lapige_libera_virtus_2013_2014Terza vittoria in altrettante gare di campionato per la Lapige Libera Virtus, che passa sull’ostico campo dello Sportilia Bisceglie 0-3 (18-25; 16-25; 25-27 i parziali). Nessun cambio nelle gialloblu nel 6+1 di partenza, che vede Negroni alzatrice e Montenegro opposto; Annese e Binetti martelli; Bottiglione e Racanati al centro, più il libero Fortunato. Nelle prime battute del match, il capitano Annese sigla tre dei sei punti con i quali le ospiti sembrano già decollare: lo Sportilia soffre la tecnica delle avversarie, tanto da costringere Nuzzi a richiamare a sé la squadra; le padrone di casa cercano insistentemente la seconda linea negli attacchi, privilegiando la fuorimano Piarulli. Bisceglie si avvicina (8-9), dall’altra parte le molteplici distribuzioni di palla effettuate da Negroni alle compagne fruttano il 10-15 e la seconda interruzione tecnica del coach locale. La stessa regista milanese, con un tocco di seconda intenzione, realizza il 16-22 che spegne il tentativo di rimonta, sebbene le cerignolane lascino qualche spiraglio nella retroguardia. Nel secondo set le gialloblu vanno a corrente alternata: prima sembrano aver corretto le imperfezioni, poi ripropongono qualche sbavatura, con un muro che sporca le conclusioni avversarie, ma poco incisivo e parecchie battute oltre la linea dei nove metri. Le sportiliane attendono e colpiscono quando possono, portandosi sul pari 6, subendo in seguito tre punti, con Nuzzi ancora a chiamare timeout. Savina Binetti buca tre volte di fila la difesa, tuttavia Cerignola (pur conducendo sempre le danze) è in difficoltà sulle palle corte, non riuscendo ad aumentare il distacco. L’operazione riesce grazie ai primi tempi rapidi e proficui di Bottiglione e sul 14-20 entra in campo Maffei (buono il suo apporto) per l’altra centrale Racanati. A questo punto, le giovani biancazzurre sbagliano un po’, concedendo le lunghezze che portano la Libera Virtus al doppio vantaggio.

La terza frazione è nel segno dell’equilibrio, con Bisceglie che mette per la prima volta in partita il naso avanti (8-6): le ofantine vanno più volte fuori misura e nel contempo le adriatiche acquistano coraggio. Maffei fa doppietta ed il sorpasso è servito (11-12), ma giunge immediata la parità, con lo Sportilia che mette in evidenza le doti apprezzabili della palleggiatrice Losciale. Una Binetti in crescendo aumenta sempre più il bottino nel tabellino, con un nuovo break (14-16); la sfida diventa poi tattica come una partita a scacchi, in ragione dell’atteggiamento ostruzionistico di casa (più volte si ricorre allo spazzolone per asciugare la superficie di gioco) e della richiesta delle rotazioni al secondo arbitro. Ciononostante, lo spezzone finale è davvero vivace, con scambi appassionanti e di livello: biscegliesi mai dome e che possono usufruire di un setball sul 24-23, mentre di lì a poco qualche attimo di apprensione per Binetti, lievemente contusa alla caviglia. La laterale molfettese si rialza, segna il 25-26 (annullata in precedenza un’altra palla set) e Bottiglione conclude la contesa, con una Lapige che deve dar fondo a tutta la sua esperienza per venire a capo di una non facile situazione. E’ proprio la maturità il fattore che (unito alla qualità tecnica) sta emergendo nella formazione di Drago e Dilucia, nella capacità di ridurre al minimo le insidie che sestetti di belle speranze -come quelli affrontati finora- potevano causare. Le gialloblu restano in vetta della classifica a punteggio pieno, in compagnia di Manfredonia e Santeramo: sabato prossimo si torna al pala “Dileo”, con avversario l’Amatori Volley Bari.

Ecco il tabellino della Lapige Libera Virtus, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Negroni 3, Montenegro 8, Annese 8, Binetti 13, Bottiglione 14, Racanati 2, Maffei 4, Fortunato (libero).

CLASSIFICA ALLA TERZA GIORNATA

Volley Santeramo, Lapige Libera Virtus Cerignola, Volley Manfredonia 9; Pharma Volley Giuliani Triggiano 8; Prisma Volley Bari, Up Modugno, Leonessa Dibenedetto Altamura 6; Volley Barletta, Atletico P.Sport Centre Noicattaro, Amatori Volley Bari 3; Europa Bari Volley 1; Realsport Ortanova, Nelly Volley Barletta, Sportilia Volley Bisceglie 0.

CONDIVIDI