Pronta la graduatoria di Ritorno al Futuro 2013

master-borse-studio-ritorno-al-futuroBari, 17 ottobre 2013 - Pronta la graduatoria dei vincitori della V edizione di Ritorno al Futuro, il progetto di alta formazione che finanzia le borse di studio per la frequenza di master post-lauream.

«Sono 1284 giovani pugliesi che, grazie al finanziamento ottenuto dalla Regione Puglia, potranno frequentare master in Puglia, in Italia o all’estero – ha detto Alba Sasso, assessore al Diritto allo Studio e Formazione – E, grazie al lavoro straordinario del nucleo di valutazione, è stato possibile anticipare l’esito dell’avviso, previsto verso i primi di novembre, andando incontro alle esigenze dei candidati che chiedevano uno sforzo in questo senso. In quindici giorni lavorativi sono state valutate le 5100 candidature dei ragazzi e pubblicate le graduatorie. Un risultato possibile grazie alle procedure informatizzate e al know-how sviluppato da questa amministrazione nella gestione del bando. Il  successo di questa quinta edizione di Ritorno al Futuro – ha concluso lassessore Sasso – testimonia, anche rispetto al grande numero di candidature, della necessità di politiche che garantiscano a tante ragazze e ragazzi pugliesi gli strumenti per accedere ad una formazione di alta qualità».

La graduatoria sarà consultabile sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia e, da domani, sul web all’indirizzo www.sistema.puglia.it e www.fse.regione.puglia.it nelle relative sezioni di Ritorno al Futuro.

Dei 1284 giovani finanziati 161 (12.5%) frequenteranno un Master all’estero, 738 (57.5%) seguiranno un Master in Italia ma fuori dalla nostra Regione, mentre 385 (30%) hanno scelto Università ed Enti di Formazione della Puglia o dei territori limitrofi.

Con una dotazione di 18 milioni di euro, i giovani vincitori di Master all’estero beneficeranno di una borsa di 25.000 euro, 15.000 euro ai beneficiari di corsi di studio da svolgere in altre regioni del territorio nazionale e 7.500 euro per master da svolgere in Puglia o nei territori delle province limitrofe di Avellino, Benevento, Potenza, Matera e Campobasso.

Analizzando la provenienza delle richieste per area di residenza dei finanziati, risulta che dalla provincia di Bari provengono oltre un terzo dei vincitori (473), segue la provincia di Lecce con 235, Foggia 177, BAT 141, Taranto 131 e 102 dalla provincia di Brindisi. I restanti 25 sono giovani pugliesi residenti in altri territori.

Delle 4970 istanze proposte correttamente sono risultate ammesse in graduatoria 3938 domande e non ammesse le restanti 1032 richieste.

L’intervento è inserito nel Piano Straordinario del Lavoro ed è cofinanziato dal PO Puglia FSE 2007/2013.


  • Povera Italia..!!

    Leggendo i Bandi praticamente bisogna avere derminati requisiti, ed è giusto, ma il requisito che una azienza o società debba avere almeno 3-5 anni alle spalle di lavoro non è giusto.
    Cioè se un giovane o un gruppo di giovani volgiono iniziare…sono di tomba..è così????

    Siamo sempre punto e a capo, saranno prese in considerazione le solite, oppure si perderanno dei fondi…!!!!
    Siamo stanchi..non ci rimane che EMIGRARE.
    A meno che non sappiamo leggere..!!!

I contenuti dei commenti rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità. La redazione si riserva il diritto di conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. La Corte di Cassazione, Sezione V, con sentenza n. 44126 del 29.11.2011, nega la possibilità di estendere alle pubblicazioni on-line la disciplina penale prevista per le pubblicazioni cartacee. Nello specifico le testate giornalistiche online (e i rispettivi direttori) non sono responsabili per i commenti diffamatori pubblicati dai lettori poiché è “impossibile impedire preventivamente la pubblicazione di commenti diffamatori…”. Ciò premesso, la redazione comunque si riserva il diritto di rimuovere, senza preavviso, commenti diffamatori e/o calunniosi, volgari e/o lesivi, che contengano messaggi promozionali politici e/o pubblicitari, che utilizzino un linguaggio scurrile.
© Riproduzione Riservata.

PUBBLICITA'

Per la tua pubblicità clicca qui sotto e consulta il listino

PUBBLICITA'