DON FELICE DI MOLFETTA 1Sono stati i bambini di scuola dell’infanzia con le loro canzoni, la loro gioia ed emozioni semplici, mai banali, a rendere speciale la seconda giornata della visita di Monsignor Felice di Molfetta, Vescovo della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano al Rione Fornaci. Di buon mattino si comincia con le visite alla scuola dell’Infanzia, poi a quella di Via Ercolano all’interno della scuola primaria “Di Vittorio”. Accompagnati dalle loro maestre i piccoli bambini danno risalto con molto affetto alla presenza del Vescovo, che canta e si unisce ai loro momenti di felicità e gioia, mettendo in evidenza nelle sue parole l’auspicio di un futuro migliore per tutti, poi attraverso le domande degli alunni ricorda la eterna lotta del bene contro il male, facendo riferimento agli ultimi fatti in negativo che hanno visto Cerignola sotto i riflettori della cronaca; lo stesso concetto verrà ribadito anche nella visita alla scuola secondaria “Padre Pio”. La dirigente Lenoci, durante la visita alla scuola, ha evidenziato agli occhi di Don Felice, quella parte della “Di Vittorio” ancora inagibile e per l’alto prelato è sceso per un attimo un velo di tristezza, accompagnato anche dalla preghiera che quell’ala possa ritornare a essere fruibile nel più breve tempo possibile. Oggi terza giornata impegnativa con la presenza in mattinata agli Istituti “Righi” e “Pavoncelli”; poi alla Caserma dei Carabinieri, nel pomeriggio l’incontro con il mondo dello sport presso il Palasport “Nando di Leo”. Il rientro alla parrocchia in serata per la Messa e l’incontro con i giovani.