Iposea Udas VolleyDopo lo stop di una settimana fa, l’Iposea Udas torna a sorridere davanti ai propri tifosi, regolando al tie break la Fides Triggiano, bissando così il successo casalingo dell’esordio. La formazione scelta dal tecnico Roberto Ferraro vede: Apollo, Mennuni, Mancini, Lanzone, Del Vescovo, Tibelli ed il libero Garinella. Mennuni è l’arma principale in avvio, trovando il modo per sfondare ripetutamente muro e difesa ospite (8-3): l’Udas mantiene un discreto vantaggio, Triggiano cerca di rispondere (13-8) ma i padroni di casa sono ben presenti a muro e riescono a collezionare punti diretti in questo fondamentale, oppure creandosi contrattacchi facili da concretizzare. Il primo set termina sul 25-16, con Ferraro che spedisce in campo tutti gli effettivi della panchina. I biancazzurri sono contratti nella seconda frazione: la Fides comanda (3-5) e Garinella e soci balbettano un po’; il sestetto barese appare più quadrato ora e si porta sul 7-14. Lanzone avvia una riscossa che sembra dover riaprire i giochi (11-14), tuttavia gli udassini vanno nuovamente in affanno in seconda linea, permettendo a Triggiano di pareggiare i conti (18-25), in un set oggettivamente mal giocato dai locali. Gli ofantini rientrano sul parquet col giusto piglio, piazzando subito un 5-1 parziale: i ragazzi di coach Cinquepalmi galvanizzati rimontano sfruttando qualche disattenzione; Apollo si carica la squadra sulle spalle nel frangente e comincia a martellare da più posizioni. Il 10-6 man mano si dilata, fino al 25-17 col quale si chiude il terzo periodo.

La Fides però non demorde e conduce nel quarto set (4-6): la retroguardia cerignolana lascia cadere qualche pallone evitabile per incomprensioni o per poca prontezza, ma l’Iposea reagisce ed aggancia i baresi (14-13). Inizia un botta e risposta continuo che appassiona i presenti al pala “Dileo”, con scambi spettacolari ed attacchi da applausi da ambo le parti. Gli atleti in campo non si risparmiano, ed alla fine (22-25) viene premiata la lucidità ospite, con la sfida che si protrae al decisivo tie break. Al cambio di campo del quinto parziale l’Udas è avanti 8-7: poi (nonostante una errata chiamata arbitrale) salgono in cattedra Mancini e Del Vescovo, i quali effettuano lo sprint (dall’11-9 in poi) che risulterà decisivo per il 15-10 finale. Una vittoria tutto sommato meritata dai biancazzurri per la propria superiorità tecnica, anche se potevano arrivare i tre punti in assenza di amnesie difensive alle quali Ferraro dovrà porre rimedio. L’Iposea Udas sale al quarto posto in graduatoria, e nella prossima giornata sarà attesa domenica 10 dall’Asd Perotti: una buona opportunità per cominciare a fare punti anche in trasferta.

Ecco il tabellino dell’Iposea Udas, con i giocatori andati a referto ed i relativi punti realizzati:

Apollo 20, Mancini 15, Lanzone 12, Del Vescovo 12, Mennuni 9, Tibelli 5, Monaco, Raddato, Dileo, Lombardi, Garinella (libero).

CLASSIFICA ALLA TERZA GIORNATA

Equesnet Volley Bari, Modugno Volley 9; Pallavolo Andria 8; Iposea Udas Cerignola, Isolresine Edilizie Asem Bari, Trelicium Supervolley 5; Atletico Pallavolo Noicattaro, Volley Bitonto 4; Fides Triggiano 3; New Volley Son’s Torremaggiore, Asd Perotti 1; Pallavolo Matera 0.

CONDIVIDI
  • Straike

    Sicuramente i tabellini Son da rivedere neanche in serie a riescono a fare questi punti singoli !