IMG_6272Partita intensa e sentita da entrambe le formazioni sebbene per motivi diversi. L’Olimpica per riscattare le due ultime sconfitte e il Fasano per il cambio di allenatore. La spunta il Fasano anche grazie alla strepitosa prova di Laquintana (38 pt.) davvero immarcabile ed in serata di grazia. Si inizia con le squadre un pò’ contratte che giocano in modo compassato ed il Fasano approfitta per segnare il primo significativo vantaggio. Nel secondo quarto l’Olimpica accelera con Visaggio, Bacchini e Romano, riaggancia gli ospiti e con un finale di quarto tutto cuore e grinta va all’intervallo lungo al più quattro. Nel terzo quarto inizia lo show di Laquintana supportato da Masi e Persichella, che, favoriti dall’appannamento della difesa cerignolana, ribaltano la situazione e riportano avanti di sei il Fasano. Il quarto periodo si gioca a strappi ma, nonostante la buona serata di Bacchini, Rubbera, Visaggio e Romano è Fasano che porta a casa i due punti. Delle ultime tre squadre incontrate, questa, sulla carta, forse era la più abbordabile ma poi le partite vanno giocate sul campo e ad onor del vero il Fasano ha meritato la vittoria perché non si è disunita quando è stata sotto a differenza dell’Olimpica che non ha avuto la forza mentale di reagire quando se ne è presentata la necessità. Dopo le prime otto giornate di serie C  il bilancio dell’Olimpica è di quattro sconfitte e quattro vittorie, ovviamente l’abbandono di Gigi Dellicarri si sente  eccome.., ciò nonostante si continua a lavorare nell’attesa di tempi migliori.

Olimpica Gruppo Cianci 81 Fasano tecnoacque 88

Olimpica: Laguzzi 8, Rubbera 28, Bacchini 18, Visaggio 13, Romano 11, Triglione 1, Nocera 2, Angeramo, Mansi, Decosmo. All: Marra.

Fasano: Laquintana 38, Masi 21, Persichella 18, Rosato 5, Sordi 4, Liaci 2, Rosato, Stomeo, Musa, Sabatelli. All: Marzulli.

CONDIVIDI