sede PdRiceviamo e pubblichiamo una nota dei Giovani Democratici, compagine giovanile del Partito Democratico, nella quale si rende noto l’istituzione di uno sportello, “in-forma Futuro”, per guidare chiunque ne abbia bisogno alla compilazione di bandi regionali aperti ai giovani. Ecco il documento completo.

Ogni martedì e giovedì, dalle ore 19.00 alle ore 20.00 presso la sede del PD, è attivo lo sportello “in-forma Futuro” dei Giovani Democratici.

«Forniremo informazioni e primo supporto a chiunque, giovane o meno giovane, vorrà saperne di più sul bando Microcredito e sul bando NIDI – ha dichiarato Daniele Dalessandro, segretario dei GD di Cerignola – Ma non ci limiteremo a questo. Proveremo a offrire un primo orientamento universitario alle ragazze e ai ragazzi dei licei e degli istituti tecnici consigliandoli sulle scelte da compiere, scelte che determineranno il loro futuro, con un occhio di riguardo a borse di studio e aiuti economici. Insomma uno sportello che non dia solo informazioni tecniche, ma che ascolti e parli con le persone, discutendo insieme di un’idea di futuro personale e collettiva».

Il bando NIDI è lo strumento con cui la Regione Puglia offre un aiuto per l’avvio di una nuova impresa con un contributo fino a 150mila euro, di cui una parte a fondo perduto e una parte a prestito rimborsabile, mentre l’Avviso Microcredito è un prestito fino a 25mila euro, ad un tasso di interesse inferiore all’1%, concesso alle piccolissime imprese già esistenti a cui le banche non concedono finanziamenti.

«Siamo stanchi – ha continuato Dalessandro – della politica della polemica, della demagogica retorica, dei finti rinnovamenti mentre la disoccupazione giovanile al sud sfiora il 60%, praticamente un ragazzo su due non lavora. Noi ci siamo chiesti che cosa, nel nostro piccolo, potessimo fare per arginare il dramma immenso dell’assenza di lavoro, specie tra i giovani: la risposta è stata informarli delle opportunità che ci sono per creare nuova occupazione, così nasce lo sportello “in-forma Futuro”».

«Nei prossimi mesi – ha concluso Dalessandro – presenteremo alla città il nostro “Youth Act”, stiamo studiando una serie di idee per far ripartire Cerignola proprio incominciando dalla questione giovanile: scuola, lavoro, università, ma anche cultura, spazi sociali e sport. E non è vero che sinistra e destra sono uguali, che l’alternativa è la rabbia e il vuoto cosmico di chi la cavalca: se Cerignola riparte, riparte da sinistra, riparte dai giovani, riparte dagli ultimi».

4 COMMENTI

  1. Scusate…ma chi ha procurato la disoccupazione giovanile, la rabbia e tutte quelle altre belle cose che il figlio dello storico piddino Rocco Dalessandro ha detto? Proprio voi, i partiti. Quindi…..ANDATE A CASA e basta!!!!

  2. Praticamente informate i giovani sul futuro?
    Ogni tanto ve ne inventate una…ma siete rimasti indietro almeno 50 anni.
    I giovani attuali non sono scemi..hanno capito tutto.
    Forza ragà…..bisogna cambiare rotta davvero….i partiti non ci servono..i partiti ci vogliono schiavi e niente più…!!!

Comments are closed.