basketUna vittoria ed una sconfitta: questo il bilancio dopo la settima giornata di andata del campionato di Serie C Regionale maschile, in cui si cominciano a delineare le formazioni che daranno vita ad una stagione assolutamente intensa e ricca di emozioni. La Castellano Udas capolista del torneo centra il settimo successo di fila, battendo per 94-48 i giovani del Basket Lecce: quintetto di emergenza per i biancazzurri di coach Totaro, che oltre all’assenza di Serazzi (in ripresa dal risentimento muscolare) non può contare su Francesco D’Arrissi alle prese con influenza e De Fazio. Sul parquet ci si affida a Sierra, Jonikas, Amoruso, Falcone, Liguori; gli ospiti con Miglietta, Marra, Annichiarico, Arnesano e Nisi. Avvio di gara senza troppo forzare, con le prime firme di Jonikas e Sierra cui i salentini rispondono con la tripla di Nisi (7-6). I ragazzi guidati da Roberta Scialpi, nonostante sei sconfitte, dimostrano di non essere affatto le vittime di turno, giocando con dignità si fanno apprezzare per qualche trama: il primo quarto termina 24-11 per i padroni di casa ofantini. Il secondo quarto comincia non bene sotto l’aspetto psicologico per la Castellano Udas: il Basket Lecce ci crede un po’ di più e complici gli errori locali ed una difesa attenta rispetto ad altre prestazioni, mantiene vivo il risultato (33-26 a 6’37” dall’intervallo lungo). Jonikas e Sierra riportano sui binari giusti la partita, ed il massimo vantaggio arriva all’intervallo lungo 58-26; l’uruguagio segna al suono della sirena da metà campo, riprovandoci anche alla fine del terzo, ma solo per sfortuna la palla non si infila nella retina. Nonostante l’avversario modesto, gli udassini non disdegnano giocate in stile Nba, in particolare il contropiede di Sierra per Amoruso a canestro per il 64-33 nella terza frazione. L’ultima parte di gara è senza sussulti e va in archivio la settima vittoria in questo inizio di torneo per i ragazzi di Matteo Totaro, che devono prepararsi al meglio con due avversari tosti: il Valentino Castellaneta in trasferta tra sei giorni (ko a Bari per 70-59) e la Diamond Foggia (vittoriosa in casa sull’Angiulli 83-67), giovedì 21 novembre in casa, per un derby che si preannuncia spettacolare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’Olimpica Basket di Antonio Marra aveva bisogno di riscattarsi dopo il derby perso la scorsa settimana, e la trasferta di Barletta contro la Cestistica poteva essere l’occasione per rilanciarsi: invece arriva una sconfitta per 92-83, al termine di una gara intensa ed a ritmi elevati sin dall’inizio. I padroni di casa si affidano alla coppia Onetto-Corvino (quest’ultimo, in arrivo dalla Serie C Nazionale, conferma le sue qualità di cannoniere del torneo) per contrastare la coppia gialloblu Rubbera-Romano. La Cestistica è ben accorta sia in difesa che in attacco: non concede nulla e nel primo quarto il vantaggio sull’Olimpica è di +10. Nella seconda frazione la generosa rimonta dei ragazzi ofantini, che grazie ad un collettivo di indubbio valore e senza mai disunirsi riescono a portarsi fino a -4, ma nel basket gli errori decisivi contano tantissimo ed i biancorossi sono bravi a saperli sfruttare per tutta la seconda parte del match, che li vede alla fine trionfare. Per l’Olimpica è necessario dimenticare al più presto il doppio ko e ricaricare le energie, in vista dello scontro interno di sabato prossimo con il Fasano, a sorpresa battuto in casa nel derby contro l’Ostuni 61-71. Negli altri incontri della giornata, da ricordare le vittorie della Webbin Manfredonia a Brindisi contro l’Invicta 67-92 e dell’Alius San Severo sul Poseidone Brindisi 99-54.

CLASSIFICA ALLA SETTIMA GIORNATA

Castellano Udas Cerignola 14; Cestistica Ostuni, Adria Bari, Diamond Foggia 12; Bk Fasano, Angel Manfredonia, Cestistica Barletta 10; Olimpica Bk Cerignola, Nuova Alius San Severo, Invicta Brindisi 8; Valentino Castellaneta 4; Angiulli Bari, Virtus Ruvo 2; Murgia Santeramo, New Basket 99 Lecce, Assi Brindisi 0.

CONDIVIDI