basket2Il campionato di Serie C regionale maschile affronta il turno numero 9 di giovedì sera, con importanti sfide d’alta classifica che possono dire tantissimo in una stagione che sin da subito si è caratterizzata per la mole di gioco spettacolare e risultati a sorpresa. Il match più importante si gioca (20.30) al “Nando Dileo”, con la capolista Castellano Udas, sino ad ora con otto vittorie di fila all’attivo, e la Diamond Foggia, al secondo posto in classifica con 14 punti (sette successi ed una sconfitta). Il roster di coach Vigilante prova a fare la voce grossa, ritornando al palasport ofantino per cercare il secondo successo a Cerignola, dopo la vittoria con l’Olimpica Basket alla quarta giornata per 81-86. Particolare attenzione per la coppia Padalino-Luigi Vigilante, che dovrà sudare tantissimo contro il duo biancazzurro Jonikas-Sierra, atteso ad un importante banco di prova dopo il successo di domenica scorsa sul Valentino Castellaneta. Obiettivo mantenere l’imbattibilità sino ad ora acquisita, come dice Carlo Mancini a lanotiziaweb.it: «Con la Diamond sarà una battaglia: loro sono una squadra molto solida e fanno girare molto bene la palla, speriamo di poter concludere l’andata in vetta». Arbitri del confronto saranno Caldarola di Ruvo di Puglia e De Tullio di Bari.

Importante test anche per l’Olimpica Basket, che cerca assolutamente il riscatto dopo tre sconfitte consecutive: il momento all’interno del team gialloblu di Antonio Marra è delicato, ma serve certamente una reazione doverosa e piena di rabbia agonistica, per poter assaporare nuovamente la gioia dei due punti che manca dal 27 ottobre scorso (66-69 in trasferta sull’Adria Bari). La sfida fuori casa in quel di Ruvo di Puglia è assai spigolosa, infatti i padroni di casa con 4 punti all’attivo (due vittorie, sei sconfitte) dopo un avvio di stagione deludente, pian piano stanno risalendo le posizioni di classifica per puntare a salvarsi in anticipo. Come aveva detto Milo Bacchini nel dopo partita di sabato scorso al nostro giornale, «bisogna vincerle tutte le partite, sia contro la prima che contro l’ultima in classifica. Speriamo che da Ruvo possiamo ritornare con il sorriso della vittoria».

CONDIVIDI
  • Deluso

    Speriamo di vincere almeno oggi contro questa squadra molto modesta. Troppe le delusioni e tutte con la stessa matrice. Prima, contro l’UDAS, il colpo di genio della nostra panchina di far marcare Sierra da Romano. Risultato: una palla rubata dal nostro play contro 27 punti facili facili del sudamericano! Poi andiamo a Barletta che schiera solo due giocatori degni i questo nome e gli permettiamo di segnare 69 punti in due senza adottare nessuna tattica per limitarne la bravura, ed infine, domenica scorsa, lasciamo fare a Laquintana il record personale di 39 punti! E’ inutile che costruiamo squadre di grande potenziale offensivo se poi non siamo in grado di opporre uno straccio di strategia difensiva. Nè vale rimediare sul mercato qualche altro pezzo pregiato. Il problema non è quello. Sono anni che le stesse persone raccolgono meno di quanto spendono. Il problema è di competenza, e questa non si compra.

    • impallinatore di rapaci

      Ma stai zitto falso tifoso dell olimpica da come parli sei sicuramente un gufo .Ti ricordo solo che le persone di cui parli hanno costruito la squadra per salire in c due anni fa e si e saliti in c due anni fa. l anno scorso hanno costruito la squadra per salire in c e si e saliti in serie c. quest anno si e fatta la squadra per rimanere in c e si rimarra in c. quindi di cosa parli? poi e facile parlare quando ce qualcuno che mette risorse a go go. Forse la competenza viene fuori quandi scarseggiano le risorse. se hai altre idee cambia squadra e vieni a battere le mani agli avversari dell olimpica come fanno quelli che frequentano la palestra di vita.