rifiuti-tossici“Il procuratore di Lecce ha ragione: non ci sono al momento rischi per la salute dei cittadini, ma per dare una risposta delle istituzioni, abbiamo deciso di aprire una indagine conoscitiva”. E’ quanto ha dichiarato il procuratore aggiunto di Bari Pasquale Drago intervenendo dopo l’allarme suscitato dalle dichiarazioni del pentito Carmine Schiavone. L’indagine sarà affidata ad un pool di magistrati. Ieri, Cataldo Motta da Lecce aveva definito Carmine Schiavone “non attendibile”: le sue dichiarazioni sull’interramento di rifiuti pericoloso nel Salento sono “generiche e prive di riscontri”.

Un giudizio condiviso dalla Procura del capoluogo che però risponde agli appelli del governatore Nichi Vendola e del presidente del consiglio regionale Onofrio Introna. Vendola sulla possibilità che la Puglia sia una bomba ecologica invita la politica ad abbassare i toni e a “evitare inutili allarmismi”, pregando i rappresentanti di tutti i partiti “di non avvalorare sospetti di inerzie”. Ricordano che le dichiarazioni di Schiavone sono riferite a fatti accaduti molti anni fa, il governatore ha precisato che “la verifica di tali fatti va effettuata attraverso i corretti canali istituzionali, dal momento che varie e competenti istituzioni sono state via via competenti sul punto”. La comunità pugliese, tuttavia, “che ha il diritto di sapere se quelle dichiarazioni rendevano necessario un approfondimento e se questo vi sia stato”. Introna, dal canto suo, ha scritto ai presidenti di Camera e Senato per avere chiarimenti in merito all’attività svolta, all’epoca dell’audizione di Schiavone, dalla competente commissione parlamentari.

Su questi punti farà probabilmente luce l’indagine conoscitiva di Bari, mentre in Salento, la Procura di Lecce non inizierà la caccia al materiale tossico. Il procuratore è stato categorico: “Non correremo certo dietro ai fantasmi”, lasciando intendere che i suoi uffici hanno ben altro da fare che inseguire le parole al vento del pentito, cugino del boss Francesco detto Sandokan. Dichiarazioni che, evidentemente, erano già state bollate come inattendibili dalla Commissione parlamentare sui rifiuti, che per prima le ascoltò nel 1997, se da Roma nessun atto tra quelli secretati (e resi noti solo pochi giorni fa) fu inviato in Puglia. Che nessuna attività investigativa sia stata svolta negli anni scorsi lo ha confermato proprio Motta: “Non abbiamo avuto le dichiarazioni di Schiavone in passato “, precisando che troppo lontani sono i fatti a cui si riferiscono per poter prendere in considerazione l’idea di andare a fondo. Il Salento, del resto, ha detto il procuratore “è un territorio assolutamente tranquillo”, nel quale “non c’è da preoccuparsi”. Ed anche le ansie degli ultimi giorni, alimentate proprio dalla divulgazione delle rivelazioni del collaboratore, a suo dire non avrebbero ragione di esistere: “E’ una tempesta in un bicchiere d’acqua, il discorso è generico e privo di riscontri”. (tratto da Repubblica Bari)

In Capitanata invece esistono indiscrezioni secondo le quali starebbero per partire le “indagini approfondite”. Cerignola potrebbe risultare al centro degli illeciti (qualcuno, ancora senza prove, ipotizza diversi luoghi dove potrebbero essere seppelliti rifiuti, ndr). I fatti, è bene precisarlo, si riferirebbero a oltre 10 anni fa. Per conoscere la verità bisogna solo attendere le prossime mosse della magistratura. Prima che sia davvero troppo tardi.

  • Mosè Sorbo

    a CERIGNOLA ..BISOGANA INDAGARE..URGENTEMENTE (DOPO 30 ANNI e TANTISSIMI DOLORI-MORTI)
    BASTA:
    01) ASCOLTARE i nostri BEI CAFONI
    02) VERIFICARE le IMPROVVISE e GARANDISSIME fortune economiche di certi “moviMENTAtori di TERRA”.
    ALTRIMENTI..continueranno a MORTIficarci
    FROZA…CERIGNOLA …..e BUONA SALUTE

    • IL RIVOLUZIONARIO

      Non sono coinvolti solo i movimentatori di terra ma anche altre figure economiche di questa città, che per ragioni diverse si sono prestate ad operazioni di questa natura.Non vi è alcun dubbio che parte del nostro territorio ne è coinvolto,basta approfondire i dati delle casistiche tumorali reali,soprattutto di quelli che sono andati fuori ASL di appartenenza, e ne avremo la conferma.A quando per una indagine accurata riferita principalmente ai prodotti della terra che consumiamo??? non è mai troppo tardi.

