strada_cialdellaSi terrà sabato 26 Ottobre p.v., alle ore 10,00 nella Sala Consiliare di Palazzo di città, la cerimonia di commemorazione della figura dello scomparso dott. Gerardo Cialdella e, a seguire, la cerimonia d’intitolazione di “Via Gerardo Cialdella”, nell’area antistante il centro commerciale LIDL, in zona Fornaci.

 Saranno Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Nunzio Galantino, Vescovo della diocesi di Cassano allo Ionio, unitamente al Sindaco di Cerignola dott. Antonio Giannatempo,  a presiedere l’evento.

Programma della cerimonia:

  • Ore 10,00 – Sala Consiliare, Palazzo di Città, commemorazione,
  • Ore 11,00 – piazzale antistante il Centro commerciale LIDL,
    Cerimonia d’intitolazione di Via Gerardo Cialdella.

Estendiamo il comunicato a tutti coloro che hanno avuto il piacere di conoscere l’impegno professionale e sociale del dott. Gerardo Cialdella,  e a quanti vogliono ricordare la sua figura.

12 COMMENTI

  1. Mai dico mai, a un politico è venuto in mente di intitolare una strada a qualche MAMMA o NEONATO deceduti per ingiustizia nel campo della SANITA’.
    Vergognatevi come sempre, e non mi venite a dire che questa è polemica.
    Stimavo il Dott.Cialdella, niente contro di lui assolutamente, però intitolate strade solo per scopi politici, e questo non mi va giù.
    Vi faccio un altro esempio…tutti i militari deceduti e dispersi di cerignola, esempio nel Montenegro avete mai intitolato qualche strada o lapide?
    MAI..e non vi permettete a dire bugie, vergogna.

  2. Hai proprio ragione Occhio.
    Mia madre ha perso 2 fratelli in Montenegro, per motivi economici non siamo riusciti a portare i resti a cerignola, in questo caso l’Amministrazione Comunale e anche quelle precedenti se ne sono altamente fregati.
    A loro interessa fare solo business.
    Che il Dio li maledica.

  3. Non mi spiego il motivo per cui si scomodi addirittura il Vescovo Galantino dalla Calabria e non il nostro che vive a Cerignola, vorrei sapere anche quali siano le gesta e le buone azioni che il defunto dott. Cialdella abbia compiuto per il bene di Cerignola e/o dei suoi abitanti per meritare l’intitolazione di una strada che, se ricordo bene, l’intera zona era di proprietà di suo padre. Grazie

    • Poveraccia questa Lucia, che si permette di dare giudizi su persone che non conosce e delle quali non è neanche degna di nominarne il solo nome.

      Questo atteggiamento è tipico di gente frustrata che non ha rispetto di nulla e di nessuno, nemmeno di chi oggi rende conto del suo operato terreno, al Signore.

      Povera Indisponernte ed inacidita Lucia che non di meno ai due insulsi stupidotti Occhio e LE INGIIUSTIZIE, sappiate che Mons. Galantino, si scomoda dalla Calabria, probabilmente perché conoscendo il valore morale e l’abnegazione alla propria missione di lavoro, civile, sociale e politica di Gerardo Cialdella, non ha potuto fare a meno di volerlo commemorare personalmente con la diretta testimonianza di comune vissuto. E’ chiaro comunque che la vigliaccheria, alberga sempre nell’animo dei mediocri e voi siete stati concepiti tali.

  4. Lasciamo perdere l’intitolazione della via con tutto il rispetto del Dott.Cialdella.
    Però mi viene da dire…..che AMMINISTRAZIONE RIDICOLA E PENOSA.
    Veramente che alle prossime è impensabile che qualcuno abbia il coraggio di ricandidarsi o sponsorizzare sia il PD e sia il PDL.
    CI VORRA’ MOLTO FEGATO E TUTTO IL RESTO……….capèmc..!!!

    • tutti con metta che è vergine e santo !!!
      E CON LUI TANTA BRAVA GENTE ….
      AHAHAHAHAHAHAHAHAH
      PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

  5. Anch’io desidererei esprimere la mia opinione.
    Per la parte relativa ai Militari caduti per la Patria in Montenegro, sono d’accordo al massimo con i Signori
    commentatori “Occhio” e “Le ingiustizie x Occhio”. Una Amministrazione seria, attenta e NON egoista avrebbe dovuto fare tutto il
    possibile, sostenendo ogni qualsiasi spesa, per portare i loro resti dei citati Compatrioti, laddove accertati, qui a
    Cerignola per darne degna sepoltura, nonché
    dedicare loro una via. Mentre la lapide
    c’è già ed è in onore del “MILITE IGNOTO”, ubicata alla facciata del vecchio
    Comune.

    Per quanto riguarda la
    intitolazione di una via al defunto concittadino
    dott. Gerardo Cialdella, sinceramente non sento di polemizzare con alcuno
    commentatore, perché si discute di una persona che non c’è più e che, tra l’altro, avendolo conosciuto poco, non sono in grado di
    poter esprimere giudizi.

    Colgo l’occasione
    per suggerire a questa Amministrazione
    Comunale, di intitolare due importanti vie comunali agli statisti Giorgio Almirante (l’anno prossimo ricorrerà il centenario della sua nascita) ed Enrico Berlinguer.

    Mi riservo, a tal proposito. di inoltrare al
    Sindaco esplicita richiesta ufficiale a nome del m.p. CERIGNOLA LIBERA.

    23-10-2013

    • Giusta osservazione debbo dire sig. Bruno. X ingiustizia: la viuzza con tutto il rispetto x Cialdella é di proprietà della famiglia (zona ex lidl e confinante) e hanno organizzato tutto loro e hanno scelto il nome…il comune non si scomodava ad intotolare una stradina dove non abita nessuno…non lo fa dove ci abita la gente! Figuramose…

      • Sono d’accordo con Lei. Però Lei si metta nei panni dei Faligliari. In fondo non si lede nessuno, nè c’è un’esborso di denaro da parte della collettività cerignolana. Occorre essere elastici ed avere idee aperte, non le pare?

        • Beh oddio io preferirei che il sindaco lavoro un po’ di più dove c’é bisogno anke il sabato mattina visto ke non lo fa negli altri giorni, detto questo mi piacerebbe sapere se i Cialdella puliranno “il loro pezo” di terra dalle cartacce lasciate merc dal mercato e aiutate dal vento! Che piaga l’inquinamento nelle periferie e i vigili perché non multano chi quantomeno non raccoglie gli “avanzi” nelle buste? E la Sia paga gli straordinari aaaaa

          • Gentile interlocutore,quello che lei sostiene a riguardo della sporcizia dilagante, non sento di darle torto. Però occorre convincersi che limitarsi a denunciare da quest sito web le disfunzioni esistenti a Cerignola, non si risolve nulla. Occorre spronare le forze politiche a darsi una mossa.

Comments are closed.