Francavilla AntonelloAlle prime luci dell’alba di questa mattina si è conclusa la latitanza di FRANCAVILLA Antonello, vertice del clan SINESI-FRANCAVILLA, costituente una delle batterie storiche della “Società Foggiana”, sfuggito agli arresti eseguiti dai Carabinieri il 20 Novembre scorso nell’operazione GOTHA che ha sgominato un’organizzazione dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Il FRANCAVILLA, ininterrottamente ricercato dal momento che si era reso irreperibile, è stato catturato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo, senza opporre resistenza, nella sua abitazione in via Castelluccio dei Sauri.

I primi accertamenti fanno presumere che fosse nelle sue intenzioni passare un’ ultima notte insieme alla famiglia prima di una lunga latitanza. Sono stati rinvenuti, infatti, nella sua disponibilità, 11.000 euro in contanti, una patente di guida falsificata, due schede telefoniche spagnole e due telefoni cellulari. Fuori dalla sua villa bunker, lungo la strada, era parcheggiata la sua autovettura pronta per partire.

I reati contestati al FRANCAVILLA sono quelli di acquisto, importazione, trasporto e detenzione di sostanze stupefacenti. Reati aggravati dal metodo mafioso.

CONDIVIDI