SEMAFORO“Riaccendiamo i semafori per le vie cittadine”. A chiederlo cinque consiglieri comunali del Popolo della Libertà-Forza Italia (chi è nel Pdl e chi in Fi si chiederà qualcuno, ndr), in una nota protocollata due giorni fa ed indirizzata al sindaco Antonio Giannatempo ed al neo assessore alla Sicurezza Carmela Lapiccirella. Le firme: Onofrio Bombino, Gianvito Casarella, Mario Distefano, Arcangelo Marro e Paolo Vitullo. “Fin qui – si legge – è stata una precisa indicazione politica, sempre contestata ed osteggiata, che ha portato all’inutilizzo dei semafori. La ragione, come sappiamo, era l’intenzione di sostituirli presso gli incroci cittadini con rotatorie che ne disciplinassero i flussi veicolari. Ma, non potendo a causa delle note difficoltà finanziarie dell’Ente, non crediamo sia ancora procrastinabile la riaccensione dei semafori, per garantire ordine e disciplina, oltre che per agevolare il compito dei Vigili urbani in servizio”. Inoltre gli stessi chiedono anche il riordino della viabilità, a partire da provvedimenti tampone, di facile attuazione, per le zone di Corso Garibaldi e quartiere San Gioacchino.

I 5 sembrano oramai “votati” all’appoggio esterno. E a dirla tutta (senza esprimere parere sull’opportunità del funzionamento dei semafori, ndr) la richiesta sembra più che un provvedimento in costruendo, una scelta per “demolire” quanto fatto, nell’allora silenzio dei cinque, dall’ex-assessore Franco Reddavide. I 5 consiglieri chiedono ora “una virata tangibile” dal punto di vista amministrativo, ma fino a pochi giorni fa hanno condiviso le scelte dell’amministrazione.

“La nostra rappresentanza in Giunta – concludono i consiglieri nella nota stampa – è venuta meno. Da questo momento, occorrerà confrontarsi sui fatti. La svolta che auspichiamo parta subito dalle cose più semplici, senza altri tentennamenti”. E chiedono “un cronoprogramma urgente degli interventi”, fino al raggiungimento degli obiettivi fissati.

  • cara Redazione

    quanto siete faziosi mamma mia

    • Caro commentatore anonimo…dovete decidere: siamo a favore dell’amministrazione? del Pd? de La Cicogna?

      • giovanni dalessandro

        siete schierati col Pd e non è un mistero.

      • pinuccia

        CREDO CHE L’ERRORE PIU’ ASSURDO SIA STATO QUELLO DI CANDIDARE UN PERSONAGGIO AMBIGUO E ALTRO, COME GIANNATEMPO. A TAL PUNTO O SIN Dall’inizio si batteva i ferro mettendo il sindaco e la giunta in condizioni di lavorare impegnandosi realmente per lo sviluppo del nostr comune o si decideva di far venire meno la maggioranza e riandare a votazioni ne giro di 1 anno, con òa speranza di poter candidare una persona di maggior qualità per il pdl. oggi ormai siamo allo sbando totale; ormai è chiaro quanto giannatempo abbia operato per dedicarsi alla comunità di cerignola e quanto per fini personali, è ben evidente a tutti. un giannatempo nettamente peggiore del suo primo mandato e addirittura peggiore anche della precedente amministrazione valentino. daltronde, anche se giannatempo avesse voluto impegnarsi per la citta di cerignola, ne mancherebbero le competenze e le idee. un esempio su tutti: l’affossamento dell’interporto, struttura utile (qualora fosse stata avviata) in un territorio con assoluta vocazione agricola ed agroindustriale; hanno lasciato deperire la struttura, giannatempo prima e valentino dopo e giannatempo ancora adesso. questione GEMA: mi chiedo come fosse possibile non accorgersi che il debito stesse arrivando a tale punto. ormai non vale nemmeno più sprecarsi. persone del genere dovrebbero personalmete con il loro patrimonio rispondere di tutti questi danni causati a noi cittadini e nostri figli.

        • movimento

          LA ROVINA ASSOLUTA DELL’IMMAGINE DEL CENTRODESTRA A CERIGNOLA PORTA LA TARGA “GIANNATEMPO VERSIONE II”

  • Piero

    Redaziò fateci capire ma va bene che stanno spenti i semafori o difendete l’ex assessore? Giusto per capire

    • Il problema non è se siamo o non a favore dei semafori. Il tema è un altro: la scelta dell’ex assessore (su cui non mettiamo bocca) fino a un mese fa non era un problema per tutti i consiglieri di maggioranza.
      Grazie per averci dato modo di specificarlo,
      Redazione

      • ugo tognazzi

        ma perchè vi avventurate in congetture che non sono per voi? se l’assessore è andato via forse sarà perchè non andava bene come dite

        • Il problema non è di chi è andato via ma di chi è rimasto e oggi rinnega il passato.

