IMG_4738Nel Giorno della Memoria, 27 Gennaio, 200 alunni dell’Istituto Scolastico “A. Righi” di Cerignola si sono recati a Roma, presso la Sinagoga ed il Museo Ebraico annesso, per onorare il ricordo delle vittime della SHOAH, incontrando il Presidente della Comunità Ebraica, Riccardo Pacifici.

200 giovani, con i loro insegnanti, si sono mobilitati per “toccare con mano” una realtà sempre raccontata, ma mai vissuta direttamente in prima persona. Perciò,  incontrare, ascoltare, vedere con i propri occhi una realtà appresa dai libri di scuola, condividere i ricordi, ha rappresentato un momento intenso ed emozionante per tutti. Anche per il Presidente dott. Pacifici, il quale ha tralasciato gli impegni istituzionali (comprensibili in un  giorno così importante per l’intera Comunità) per incontrare i nostri giovani sensibili, solidali, contrari ad ogni forma di discriminazione. In un breve discorso di accoglienza all’interno della Sinagoga ha sottolineato che le frange estremiste esistono ancora e che occorre ignorare episodi come quelli degli ultimi giorni .Soprattutto ha rimarcato più volte che“i giovani come voi non hanno voce e non hanno vetrina, ma  rappresentano comunque una maggioranza silenziosa che può muovere la società verso un futuro di accoglienza e convivenza senza diversi e discriminati”.

E allora ben vengano iniziative come quelle del nostro Istituto, che pongono  l’accento su un tema di stringente attualità, affinché il Giorno della Memoria non diventi una stanca ripetizione di fatti e avvenimenti di un passato da” non dimenticare”, ma, se vissuto con intensità, serva a costruire “gli anticorpi contro l’indifferenza e l’odio”, contro le spinte xenofobe e razziste ancora attive.