Foto Cautillo, Corriere del Mezzogiorno
Foto Cautillo, Corriere del Mezzogiorno
Foto Cautillo, Corriere del Mezzogiorno

È da questa mattina che si scava a Cerignola,  in contrada ‘Borgo Liberta”, in una cava di marmo appartenente a Francesco Pelullo, 40 anni, uno dei tredici arrestati ad aprile nell’ambito dell’operazione Black Land. I carabinieri del Comando Provinciale e quelli del Nucleo operativo ecologico di Bari hanno avviato, alla presenza dei consulenti della Procura della Repubblica della direzione distrettuale antimafia del capoluogo pugliese, i carotaggi della cava situata vicino alla diga Capacciotti. Tra i rifiuti speciali portati in superficie dalla ruspa anche oli, amianto e rifiuti ospedalieri.  A un certo punto la ruspa si è fermata e tutti si sono allontanati.  I carabinieri del Noe hanno sospeso gli scavi perché dal sottosuolo sono emersi pezzi metallici che fanno sospettare la presenza di fusti con materiale radioattivo. Fonti della Procura lo  escludono. Si tratterebbe, secondo le stesse fonti, di rifiuti «ad elevata pericolosità e più importanti di quelli trovati in altri territori», ma «non di massima pericolosità». La conferma, arriverà  nei prossimi giorni da una squadra specializzata.  

L’operazione segue le verifiche effettuate nella cava di Ordona 15 giorni fa e quella di ieri ad Apricena. Intanto, il Tribunale del Riesame ha confermato il carcere per 11 dei 13 arrestati l’11 aprile scorso. Agli altri due, gli autisti dei camion che facevano la spola tra Campania e Puglia, sono stati concessi gli arresti domiciliari. 

 

23 COMMENTI

  1. Complimenti!! Il fondo morale è raggiunto o forse no? Se hanno inquinato le falde acquifere sono c…zzi amari. Ringraziano anche tutti i morti di tumore. Cosa si farà ancora per soldi? Adesso mi raccomando.. Fate prescrivere i processi!! Povera Cerignola……

  2. perche nn fate scavare alla zona industriale alle spalle d’iposea c’è di peggio ed hanno costruito sopra

  3. Falde acquiferee?!??! Noooo …loro si comprano l’acqua Perrier !!!…Occorre solo sperare pregare e aspettare che questa gente abbia una morta lenta e dolorosa , che subisca prima la morte dei propri cari ed infine la Sua …che spendano gli stessi denari percepiti (in tal modo) tentando di curarsi senza riuscire a trovare 1 solo minuto di sollievo dal dolore!!! Siccome un Dio Giusto esiste ….spero…che per ogni persona onesta devastata da questo schifo ne scompaiano 100 di Loro !!!! Siccome le Istituzioni NON ESISTONO e NON PROTEGGONO ….Dobbiamo solo avere Fede ….non ci resta altro
    Questo lo pubblicate che non contiene la parola scurrile ” L….I B……I !!! Grazie mille

    • Bevono l’acqua Perrier, e cosa mangiano frutta, verdura, latte e derivati di Marte?
      Devono morire anche loro, solo che con i soldi gli anni di vita se li godranno
      i porci.

  4. ….i fusti provate a farglieli ingoiare ….che potevano pure ficcarseli….ma si vede che non li pagavano abbastanza bene a ste Monnezze in Via di Putrefazione ( e fidatevi che siete già in via di putrefazione…che il tempo è galantuomo !)

  5. giravano le voci che cerignola é piena di rifiuti sotto terra adesso arrivano le conferme

  6. Cos’altro aggiungere a quanto già detto in altri articoli attinente
    lo stesso argomento. Io credo, quasi più
    nulla. Se non ribadire una osservazione , per’altro già da me espressa recentemente: quella
    relativa alla OMERTA’.

    Ritengo assurdo che nonostante circa 20.000 TIR abbiano scorazzato in Capitanata, stima resa nota dalla stampa
    online, depositando rifiuti in più punti ed in più Comuni, nessuno
    abbia avuto il sospetto che ciò che si
    stava consumando potesse trattarsi di qualcosa di illecito.
    Il dubbio, che qualcuno sapesse e
    che facesse finta di nulla sorge spontaneo. Certo che, se non fosse stato per le
    dichiarazione del camorrista pentito Carmine Schiavone tutto sarebbe rimasto immutato. Sono passati, credo 17 anni, sarebbe passata una eternità senza che si scoprisse
    mai nulla.

    Spero che in tutta questa vicenda, il sottosuolo non abbia subito danni irreversibili
    e che le condanne siano esemplari.

    6-5-2014

  7. Devono vedere ed indagare alla l’avevo e dai fratelli Novelli che si sono arricchiti sversamento cromo e mercurio con argento nelle fogne normali di Cerignola.
    ASSASSINI

    • Caro Batman…..prima di buttare fango sulla gente……e prenderti qualche querela cerca prima di essere sicuro e poi commenta, se poi sei sicuro di quello che e hai scritto esci allo scoperto!
      Io ci ho lavorato per 13 anni alla “lavevo” come dici tu e ti posso assicurare e posso assicurarti sulle mie palle che noi trasportatori i R li portavamo a destinazione come da formulario in impianti di smaltimento autorizzati!!
      Per quanto riguarda lavevo sempre come dici tu……..per quanto riguarda Novelli …..sono fatti loro!!
      Ed io sono convinto che qualcuno ha pensato che Batman fossi io………se così è anche voi che lo avete pensato rendetevi prima conto con hi avete avuto a che fare perchè la querela sta volta la potreste prendere voi!!
      Grazie e arrivederci!!

