lapige_libera_virtus_2013_2014Iniziano ad entrare nel vivo i campionati di serie C di volley, che vedono impegnate due nostre formazioni, Lapige Libera Virtus ed Iposea Udas, attualmente ai vertici delle rispettive classifiche. Il piatto forte della sesta giornata in programma nel weekend è il derby tra le ragazze di Michele Drago e Cosimo Dilucia ed il Volley Manfredonia: le due contendenti sono divise da un solo punto in classifica, con le ofantine prime a 15 punti e le sipontine a ruota, con 14. Superato senza troppe difficoltà (ma in ogni caso con grande merito) il primo segmento di stagione, per la Lapige ecco arrivare il primo test di un certo livello, utile ad incamerare altre e necessarie risposte sull’andamento e sulle potenzialità che il sestetto gialloblu detiene. Cinque vittorie in altrettanti match (e con un solo set perso) sono il biglietto da visita di Annese e compagne, sempre più focalizzate sull’obiettivo di far girare la squadra in maniera ottimale prendere coscienza delle proprie qualità. In settimana la partita è stata preparata meticolosamente, sia tecnicamente che tatticamente: analizzati i punti di forza e di debolezza delle avversarie, con massima concentrazione nell’applicazione degli schemi di gioco. Non dovrebbero esserci dubbi sulla formazione titolare, che sarà la solita vista in quattro delle cinque tappe fin qui disputate. Tornato in serie C dopo una stagione, il Volley Manfredonia è (come d’abitudine) da considerarsi tra le pretendenti alle prime posizioni: Fabio Delli Carri, coach biancazzurro, ha costruito una compagine solida, che si basa su un mix di esperienza e giovane freschezza. Il tie break favorevole della scorsa settimana con il Santeramo ha constatato la solidità mentale delle atlete a disposizione, tra cui si segnala una recente conoscenza della Libera Virtus. Si tratta di Pepa Ivanova, avversaria lo scorso maggio nelle fila dell’Ugento nei playoff promozione: l’opposto macedone è l’elemento più rappresentativo della rosa, che può contare anche su nomi quali Di Candia (centrale), Bisceglia (laterale), Fusilli (libero). Lo spettacolo al pala “Dileo” sarà assicurato: il team cerignolano confida nella massima spinta dei propri tifosi per mantenere senza macchia il cammino. Appuntamento alle 18.30 di domani (ingresso gratuito).

Interessante anche l’impegno dell’Iposea Udas a Noicattaro, nella serie C maschile: anche in questo caso, un solo punto di margine in graduatoria, con i biancazzurri quarti (11 punti) ed i baresi un gradino sotto (10 punti). Sarà un revival della passata stagione, visto che entrambe si sono incontrate ben quattro volte lo scorso anno (due volte in regular sesaon e due nel girone playoff), con tre successi di Noicattaro ed uno cerignolano. La nuova Udas però è ben diversa, e conta di poter conseguire un importante successo esterno per continuare la sua corsa a ridosso delle prime: i ragazzi di Roberto Ferraro hanno una striscia aperta di tre successi di fila e sono reduci dai tre punti conquistati domenica scorsa col Torremaggiore. Nonostante qualche pausa di troppo in partita, come ha affermato lo stesso coach ofantino l’amalgama tra i suoi giocatori si sta sempre più formando e gli stessi stanno acquisendo i meccanismi di gioco più adatti. Attenzione comunque all’Atletico Pallavolo, che dopo un avvio a scartamento ridotto sta crescendo settimana dopo settimana: il compito è difficile, ma non impossibile, avendo a disposizione finalizzatori come Apollo, Lanzone e Mennuni, fra gli altri. Si scende in campo questo pomeriggio (ore 18.30) al pala “Pertini” della cittadina barese.