Antonio Lionetti
Antonio Lionetti
Antonio Lionetti

Pubblichiamo di seguito una nota del Movimento Politico la Cicogna, a firma Antonio Lionetti, comparsa sul sito del movimento, in merito alla situazione dell’impianto di depurazione che, oltre ad essere oggetto di critiche secondo il report regionale del 2013, potrebbe essere la causa del diffuso cattivo odore che da settimane infesta la città di Cerignola. Ecco il documento completo.

Il depuratore di Cerignola funziona correttamente o no?

A marzo del 2012, l’ex assessore all’ambiente Palladino affermava su La Notizia Web che l’impianto era in affanno, perché «invece di depurare solo e soltanto i liquami provenienti dalla fogna nera, ha dovuto fronteggiare anche gli scarti di alcuni frantoi e di alcune cantine, non preventivamente ripuliti, che hanno finito per alterare il normale processo di depurazione».

Per il sindaco Giannatempo il depuratore funzionava bene e Palladino era inesperto.

Cerignola puzzava nel 2012 e puzza ancora oggi e Giannatempo non ha mai smesso di prenderci in giro.

L’impianto di depurazione continua ad avere “gravi criticità, tali da inficiare il processo depurativo”, secondo il Report della Depurazione in Puglia 2013.

L’impianto di depurazione di Cerignola è pessimo e il cattivo funzionamento è legato soprattutto all’arrivo frequente di scarichi anomali, dice la Regione.

Evidentemente occorre un piano di monitoraggio e controllo degli scarichi fognari per individuare le criticità e le probabili cause della puzza in città.

Con il sindaco Giannatempo è morta ogni speranza di elevazione di Cerignola.

Speranza di un cambio di passo che “La Cicogna” tiene viva e che se opportunamente valorizzata dai cittadini vedrà nascere una amministrazione attenta e scrupolosa, soprattutto in temi delicati come quelli della salvaguardia ambientale e della salute dei cittadini.

Per il momento, pare, che la Regione abbia stanziato circa 430 milioni di euro per superare gran parte dei deficit infrastrutturali di diversi impianti.

L’impianto di Cerignola è fra questi?

Non ci resta che sperare per il meglio.

Nel frattempo dobbiamo tollerare, ancora per un anno, la puzza e… Giannatempo.

12 COMMENTI

  1. Lionetti ha ragione , Giannatempo io l ho votato ma è solo un abbuffino ed è anche una persona falsa e subdola all ennesima potenza .

  2. Carissimi cittadini e’ davvero indignante la situazione di questo paese,ma non si puo’ incolpare solo il sindaco Giannatempo ,ci colpano un po’ tutta l’amministrazione dal piu’ grande al piu’ piccolo.Condivido in pieno con il sig Lionetti incredibbile la puzza che respiriamo ultimamente…..Bravo Lionetti ,una persona distintamente Seria e’ determinata.

  3. Bravo hai sentito Palladino alla radio trc domenica e hai scritto l’articolo. Si chiama copia e incolla. Bravo. Lionetti a scuola da Palladino. Questa è la cicogna non capisce nulla.

  4. Complimenti al Sig. Antonio Lionetti, per
    aver sottolineato un problema attinente la salute pubblica. E’ l’identico problema sollevato dal Consigliere Comunale
    Leonardo Paparella il 17u.s.. Tanto che, il medesimo con la collaborazione del Movimento politico La Cicogna ha chiesto l’auto-convocazione di un Consiglio per capire
    da dove provenga e che rimedio attuare, circa il cattivo odore che di tanto in tanto si avverte
    nella nostra città.

    Consiglio Comunale, che dovrebbe tenersi entro 20 giorni da tale
    data.

    Questo “accavallamento” di interventi sul tema, fa
    dedurre quanto sia visto con particolare attenzione il problema da parte dei propugnatori
    delle iniziative. Peccato, però, che su altri temi ugualmente importanti e che riguardano la collettività cerignolana, (non li ribadisco per non annoiare chi mi
    legge, avendoli più volte menzionati in altri miei interventi ) gli
    stessi, non dimostrino identico zelo. Atteggiamento questo, quasi a voler significare l’assenza di autorevolezza politica! Non prendere alcuna iniziativa in tale direzione da parte dei citati Signori, generano in me
    la sensazione che abbiano timore di qualcosa.
    Quanto sia vera questa mia credenza, credo spetti
    ai miei interlocutori dare una risposta.