  8. mio padre e’ morto giovanissimo,daventi ai nostri occhi..dopo aver sofferto come un cane mentre questi assassini,tempo un mese saranno tutti a casa…se nn prima! ditemi se questa e’ giustizia..questa gente merita l’ergastolo per tutti gli omicidi commessi.!!!

  9. Sicuramente in molte zone periferiche, quando si sono scavate le fondamenta, sarà uscita monnezza prontamente occultata per non avere sotto sequestro il terreno acquistato dall’imprenditore edile.
    Anche se oggi (e ci credo poco) venisse confermata la presenza di rifiuti tossici sotto
    palazzi abitati, cosa si potrà fare?
    Buttare giù le strutture che la gente ignara ha faticosamente acquistato? non credo!
    e quindi? Chi rimborserà? Meglio stare
    Poi si è pensato alla possibilità non proprio remota che molti rifiuti come amianto,
    siano stati impastati con cemento, e lo stesso utilizzato per la costruzione di civili abitazioni, o piazzali?
    Questa gente andrebbe rinchiusa in un fusto di rifiuti, e li fatta marcire, perché non hanno amore neanche dei propri cari, perché chi inquina, prima o poi beve o mangia il frutto
    del suo inquinamento.
    Il ciclo della vita è chiuso, e non si illudano di poterne stare fuori.

  10. ragazzi quanculo che sa perche nn denuncia se lo fa e per i nostri figli per piacere mi viene voglia di scappare aiuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    parlate denunciate i luoghi dove sapete

  11. ragazzi, voi vi preoccupate (giustamente) dei rifuti che sicuramente ci sono nel sottosuolo di cerignola e zone limitrofe, ma avete capito che cerignola ormai ha raggiunto l’apice della deficienza assoluta!!! questi personaggi oltre a non volere lavorare sono diventati pericolosi anche per i loro piu’ cari famigliari.Qui ormai è una questione di vita o di morte, DROGA CHE GIRA DAVANTI ALLE SCUOLE!!!! rapine in tutto il territorio nazionale,assalti ai blindati,sembra di vivere in afghanistan….dove peraltro il governo italiano ha mandato l’esercito per calmare le acque..ok….ma, sencondo me ci vorrebbe anche in cerignola…vi siete chiesti come mai della massiccia presenza di bische e sale scommesse a cerignola?….forse è meglio andare a vivere in albania…..qui vige il motto dell’omertà…..e dell’ignoranza..come hanno fatto per anni i telebani in afghanistan….lo stesso sta avvenendo per cerignola!!! svegliatevi qui si vive solo di illegalitààààààààà

    • Purtroppo è così ti dico questo perché noi siamo stati educati politicamente male e questo alla fine ci porterà alla guerra civile se non si azzera questa classe politica del malaffare. La medicina giusta è azzerare tutto. Si è vero ormai la marmellata è fatta, ma bisogna crederci, combattere e andare avanti senza abbattersi.

  12. io sarei dell’opinione di pubblicare le foto dei due autisti e se possibile portare i loro figli a soggiornare per 24 ore, cosi potranno apprezzare e vedere come cambia la salute dei loro figli ammalandosi. siete dei Balordi meritate di morire con una agonia lenta anzi lentissima e dolorossisima.

  13. Concordo con quanto scritto dall’anonimo Signore “uno di voi”.Fa
    bene egli ad evidenziare lo “schifo” che ci circonda. Pur tuttavia ciò non è sufficiente. Occorre fare di più. Prendere iniziative concrete. So benissimo cosa significhi, ad esempio, prendere iniziative per organizzare una
    manifestazione tipo quella del 18 giugno 2011 ( manifestazione contro gli inceneritori), della quale sono orgoglioso di
    essere stato uno tra i promotori. Quanti
    sacrifici mi è costato e ripeterla mi viene difficile sapendo che tanta gente blatera soltanto e che la
    Politica ti viene contro.

    L’invito che le faccio al Signore di cui sopra, è quello di provare
    lui a prendere una iniziativa per fare
    qualcosa che vada nella direzione di evitare che la situazione peggiori.

    Se ha avuto modo di seguire questa Testa giornalistica e non
    solo questa, egli avrà sicuramente avuto modo di leggere, quante in più
    occasioni ho cercato di stimolare La Cicogna (in quanto non è un partito
    politico, ma un movimento)a darsi da fare, visto che dice di essere
    ambientalista. La realtà è che finora non ha fatto nulla, e che si sta
    dimostrando come i partiti. Fa solo proclami e basta. Questa non è una critica astratta: è la
    verità inconfutabile. Spero La Cicogna
    ci ripensi e che il Citato Signore allontani l’idea di andare a vivere in un
    Paese non di certo migliore dell’Italia.

    7-5-2014

  14. Quel che dovevano fare l’ hanno fatto. Secondo voi cosa ne faranno ? niente — non sanno come toglierlo perché nessuno lo farebbe per evitare di ammalarsi—-E dove lo porteranno? non si sa perché non c’è un posto specifico per quella sostanza——Quanti anni passeranno a pensare come dovranno toglierlo? Tanti senza trovare la soluzione—–Quanti soldi ci vorranno?tanti—-quanti se ne scapperanno dopo aver fatto la frittata? tanti—– Chi rimarrà a Cerignola ? noi —-la brava gente per non dire un’altra parola ………

    • Bisogna controllare nella zona industriale di Cerignola le aziende che trattano rifiuti speciali ecodaunia laveco novelli ecolav ecocapitanata che stanno inquinando tutto il nostro paese

Comments are closed.