IMG_3484Si è svolta a Foligno in Umbria, sabato scorso 26/09/2013 la finale del concorso UNESCO “La fabbrica nel paesaggio”. Giunto alla sua quarta edizione, il concorso è divenuto un punto di riferimento nel panorama italiano per tutte le aziende e le istituzioni che “hanno attivato iniziative e progetti dimostrando una particolare sensibilità nei confronti del paesaggio”.
Il Club UNESCO di Cerignola nel mese di luglio ha aderito all’iniziativa presentando la candidatura della Cooperativa “La Bella di Cerignola” che nel tempo operava i necessari interventi di manutenzione e messa a norma mantenendo inalterato sia la struttura che tutto il contesto circostante della bellissima dimora storica di Santo Stefano, nell’omonima contrada di Cerignola.

Patrocinata dalla Regione Umbria, dalla Provincia di Perugia e dal Comune di Foligno, ha ricevuto condivisione e supporto da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno nonché dal Rotary Club di Foligno, il Concorso, si è svolto sotto l’alto patrocinio della Commissione Italiana per l’UNESCO. 40 in tutto le candidature fra istituzioni e privati imprenditori.

La Commissione di Valutazione è stata coordinata da Angelo Paladino, Presidente dell’Osservatorio Europeo del Paesaggio di Arco Latino e ha visto una giuria d’eccezione con la partecipazione di Maurizio Di Stefano, Presidente nazionale di ICOMOS e Vice Presidente del Concorso, di Fabio Renzi, Segretario Generale di Symbola, di Francesco Scoppola, Responsabile della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Umbria, di Michele Zanelli, Responsabile del Servizio Qualità Urbana della Regione Emilia Romagna, di Marco De Vecchi, Docente di Pianificazione Territoriale, Parchi e Giardini presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Torino e di Paolo Belardi, Docente di Disegno e Architettura presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Perugia.

Menzione speciale per la “Bella di Cerignola” con la motivazione:
-La Bella di Cerignola S.C.A. per LA BELLA DI CERIGNOLA, con la motivazione: ìPunto di riferimento e vanto dell’intera comunità, esempio di salvaguardia del paesaggio agrario nel contesto di una fiorente azienda agro-alimentare-.

Già dal momento in cui siamo arrivati a Foligno, spiega il dott. Giuseppe Di Bisceglia, Direttore Marketing della Cooperativa, abbiamo respirato un’aria di positività nei confronti della nostra azienda e del Club che ci ha presentato. Alla fine, e con un minimo scarto, non ci siamo aggiudicati il prestigioso premio, anche se la sola partecipazione e l’ammissione nella cinquina dei possibili vincitori è per noi motivo di orgoglio, abbiamo ottenuto la Menzione Speciale e l’applauso degli oltre quattrocento partecipanti. Torniamo a Cerignola con la certezza che stiamo facendo bene il nostro lavoro e che dovremo sempre fare meglio per esportare il buon nome della nostra terra”

 

  • m. pilato

    bravo giusè’ continua cosi ….sei grande

  • Vergogna

    Scaricare Idrossido di Sodio nei terreni la chiamano sensibilità nei confronti del paesaggio!!! ahahahahahaahh