articolo3

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. Recita ancora così l’articolo 3 della nostra Costituzione. Ed Articolo 3 sarà il titolo della nuova rubrica de lanotiziaweb.it. Un osservatorio, piccolo e modesto, ma, si spera, puntuale e competente, sul mondo dei diritti, del welfare, dell’inclusione sociale e del terzo settore. Proveremo a raccontare e a spiegare il mondo degli ultimi, degli esclusi: migranti, cassaintegrati, disoccupati, giovani precari, disabili, reclusi.

Una mappatura dei ‘non luoghi’ della nostra società, troppo remoti o troppo scomodi per finire sotto il radar della nostra attenzione: periferie, casolari di campagna, centri d’igiene mentale, carceri, centri d’identificazione ed espulsione. Spazi inaccessibili perché spazi negati: alla vita e alla socialità. Ma anche il racconto delle buone prassi e dei buoni esempi, con un occhio di riguardo alle dinamiche del nostro territorio, alle realtà sociali che (r)esistono e rilanciano, provando a dare un senso alla seconda parte dell’art. 3.

Eh sì… perché c’è anche una seconda parte dell’art. 3, quella secondo cui “è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”. Con una crisi che ha spazzato via ogni classifica sociale, avvicinando i primi agli ultimi, l’unico baluardo resta quello dei diritti. Quelli no… in crisi non possono e non devono andarci.

CI LEGGIAMO LA PROSSIMA SETTIMANA!

  • Cittadino stanco del sistema

    Parole, parole, parole………….

  • stantio

    …leggeremo…