lapige_libera_virtus_2013_2014Settima giornata del campionato di serie C di volley, con il calendario che si “diverte” a mettere di fronte in una doppia sfida le rappresentanti di Cerignola e di Modugno. Nel massimo torneo regionale femminile, la Lapige Libera Virtus affronta domenica (ore 18.30) l’Unione Pallavolo, in una partita che si preannuncia scorbutica e con insidie da evitare: umore ad alti livelli nella truppa gialloblu, specialmente dopo la meritata vittoria e la spettacolare prestazione esibite una settimana fa contro il Manfredonia. L’euforia, giustificata per l’importante successo conseguito, è stata messa da parte per preparare al meglio una trasferta che storicamente per i colori ofantini si rivela molto ostica. Anche in questi giorni di allenamento, i tecnici Drago e Dilucia hanno avuto l’organico al completo, potendo provare schemi e soluzioni da opporre alle baresi: lo stato di forma sembra tendere verso l’ottimo, con entrambi i reparti a soddisfare le esigenze e le aspettative degli allenatori. Molto produttiva in attacco, ordinata e difficile da scardinare la difesa: si presenta con questo biglietto da visita la formazione cerignolana, per cercare di ottenere il settimo sigillo di questo avvio di stagione. Il Modugno, confermato l’allenatore Ladisa, ha cambiato qualche effettivo, ma l’obiettivo resta quello di lottare per le prime posizioni: i 9 punti in classifica si giustificano con le sconfitte subite da Santeramo, Manfredonia e Prisma Bari; ha influito una partenza non benevola visti i tanti scontri diretti, ma anche qualche defezione di troppo di atlete più importanti. L’asse portante delle modugnesi è composto dalla regista Renna, dalle laterali Armenise e Testini e dalla centrale Laera: ragazze molto dotate tecnicamente e che possono rappresentare delle spine nel fianco. Una curiosità: si giocherà nel settimo turno come nella scorsa edizione della C; finì 3-2 per Modugno, con polemiche scaturite da decisioni arbitrali dubbie.

Match di alta classifica anche per gli uomini, fra Iposea Udas e Asd Modugno: quinti ad 11 punti i biancazzurri, secondi ad un punto dalla vetta (16) i baresi. Il sestetto di Roberto Ferraro è reduce dalla sconfitta di una settimana fa a Noicattaro: un 3-1 figlio di un po’ di sfortuna (dato che gli ultimi due set sono andati ai nojani ai vantaggi) e di assenze importanti. Per l’incontro di domenica al pala “Dileo” (inizio alle ore 20, dopo la conclusione della partita della Castellano di basket), il coach ofantino recupera Daniele Apollo, uno dei fari della squadra per esperienza e presenza in campo, potendo riproporre lo schieramento titolare che, al momento, offre le migliori garanzie. Il bilancio finora resta positivo, perché al netto delle due sconfitte -con due candidate al ruolo di protagoniste-, l’Iposea è determinata a fare la sua parte, consapevole che l’intesa tra i giocatori stia sempre più maturando. Gli udassini cercheranno di mantenere inviolato il palazzetto di casa, al cospetto di una compagine che ha perso una sola volta (al quinto set a Bitonto) e che arriverà a Cerignola per portare via il bottino pieno. Gli ingredienti per assistere ad una partita esaltante ci sono tutti, Del Vescovo e soci ce la metteranno tutta per riprendere la marcia interrotta con l’Atletico Pallavolo.