MADONNA DI RIPALTA,CERIGNOLA 2E’ una tradizione che coinvolge un’intera città che si verifica ogni fine mese di Aprile, il ritorno della nostra patrona Maria SS. di Ripalta a Cerignola. Sabato 26 L’Arciconfraternita dell’Assunta ha il privilegio di portare l’icona in processione durante il viaggio. Dopo la funzione celebrata dal vescovo Monsignor Felice di Molfetta, la Madonna viene portata in spalla dai portantini verso Cerignola, prima però l’icona viene girata per il saluto alla sua ‘casa’ e per la benedizione dei campi. Tornando a Cerignola l’immagine sosta prima alla Salve Regina, dove l’aspetta la Confraternita della Morte e Orazione, e poi alle Pozzelle, accolta dalla tradizionale bassa banda “Città di Molfetta” e dal concerto bandistico “Città di Cerignola”. Alle 19.15 le campane di tutte le chiese suonano festose per l’arrivo della Patrona alle porte della città. Si ferma, quindi, alla Chiesa di San Domenico, dove la popolazione gioisce per il ritorno della sua Santa Madre: qui avviene il saluto da parte del Vescovo e l’esplosione di mortaretti e spettacoli pirotecnici. La processione si muove alle ore 20.30 circa, dal Piano delle Fosse, e dopo aver percorso le principali vie cittadine raggiungerà la Cattedrale, dove per sei mesi rimarrà esposta alla venerazione dei fedeli.

4 COMMENTI

  1. mi sa che i cerignolani non rispettano molto i loro monumenti….. infatti qualche giorno fa, mentre aspettavo un amico con cui dovevo andare in Posta, c’erano dei ragazzi che, con i palloni, facevano a gara a chi arrivava più in alto e colpire il portone della Cattedrale, colpendo i muri, e tutto ciò che il pallone inconsapevole colpiva!!!! mah!
    Auguri!!!!!

  2. Mi permetto sommessamente
    far notare alla gentile Redazione che
    nel dare la notizia di cui sopra,
    a me sembra sia stata commessa una mera imperfezione: l’effige di Maria SS. Di Ripalta,
    tradizione vuole che il ritorno a
    Cerignola avvenga ogni primo sabato dopo
    la Santa Pasqua e non ogni fine mese di aprile così come,
    appunto, riportato come notizia.

    Mi scuso con la
    Redazione e precisamente con Mimmo Siena
    se ho osato interferire, lasciandomi trascinare dall’istintivo segno di amicizia che mi lega al Professionista
    bravo e scrupoloso.

    Cordiali saluti.

    24-4-2014

  3. e’ sempre una emozione rivedere la nostra Patrona che torna a casa… consentitemi di fare una segnalazione sull’avvocato f.m. su facebook. Dove ha rifilato uno dei suoi grandi comizi!!! Asserendo che si e’ voluto far politica o meglio si e’ voluto fare in modo e maniera con uno stratagemma a detta di f.m. con il quale ( basta vedere il post del suo profilo) portandosi la mamma al Duomo a salutare la nostra Patrona o a sentir la messa delle 10 qualcuno (voi sapete chi) abbia trovato l’occasione di accapararsi voti..caro f.m. la persona che a dir si’ voglia abbia accompagnato la propria mamma alla Santa Messa delle 10 magari aveva bisogna di dir una preghiera o di chiedere una grazia alla nostra Patrona o a Dio…non so se la mamma di chi hai pensato o valutato a modo tuo stia bene o male …non perdi l’occassione caro F.M. di metterti in ridicolo anche davanti spero di no.. sulla salute o meno delle persone paragonando e’ non e’ la prima volta di paragonare il sacro dal profano …scrivendo pure ridete e rosicate…… andate a vedere il profilo…e commentate…vergognoso

Comments are closed.