_MG_6696La Commissione Bilancio al Senato ha approvato, ieri sera  l’emendamento presentato da Tarquinio che impedisce di utilizzare le risorse finanziarie non spese entro il 31 marzo del 2014 per altre regioni, come voleva Orlando, vincolandone invece la riprogrammazione alle zone originariamente destinate; così i soldi potranno restare in Puglia a favore di interventi prontamente cantierabili.

Prima, grossa, vittoria per il senatore foggiano Lucio Tarquinio nella battaglia ingaggiata con il ministro per l’ambiente Orlando contro lo scippo dei fondi destinati alle opere di prevenzione del dissesto idrogeologico in Puglia: in tutto 195 milioni di euro, 120 dei quali riguardanti i paesi dell’entroterra della provincia di Foggia. La Commissione Bilancio al Senato ha approvato, di fatti, questo pomeriggio l’emendamento presentato da Tarquinio che impedisce di utilizzare le risorse finanziarie non spese entro il 31 marzo del 2014 per altre regioni, come voleva Orlando, vincolandone invece la riprogrammazione alle zone originariamente destinate; così i soldi potranno restare in Puglia.

Il senatore ora è impegnato in altre battaglie parlamentari, sempre sulla legge di stabilità quali l’estensione della misura degli LSU Calabria anche a favore degli ex lsu di Puglia e Campania, e la riattivazione dell’agernzia per la sicurezza alimentare di Foggia.

  • Pinuccio Bruno

    Quando, un qualsiasi
    provvedimento è teso verso il bene comune
    va sempre apprezzato, indipendentemente dal colore politico di chi lo abbia sostenuto, suggerito o adottato. Va dato atto al sen. Lucio Tarquinio del PDL,
    per aver prodotto un intervento a noi pugliesi favorevole.
    A Cesare, quello che è di Cesare.
    24-11-2013

  • Deep Throat

    quel provvedimento fu voluto per “costringere” gli enti pubblici al virtuosismo. quella di Tarquinio, che apparentemente sembra una cosa buona, é una pazzesca fesseria per far ristagnare fondi pubblici. il concetto che si voleva far passare con quella norma che Tarquinio tanto critica é che se non sei buono ad investire i soldi pubblici te li togliamo. adesso i cittadini onesti che pagano le tasse vedranno ricominciare lo sperpero di fondi publici. Come al solito Pinuccio Bruno non ha capito niente e si conferma un “casuale” sostenitore delle cause perse del PDL (guarda caso). Lodasse mai una cosa del PD….!!!
    Poi dice che non lo devo sfottere…!!!