    21-1-2014

  5. Caro il nostro bontempone cicognino, quando si estrapolano notizie da internet, bisogna innanzitutto saperle leggere, ma anche interpretarle ed approfondirle.
    Innanzitutto la Regione Puglia non ha stanziato nulla, ma i 430 milioni di euro sono stati messi a disposizione della Regione Puglia dalla Comunità Europea sulla scorta e a fronte di eventuali progettualità di ammodernamento delle stazioni depurative di fogna nera insistenti sul territorio nazionale. Ma la tua inadeguatezza a trattare certi argomenti che richiedono una preparazione di settore e comunque adeguata alla trattazione della problematica non ti consentono neanche di approfondire l’argomento.
    Se fossi stato almeno attento alla lettura dei documenti presenti nel sito della Regione Puglia/Ambiente/depurazione, avresti saputo che, le continue pressioni dell’Amministrazione Giannatempo, consistenti in una quantità innumerevole di Conferenze di Servizio, ha all’attualità prodotto che la Stazione di Depurazione a servizio dell’abitato di Cerignola ha ottenuto un finanziamento di 7.800.000,00 di Euro, la più consistente somma di tutti i comuni della Puglia. Quindi il tuo disinformato proclama parte già da presupposti di scarsa conoscenza e direi incompetenza.
    Le esalazioni maleodoranti, innanzitutto partiamo dal presupposto scientifico che, sicuramente l’odore è fastidioso ma “certamente” non nocivo per la salute pubblica. Le cause, è stato ampiamente accertato dalle indagini esperite, sono da attribuire a scarichi anomali all’interno delle condotte di fogna nera, rivenienti, secondo le analisi chimico-fisiche operate sulle acque nere di arrivo alla stazione di depurazione, specialmente durante le ore notturne, da molitura di olive e da scarti di cantine vinicole.
    Orbene il monitoraggio di opifici di specie, a mezzo di ispezione delle loro condotte di scarico in fognatura, non ha prodotto alcun esito rilevante sulla vicenda, per cui si è ipotizzato uno scarico a mezzo di autobotti in orari notturni che sistematicamente ed in punti diversi delle condotte fognarie, immettono in rete sostanze nocive , quali acque di vegetazione, che compromettono il processo depurativo, provocando quelle nauseanti esalazioni.
    Mi risulta che l’organo inquirente, che credo sia già stato interessato, in quanto esercita la tutela notturna della transitabilità di mezzi e persone in orario notturno su arre pubbliche, opererà ad una azione repressiva del fenomeno.
    Questi i fatti, caro e “simpaticissimo” Lionetti.

    • Egregio Osservatore, parli da tecnico e, a quanto pare, informato sui fatti ma con un solo neo grande quanto un macigno… non ti firmi, non dai le tue generalità, non hai un nome e cognome mentre Lionetti si. La sostanziale differenza tra te e Lionetti è questa: Lui ci mette un nome, un cognome, una faccia nel dare un’informazione dettagliata mentre tu non ci metti nome, cognome e faccia nel dare l’informazione dettagliata opposta a quella di Lionetti… MORALE? A rigor di logica Lionetti scrive il vero tu scrivi cacchiate. Per essere credibili occorre firmarsi, mostrare la faccia e assumersi le responsabilità… dietro un monitor ed una tastiera, in anonimato, siamo tutti troppo bravi, siamo come coloro che guardano la partita di calcio in TV una volta ogni quattro anni (durante i mondiali) e imprecano pretendendo di saperne di più dell’Allenatore ed esprimo i giudizi più brutti e offensivi.
      Goditi la partita, resti un nick name!

      • L’identità di chi confuta quanto affermato da “illustri” sprovveduti come Lionetti non è importante, essenziale è invece, documentarsi su chi promulga in rete notizie false e tendenziose da Bar dello Sport rispetto a chi contrappone circostanziatamente le proprie affermazioni.
        Chiunque esso sia.

  6. INTERLOQUISCO CON “ OSSERVATORE” E “OSSERVATORE 1”:

    Gentili Signori, chiedo scusa se oso intromettermi nella
    vostra diatriba.

    Non avendo precise conoscenze in merito alle cifre citate nei commenti suddetti , non sono in grado di dare giudizi. Però, il
    dubbio mi sorge spontaneo. Se fosse vero
    quanto asserito da Osservatore, cioè che
    la Stazione di Depurazione a servizio dell’abitato di Cerignola ha ottenuto un
    finanziamento di 7.800.000,00, trovo molto strano che il Sindaco non abbia
    fatto menzione alcuna su stampa locale e giornali online. Circa 15 miliardi del
    vecchio conio, è una cifra altisonante che qualsiasi amministratore
    avrebbe il “piacere” di rendere pubblica.
    Se questo non è accaduto, debbo dedurre che qualcosa non è chiara a
    sufficienza. E, quindi, potrebbe aver ragione il Sig. Antonio Lionetti,
    indipendentemente che sia il braccio destro del futuro “sindaco” Metta e che
    potrebbe, proprio per questo, essere
    considerato poco veritiero dall’anonimo Signore “Osservatore”.

    Evito di esprimere la mia condivisione con “Osservatore 1”
    sulla questione dell’anonimato. Tanto,
    la risposta è arcinota e nulla può far cambiare l’atteggiamento di “Osservatore”.

    Chissà un giorno,la Redazione decidesse di mandare in onda
    solo commenti firmati ,come fa attualmente una sua testata concorrente, cosa
    farebbe “Osservatore”. Finirebbe di commentare?
    Io credo, di sì. A meno che,…….

    Saluti.

    23-1-2014

    • Pinuccio sei già sicuro che il prossimo sindaco sia metta? Pinuccio se dovessero avverarsi le tue previsioni metta piu truffaldino compare dimmito abbiamo proprio chiuso. Non sia mai, Dio ci illumini

      • Gentile Signore, è chiaro che la sicurezza si ha solo dopo
        lo spoglio delle schede. La mia è solo
        una constatazione dei fatti, così come la vedo io. La vittoria a La Cicogna, gliela stanno “regalando”
        il Partito Democratico e l’ex Partito
        della Libertà.

        La Cicogna non sta facendo nulla, dico nulla, per meritarsi
        il consenso elettorale. Sta solo facendo
        demagogia. Si limita solo a criticare
        questa Amministrazione Comunale e
        basta. Non ha mai fatto nulla di concreto.

        Ha una ottima organizzazione alle spalle. I soldi non mancano. Ha una staff di collaboratori di tutto rilievo. E la gente vuole provare una cosa nuova, pur
        non essendo tanto convinta. Poi, che vi
        sia un certo Dimmito, che io conosco solo di vista, non credo che inciderà più
        di tanto.

        Manca poco più di un anno alle votazioni. Chissà, che non vi siano altre novità!

        Saluti

        24-1-2014

Comments are closed.