          • rino

            cara redazione è vero che si rinnega il passato, ma compreso quello dell’amministrazione Valentino che sia ben chiaro; peggiore amministrazione di tutti i tempi. e ditemi da chi fu indicato valentino?

          • ugo tognazzi

            ma voi fate spudoratamente politica altro che informazione. Come vi permettete di dare giudizi e sputare sentenze? Voi non moderate ma censurate solo quando non vi conviene

          • ugo

            alla redazione non si può scrivere “voi fate politica”. Mettono XXXX di censura. Siete scandalosi

          • ugo tognazzi

            ho scritto che “fate politica” e la prima volta avete messo le XXX di censura, la seconda avete cancellato il commento. Fate voi

      • rino

        CARA REDAZIONE, NON SONO UNO DEI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA, PERò E’ ASSOLUTAMENTE NECESSARIO PER L’INCOLUMITA’ DEI CITTADINI ANCHE E SOPRATTUTTO DI RAGAZZINI, DONNE E BAMBINI CHE GIRANO IN PAESE CHIARIRE BENE LA QUESTIONE SEMAFORI. CREDO CHE IL NOSTRO SIA UNO DEI POCHISSIMI PAESI DOVE I SEMAFORI NON FUNZIONANO; BASTA ANNDARE A SAN FERDINANDO O TRINITAPOLI E ACCORGERSI CHE I SEMAFORI NEI PUNTI PIù PERICOLOSI FUNZIONANO. QUINDI QUESTO è UNA QUESTIONE CHE E’ SEMPRE STATA MESSA IN RISALTO DAI CONSIGLIERI ANCHE DI MINORANZA MA SE SI PARLA AD UNA PERSONA QUALE GIANNATEMPO O IL SUO EX POLIZZIOTTO DOVE LE COSE DETTE ENTRANO DA UN ORECCHIO (QUANDO ENTRANO) ED ESCONO IMMEDIATAMENTE DALL’ALTRO COSA BISOGNA FARE?. PARLIAMO DI PERSONE, GIANNATEMPO, CHE NON HANNO IL MINIMO SENSO DEL DOVERE, DEL LAVORO E SACRIFICIO PER LA CITTADINANZA. NON SE NE FREGANO NIENTE…… E’ POSSIBILE CHE QUESTI NON RIESCONO NEMMENO A FAR FUNZIONARE UN SEMAFORO; NON CREDO DI ESSERE PREVENUTO O ALTRO. PROVATE A CHIEDERE A EX ASS. REDDAVIDE SE SA QUANTE MENSILITà HA PERCEPITO COME ASSESSORE, VI SARA’ ESSERE PRECISO FINO ALL’ULTIMO CENTESIMO. PURTROPPO E’ COSI, SI VA A FARE L’ASSESSORE PER PERCEPIRE MISERAMENTE QUALCHE SPICCIOLO IN PIU’ PER SE STESSI E LA PROPRIA FAMIGLIA. VERO SIAMO A QUESTO LIVELLO.

  • reporter

    effettivamente l’accensione dei semafori potrebbe portare ad un miglioramento della viabilità cittadina, se soltanto però riparassero anche le buche, per non dire voragini, presente lungo le strade comunali.

  • Pinuccio Bruno

    La mia personale opinione, è che sia meglio tenere i semafori accesi col
    segnale “giallo” lampeggiante durante tutto l’arco della giornata. I semafori accesi a regime, oltre ad
    inquinare l’ambiente , in alcune ore della giornata sono causa di lunghe file
    di auto. Questo, dà adito ad
    automobilisti indisciplinati effettuare sorpassi vietati i e quindi pericoli per l’incolumità
    dei pedoni in particolare.

    Spero che il Sindaco, il 5 dicembre p.v. in occasione del Consiglio
    Comunale, informi i cittadini riguardo la
    nuova composizione dei consiglieri a seguito della scissione del Popolo della
    Libertà.

    Circa un giudizio sull’operato del nuovo Assessore alla
    Sicurezza, è prematuro darlo.

