foto: Giulia Di Michele

foto: Giulia Di Michele

Un’ora esatta: tanto ha impiegato la Lapige Libera Virtus per battere l’Amatori Volley Bari, assicurandosi la quarta vittoria iniziale nel campionato di serie C e mantenendo il comando della classifica a braccetto con Santeramo e Manfredonia. Incontro chiuso sul 3-0 (25-12; 25-16; 25-11 i parziali) che, seppur privo di particolari spunti vista la differenza di organico ed esperienza, ha dato ugualmente buone indicazioni ai tecnici Michele Drago e Cosimo Dilucia. Nessuna variazione nello schieramento titolare delle padrone di casa, sul parquet con: Negroni e Montenegro in diagonale; Annese e Binetti laterali; Bottiglione e Racanati in posto 3, più il libero Fortunato. Pronti, via e Binetti è già in grande spolvero (5-1): le ospiti provano a prendere le misure all’attacco gialloblu (9-7), ma la Lapige c’è e dopo questa breve pausa ristabilisce le distanze, esibendo colpi di gran classe di svariata misura e potenza (dalle fast di Bottiglione e Montenegro al diagonale stretto di Binetti). Le percentuali di attacco cerignolane sono vertiginose e le giovani giocatrici di Caldarola possono ben poco, così ben presto arriva il cambio di campo. Nella seconda frazione, le virtussine (almeno inizialmente) riducono i giri del motore e l’Amatori sembra essersi scrollata di dosso un po’ di emozione (7-7): guidate dal capitano Annese (miglior realizzatrice del match) le ofantine tornano a macinare gioco e punti (13-8), allungando sempre più con le firme anche di Bottiglione e Binetti, tanto solide quanto efficaci.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sul doppio vantaggio, Drago ridisegna sempre più il sestetto (che vedeva Maffei per Racanati dalla fine del primo set e Fagnillo per Negroni in regia dalla metà del secondo). Le baresi sbagliano ed è 4-0, poi le implacabili Annese e Bottiglione fanno volare Cerignola sull’11-3. Giunge anche il cambio nel ruolo di opposto (Doronzo per Montenegro) ed ormai la partita è nettamente in discesa (16-5): davvero impeccabile l’atteggiamento di Cerignola, c’è tempo anche per l’ingresso (con relativo punto) di Veronica De Meo e la rapida conclusione di una sfida con ben poca storia. La parola d’ordine in casa Lapige è prudenza: nonostante un successo così limpido, è da tenere in conto anche l’inesperienza di gran parte delle avversarie, alcune delle quali al primo approccio con il massimo torneo regionale. Le note positive risiedono nella risposta che hanno dato tutte le atlete di Drago, comprese le “seconde linee” entrate a dare il loro contributo con grande concentrazione; segno che anche le alternative sono valide e che molto buono è l’organico a disposizione, tant’è che ciascuna giocatrice ha marcato il cartellino sul tabellino finale. Nel prossimo turno, trasferta a Noicattaro sabato 16, per confermare il trend positivo fin qui osservato.

Ecco il tabellino della Lapige Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Negroni 1, Montenegro 5, Annese 18, Binetti 13, Bottiglione 12, Racanati 3, Maffei 5, Fagnillo 1, Doronzo 3, De Meo 1, Fortunato (libero).

CLASSIFICA ALLA QUARTA GIORNATA

Lapige Libera Virtus Cerignola, Volley Manfredonia, Volley Santeramo 12; Pharma Volley Giuliani Triggiano 10; Prisma Volley Bari 9; Up Modugno, Leonessa Dibenedetto Altamura 6; Volley Barletta, Europa Bari Volley 4; Realsport Ortanova, Atletico P.Sport Centre Noicattaro, Amatori Volley Bari 3; Sportilia Volley Bisceglie, Nelly Volley Barletta 0.

CONDIVIDI