pdl_grandeLunedi, dieci febbraio, si celebra la giornata del ricordo, solennità civile nazionale istituita con  la legge n. 92 del 30 marzo 2004, con la quale si commemorano le vittime dei massacri delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. I consiglieri comunali del gruppo PdL Allamprese e Debenedictis, nel solco della mozione proposta da quest’ultimo (insieme al consigliere Carbone) e approvata all’unanimità dal consiglio comunale nella seduta del gennaio del 2011, intendono ricordare l’evento.

“Anche quest’anno il 10 febbraio, giorno del ricordo, ci consente di rivolgere un pensiero alle centinaia di migliaia di vittime innocenti, frutto dello sterminio voluto da Tito e dalle sue truppe comuniste, cui per troppo tempo la storia ha rassegnato un ruolo da vittime di serie B” commentano i consiglieri comunali Allamprese e Debenedictis.

In un Paese dove si fatica a raggiungere un idea condivisa di Patria, anche in ragione dell’elevato tasso di conflittualità politica, il giorno del ricordo è occasione feconda di approfondimento e riflessione su un tema, quale quello della Nazione, e viatico verso una vera e sentita pacificazione nazionale”.

“Anche a Cerignola, dove come destra abbiamo sempre orgogliosamente contribuito a ricordare, anche in anni difficili, la vergogna dell’oblio cui furono relegati gli italiani trucidati solo perché italiani, va opportunamente ricordato il momento issando a mezz’asta le bandiere del palazzo di Città, e chiedendo che l’iniziativa sia seguita anche dalle Scuole di ogni ordine e grado” concludono i consiglieri comunali.

1 COMMENTO

  1. Anche a Cerignola, dove come destra abbiamo………………………….!!!!!!!!!!!!
    Che significa anche a Cerignola……..questa è una cosa grave a livello morale e civile che deve far riflettere tutta l’umanità….per sempre.

Comments are closed.