    29-11-2013

    • Juck’l

      Meno male che Pinuccio c’è

    • Tonino Lepore

      …………….i semafori si possono regolare, quindi si puo’ gestire il traffico come lo si vuole!!!! Il Sindaco deve informare la Cittadinanza…………….sai che gliene frega al Sindaco di informare la Cittadinanza, quello pensa solo ai c….. suoi !!!!!

    • 9 dicembre

      Egregio Signor Bruno…ma i semafori o funzionano o non funzionano!! nella nostra città,ed è il rosso e non viene rispettato..figuriamoci se i semafori avessero solo il giallo lampeggiante..a cosa servirebbe!?Adesso che i semafori inquinano,lo scopriamo solo ora,e il rischio dell’incolumità dei nostri figli,delle persone anziane,di tutti noi,dove lo mettiamo???.,..Vi sono incroci pericolosi nel paese che attraversarli è sempre un rischio,e quando ci scapperà il morto(speriamo mai)poi si cercherà di ricorrere ai ripari!!!Non ci sono risorse per le rotatorie?,allora facciamo funzionare i semafori..e basta!!!! ma nelle altre città,dove funzionano,il problema inquinamento,Lei crede che non lo mettono in conto…o mettono come priorità la SICUREZZA!!! Bisogna rendere responsabili i cittadini ad usare la macchina solo al bisogno,e non come occasione per fare la passeggiata,inquinando inutilmente!!!troppo difficile fare sana politica in questo paese,meglio forse demagogia e non mettersi contro a nessuno????

    • grigio18

      è la proposta più stupida che abbia mai sentito. Nei paesi normali si fa uno studio del traffico cittadino e si programmano i semafori di conseguenza. Pensare di tenerli accesi ma non funzionanti perché in caso di coda un idiota potrebbe tentare un sorpasso azzardato è una proposta semplicemente assurda. I semafori a Cerignola non servono a evidenziare gli incroci ma a regolarli. Vivo in una grande città dove si guida a 80 all’ora su strade a 6 corsie e vado tranquilla, torno a Cerignola e ogni volta che passo a 20 all’ora (perché c’è sempre coda anche senza semafori) dall’incrocio del bagatto mi faccio il segno della croce e prego che chi mi venga addosso almeno sia assicurato…cosa a quanto pare molto rara.

  • Preghiamo gli utenti di automoderarsi nei commenti. Grazie

  • Tonino Lepore

    L’ ex assessore Sig. SUPPOSTA é stato messo fuori perché totalmente incapace, anche se la Notiziaweb lo difende a spada tratta!!!! Ad ogni modo la viabilità di Cerignola é un bordello, soprattutto, per l’indisciplina degli automobilisti!!!!

    • rino

      perchè lo chiamano supposta. comunque la banda bassotti ha fallito: giannatempo perennemente dormiente, merlicco che guida una reng rover con il cuscino sul sedile (cosa per me assolutamente ridicola), carbone (prossimo candidato sindaco erede di giampi…. mi viene da piangere e ridere contemporaneamente) e mezzasupposta. bravi altri 5 anni di occasioni per i cittadini buttati al mare, anche nel depuratore per essere in tema.

    • LINUS

      E’ vero,gli automobilisti sono indisciplinati e non poco,ma lo sono e lo fanno perché non c’è nessun controllo,ai vigili non frega niente se non hai le cinture oppure posteggi l’auto sotto al sottopassaggio ecc ecc!!!!!!!!!!!

  • Peter Pan

    Consiglio all’Amministrazione Comunale se eventualmente accende i semafori,come avviene in ogni città civilizzata,di collocare per ogni semaforo , una telecamera, per fotografare e sanzionare chi passa con il rosso. Ma credo che per Cerignola è pura fantasia.

    • ugo fantocci

      ora consigliate pure ma chi siete? candidatevi

  • Michele Biancardi 71

    Potrebbe essere semplicemente un provvedimento richiesto dal nuovo assessore,con sale in zucca e,fatta passare poi per richiesta dei consiglieri nel tentativo di far risalire un po’la linea del loro basso indice di gradimento.

    • scetatv

      non a capet nind.

      • Michele Biancardi 71

        puo’essere,ho scritto ”potrebbe”,la tempistica era quella…..
        Perche’non esponi la tua tesi?Non basta scrivere che non ho capito,scrivi,mica stiamo trattando materiale top secret..

  • 9 dicembre

    Invece di perdere tempo, basterebbe mettere i fotored su ogni semaforo,dopo averli messi in FUNZIONE!,affrontare una spesa iniziale che verrebbe ripagata nel breve tempo dagli anarchici e maleducati automobilisti grazie alle multe che si vedrebbero recapitate a casa con relativa foto!!!!Quando i politici non fanno gli interessi del popolo,VANNO CACCIATI con mazze e pietre (SANDRO PERTINI)…9 dicembre serve per ribellarsi e liberarsi per sempreanche di questi incapaci della politica locale !!!!