  • Michele Biancardi

    Non per fare qualunquismo spicciolo,aCerignola qualcosa di anomalo esiste…
    Nessuna iniziativa e’ mai stata intrapresa dal nostro governo cittadino al fine di appurare quali siano le cause dello spropositato numero di patologie tumorali che colpiscono i cerignolani.
    Siamo in uno stato di abbandono totale,a mia memoria Cerignola non e’mai stata cosi’ disastrata.
    Eppur gli ho votati e fatti votare,comunque solo gli stolti non cambiano idea,ed io l’ho cambiata da un un bel po`.

  • Fifri

    Ma quante cazzate. I dati tumorali di Cerignola sono assolutamente in linea con le medie nazionali. Ma perchè parlate senza studiare?

    • edgar

      O lei fa soldi con i rifiuti illeciti, oppure, vive sulle Ande. Buona salute anche a lei.

  • Michele Biancardi

    Si si questa e’la favoletta che ci raccontate da anni,oltre alle segnalazioni fatte da vari nosocomi su Cerignola,basta guardarsi attorno, tra amici parenti e conoscenti per capire quanto sia diffuso il fenomeno.
    Altro che cazzate negli ultimi 10 anni i tumori sono incrementati punto.
    Affermare il contrario vuol dire essere non vedenti.
    Fatti una chiacchierata in radiologia o in nefrologia al Tatarella e,
    poi ne riparliamo.
    I dati tengono conto di tutti quelli che si rivolgono ad altre regioni per le cure?
    Comunque sia in linea o non in linea sono troppi.
    Dopo decenni di attivita’inceneritore, una discarica ciclopica a pochi metri dal paese,un agro cosi’vasto che ci circonda con pesticidi, ora aggiungiamo anche eventuali rifiuti tossici cosa si aspetta a fare un studio serio e approfondito?
    Si sperperano soldi per tante caz zate…..

    • Pinuccio Brunop

      Sig Biancadi, Lei ha perfettamente ragione. L’anonimo signore “frifrì”, non chi sia. Probabilmente, sarà un medico, visto che egli
      ha studiato. Se sia così, bene farebbe a
      citare i dati tumorali di Cerignola.
      Comunque sia, appena la Giunta e quindi l’Amministrazione Comunale avrà
      ripreso l’attività amministrativa, mi adoperò per fare una richiesta al Sindaco,
      perché si venga a conoscenza delle cifre di malati di tumori.

      La saluto.

      10-11-2013

      • osservatore

        Pinuccio, hai preso così sul serio il tuo mandato, che ora credi che se non lo fai tu, nessuno può richiedere al Sindaco e alla Giunta, un report dettagliato sulle statistiche relative alle patologie tumorali del territorio di Cerignola????
        Ti prego resta la persona con la genuinità indigena e folcloristica che sei, senza ergerti a promotore indispensabile di istanze che, sono certo, circa un migliaio di figure istituzionali e semplici cittadini, pubblicamente e/o nel completo anonimato, hanno fatto pervenire, non al Sindaco, ma direttamente al Prefetto di Foggia e al Ministro della Salute inerenti il tema.
        Stai calmo, non dimenarti, adoperati per quello che è nelle tue fattibili possibilità, che è tanto.
        Il tutto sempre nel completo rispetto della persona e dei potenziali ruoli, alla stessa deputati.

        • Pinuccio Bruno

          Egregio Signore anonimo, Lei sarebbe
          stato soggetto della mia attenzione se si fosse identificato. Le sua considerazioni,comunque, sono al vaglio dei
          Signori lettori che hanno sale in testa. La saluto.

          10-11-2013

  • CONTROLLI VERI…!!

    Non lo volete capire…a cerignola ci sono attività dove gli stessi operatori e gli stessi operai vanno controllati a VISTA, c’è un sistema ….???
    Si…C’E’..C’E’…..allora ….basterebbe installare le telecamere 24 su 24 nelle attività dove trattano prodotti PERICOLOSISSIMI, a partire dalla zona industriale e finire in paese.

  • SONO DACCORDO

    E’ VERO, CONCORDO IN PIENO CON (controlli veri), parecchi pur di far soldi scaricano nelle fogne bianche almeno credo, altrimenti come si spiegherebbe tutto sto cancro, leucemie e tumori vari.
    Ma dico a sta gentaglia che combina sti disastri, ma hanno un cuore, riescono a guardare in faccia i propri figli, ma si rendono conto di quante BARE sono responsabili??
    PENTITEVI, e smettetela, farabutti.

    • vince

      muovetevi andate a vedere dietro al cimitero e tavoletta sta pieno il pentito a ragione datevi una mossa

  • ADAMO

    La notte ci fate morir….ir…ir……..ci fate morir………!!!
    I Farabutti assassini agiscono solitamente di notte.