foto interventiLa nostra società, nell’ambito di una riorganizzazione complessiva e drastica dei servizio di raccolta e spazzamento rifiuti urbani, ha dato il via ad un piano straordinario di pulizia marciapiedi e taglio erba che riguarderà tutta la Città di Cerignola.

Non ci nascondiamo affatto dietro facili alibi rispetto alle varie criticità che il servizio di igiene urbana ha presentato e presenta.

Occorre sicuramente un salto qualitativo nell’offerta e nella pratica delle attività ad esso collegate. Non possiamo, del resto, non rilevare quanto scarsa sia stata, ad oggi, la collaborazione dei cittadini, visto l’inaccettabile proliferare di abbandoni incontrollati di rifiuti, e l’insufficiente attività di controllo e repressione di simili fenomeni.

Una corretta ed efficace gestione del ciclo integrato dei rifiuti urbani ha tra le sue componenti l’adesione degli utenti a degli standard, anche minimi, di civiltà e decoro del proprio territorio.

In mancanza di ciò, saremo costretti a gestire continue emergenze, provocando danni non solo di natura ambientale ma anche finanziaria, valutati i costi aggiuntivi che simili attività comportano.

Danni finanziari, sia detto per inciso, che pesano, inevitabilmente, su tutta la comunità.

In questo contesto, quindi, il Piano straordinario di pulizia rappresenta solo l’inizio di un (si spera) nuovo percorso che, per quanto riguarda SIA FG/4, ci vedrà impegnati in nuove attività e nuovi investimenti che (si spera) siano compresi e supportati adeguatamente anche dalla proprietà.

6 COMMENTI

  1. chiacchiere. Continuo ad inviare e-mail di segnalazioni di sporcizia e disfunzioni, indicando anche le cause, senza alcun riscontro (le e-mail inviate per conoscenza al sindaco tornano indietro perchè la casella è piena). E mi firmo sempre. Per non parlare della finta raccolta differenziata. Nel mio quartiere si fa e c’è collaborazione di una parte di residenti, ma non c’è la “collaborazione” di chi è preposto. Più che fare lo straordinario, facciamo l’ordinario, sanzionando chi non rispetta le norme (proprietari di cani che sporcano, negozianti che buttano rifiuti che non devono buttare nei cassonetti, signore che hanno il piedino stanco per aprire i cassonetti, extracomunitari, poveracci loro, che non conoscono l’igiene, e così via.
    La mia collaborazione la dò da secoli e voi.

  2. Cerignola è sporca perchè i cerignolani la sporcano. I rifiuti non vanno a depositarsi da soli. Chi si lamenta della mancata pulizia dovrebbe domandarsi chi lascia i rifiuti. Se ci fosse più senso della città come casa comune forse ci sarebbe più pulizia. Oslo in Norvegia non ha cestini per i rifiuti e la città è linda perchè tutti non sporcano. Semplice.

  3. Ragazzi calma, calma adesso vediamo se la S.I.A. fa il proprio dovere poi se qualcosa non ci quadra allora si discute su quanto dovuto. Comunque sia non bisogna prendersela con gli operatori ma con l’ azienda S.I.A.

Comments are closed.