  • Preghiamo, per la seconda volta, di non offendere alcuno nei commenti. Grazie!

  • Il cobra

    Tutti bravi a parlare…. poi vai a vedere si vendono il loro voto… MUTI state MUTI …. sono i VOSTRI rappresentanti ….. MUTI …. poi vedremo Metta!! Ot poll…!

  • Rocchino del Forno

    Riaccendete i semafori e sbattete fuori Giannatempo dal Comune, Supposta é già fuori . Basta a parlare, agite, muovetevi………. datevi na mossa!!!!!

  • Peter Pan

    Signor Grigio 18….sono d’accordo con lei totalmente ..ma la cosa grave e che la proposta stupida che lei abbia mai sentito,la fatta un ex Vigile Urbano. E questo la dice lunga.

  • Pinuccio Bruno

    RISPONDO AGLI ANONIMI “ GRIGIO 18”
    E “9 DICEMBRE” DI CUI SOPRA:

    Gentile interlocutrice “Grigio 18”, sono spiacente doverLe fare un
    appunto. Ho la sensazione che Ella , pur
    vivendo in una grande città non abbia ancora imparato
    a rispettare in modo completo e perfetto le
    persone con le quali interloquisce.
    Accetti un consiglio, e glielo dico senza serbare rancore, in futuro ponderi bene prima di usare determinati aggettivi ed
    in modo particolare si identifichi, se ciò
    non le viene difficile farlo. Eviterà
    di essere nuovamente redarguita, così come è accaduto questa volta, a giusta
    ragione, dall’attenta Redazione, non solo, ma eviterà
    anche di offendere l’interlocutore di
    turno.

    Detto ciò, vengo al dunque sulla
    questione semafori. Lei non si è resa conto che nell’interloquire con me ha in
    gran parte condiviso le mie ragioni. Regolare
    i semafori, come sostiene Lei, detemina ugualmente lunghe file di autovetture con conseguenze di
    cui facevo cenno nel precedente commento.
    Si deduce che averli NON
    funzionanti a regime, ne sono convinto, le cose procedono meglio. Il semaforo a “lampeggiante” 24 ore su 24, aiuta tantissimo ad evitare ANCHE
    eventuali incidenti stradali.

    Aggiungo, Cerignola dal punto di
    vista topografico, rispetto alle sue città omologhe, è ATIPICA. Non c’è una strada di grosso scorrimento che
    abbia una sua parallela naturale che consenta il
    trasferimento degli utenti da una
    estremità all’altra della città in poco tempo
    e lo snellimento della massa di
    traffico che si forma all’interno della
    città stessa. Questo è un dato di fatto inconfutabile che
    determina talune scelte, a mio avviso esatte, da parte di chi di competenza che possono sembrare
    ingiustificate da una parte di cittadini e quindi impopolari.

    Inoltre. Anonimo Signore “9
    dicembre”, dico che quello che Lei sostiene è pure vero, non dico di no. Però
    come si fa a conciliare le due esigenze che costituiscono le due facce della
    stessa medaglia?

    30-11-2013

  • Il professore

    Knight era un ingegnere ferroviario che inventò il semaforo nel 1868. Questo non era il semaforo che conosciamo oggi, ma era costituito da una lanterna a gas rotativa che alternava una luce rossa ed una verde. L’invenzione di Knight era simile ai segnali ferroviari del tempo. Il semaforo era originariamente collocato a Londra vicino alla Camera dei Comuni, all’incrocio tra George Street e Bridge Street.
    Il semaforo esplose, durante l’uso, nel 1869 e venne rimosso nel 1870.
    Nel 1910, Earnest Sirrine perfezionò l’apparecchiatura inserendo un automatismo e sostituendo inoltre alle luci rosse e verdi, rispettivamente le parole proceed (avanti) e stop.
    In 1912, Lester Wire optò nuovamente per il sistema a luce rossa e verde, ma a quel tempo esisteva già la corrente elettrica ed il semaforo venne alimentato con questa nuova fonte di energia anziché delle originarie lanterne a gas.
    Knight morì a Londra e venne sepolto nel Brompton Cemetery.

    Temo che questi poveretti si stiano rigirando nella tomba…….-:)

  • A causa di commenti poco opportuni reiterati che abbiamo già rimosso siamo costretti a chiudere la discussione.