attraverso materiali e soluzioni creative diverse fra loro.

Poi gli ospiti della serata, partendo da Fausto Bertinotti che ha presentato il suo libro “Le Occasioni Mancate”, in una conversazione con il collega Stefano Campese de lanotiziaweb.it ha parlato della situazione politica di queste ore e delle “occasioni”: “credo che ci troviamo all’epilogo di una brutta storia, in questi ultimi anni hanno piegato la politica ad un ruolo servile del mercato, del capitalismo finanziario e ne stanno pagando le conseguenze. L’Italia è legata al futuro dell’Europa ed alla rinascita del conflitto sociale, del protagonismo e della lotta delle nuove generazioni. Credo nel potenziale dei movimenti, ma non di quei movimenti, tanto alla moda, con il leader”.

A seguire lo spettacolo degli alunni del terzo circolo “Di Vittorio”, ispirato al padre dei lavoratori Giuseppe di Vittorio, ha fatto da introduzione per la conversazione telefonica con il direttore de “Il Sole 24 ore” Roberto Napoletano, introdotto da Dorella Cianci con la presenza della nipote di Di Vittorio, Silvia Berti, che ha evidenziato quanto sia importante oggi la lezione di vita e sacrifici che il padre dei lavoratori ha dato al nostro paese con un coraggio e una determinazione che in pochi avrebbero compreso.

Oggi la seconda giornata si snoderà fra la gara “per un pugno di libri”, rivolta alle classi delle scuole secondarie di primo grado, il workshop del Liceo Artistico “N. Zingarelli”, il convegno del Gal Piana del Tavoliere dal titolo “Il contributo e le opportunità promosse dal Piano di Sviluppo Locale 2007-2013 del GAL Piana del Tavoliere per il territorio e le imprese locali”.  Per proiettarsi verso la serata con la conversazione del Professor De Martino dell’Università di Foggia per parlare di Puglia Mitica introdotto da Rita Pia Oratore. A Seguire una sfilata delle studentesse del settore abbigliamento e moda Dell’Isiss “Pavoncelli” dal titolo “Oltre il mito’’; il monologo sulla legalità di Marcello Colopi “Per una croce d’olio”, realizzato con il presidio cittadino di “Libera”, e la chiusura della seconda giornata con l’arrivo del vignettista satirico Vauro Senesi che presenterà il suo libro “critica della ragion satirica”, moderato da Antonella Soccio de “l’Attacco”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mimmo Siena – Gennaro Balzano

1 COMMENTO

  1. Condivido l’ottima riuscita dell’evento e la sua importanza. Interessanti i concetti espressi da Bertinotti. Unica nota stonata, la presenza della scolaresca, (NON PER QUELLE POVERE ANIME USATE) ,in quanto, secondo un mio modesto parere, non si può cavalcare l’onda Di Vittoriio per avere credibilità e poter importunare i presenti con qualcosa già proposta. Non è in questo modo che ci si guadagna l’ambito ruolo di ASSESSORE ALLA CULTURA. PER FAVORE CI TOCCA SOPPORTARVI GIA’ LA DOMENICA MATTINA CON QUELLE PROMOZIONI (ALLA VANNA MARCHI). BRAVISSIMI TUTTI I RAGAZZI ORGANIZZATORI DELL’EVENTO, CONTINUATE COSì,
    Per Franco Conte: E’ COSI’ CHE SI FA CULTURA!!!!

Comments are closed.