Foto donna morte Torre a MareUna donna è stata trovata morta nella sua villetta di Torre a Mare con i pantaloni abbassati, la testa  avvolta in una busta di plastica e il cranio fracassato. Il corpo di Caterina Susca, 60 anni, sposata e con due figli, è stato ritrovato intorno alle ore 13.30 di ieri pomeriggio in una villetta a due piani facente parte del complesso “L’Uliveto”. A dare l’allarme sono stati i vicini che, vedendo un uomo fuggire da quella casa, hanno chiamato le Forze dell’Ordine e uno di loro ha anche fotografato il presunto colpevole. Il decesso della donna, in base ai primi rilievi, sembrerebbe esser stato causato dallo strangolamento, in base a segni molto evidenti, e non dai colpi ricevuti alla testa. Ma per sapere la verità bisogna aspettare l’esito dell’autopsia.

Secondo una prima ricostruzione, il caso dovrebbe trattarsi di una rapina finita male. Infatti la porta d’ingresso era socchiusa, con le chiavi ancora nella toppa dal lato esterno e la donna a pochi passi da essa distesa sul pavimento dell’ingresso con il volto verso l’alto. Nulla sembrerebbe mancare dall’abitazione, solo il portafoglio della donna è stato ritrovato vuoto. Ma rimangono ancora molti dubbi accompagnati da nessuna certezza: secondo gli inquirenti è stata usata troppa violenza per una semplice rapina, d’altronde apparentemente non è stato rubato nulla dalla casa. Nel frattempo sono giunti sul posto gli uomini della scientifica per eseguire i rilievi e gli investigatori stanno esaminando i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona e interrogando i testimoni. A coordinare le indagini è il sostituto procuratore di Bari Manfredi Dini Ciacci.

Ieri sera è stato portato un uomo in questura per essere interrogato sull’accaduto. Formalmente viene ascoltato come semplice testimone, ma sembrerebbero gravare su di lui dei sospetti basati sul suo abbigliamento che, a quanto pare, coincide con quello dell’uomo fotografato da un dei vicini della donna assassinata.

Il marito della vittima, Basilio De Sario, appresa la notizia si è precipitato a casa dove, alla vista della moglie, è stato colto da un malore e soccorso. «Non avrei mai immaginato di vedere questo spettacolo. Peggio di un film horror. Hanno ucciso una donna, ma hanno ucciso anche un uomo», ha detto l’uomo disperato confidandosi con parenti e amici, «Posso capire un incidente, ma una cosa del genere. Non esiste morte più balorda di questa. Che abbiamo fatto per meritare tutto il disastro che c’è? Una cosa assurda».

CONDIVIDI