Leonardo_Paparella_Pd«Purtroppo il mio appello al buon senso, alla trasparenza, alla voglia di cambiamento è andato disatteso. I cari colleghi di maggioranza e del Partito Democratico hanno deciso di nominarsi gli scrutatori secondo vecchi schemi di partito. I soliti nomi, i soliti parenti, i vecchi amici». Questa l’affermazione a mezzo stampa del consigliere comunale Leonardo Paparella (Cd), da pochi mesi estraneo ai partiti. «Falsa affermazione», mormorano dalla maggioranza, secondo cui nell’elenco non vi sarebbero parenti, ma solo persone a cui quelle poche centinaia di euro ‘servono’. Lo stesso dicasi per il Partito di via Mameli, che non potendo procedere al sorteggio data l’opinione contraria della maggioranza, ha pensato in extremis a «giovani e persone senza lavoro».

«Mi sarebbe piaciuto procedere alla nomina degli stessi mediante una grande iniziativa popolare – continua Paparella -, una festa perché no, un momento di confronto e poi al terminare sorteggiare quei duecento “fortunati”. Diversamente il Partito Democratico che tanto predica trasparenza ed etica procede, rispetto al passato, alla nomina degli scrutatori in house. Comprendo alle porte l’imminente campagna elettorale e le inevitabili considerazioni opportunistiche. È buffo che l’elenco dei prescelti del Pd sia stato consegnato nelle mani del Sindaco e non al sottoscritto rappresentante delle opposizione in Commissione Elettorale».

La chiosa invece è dedicata al Movimento Politico La Cicogna. «Nella approssimazione generale mi preme elogiare il comportamento del Movimento Politico “La Cicogna” che decideva di procedere alla nomina degli scrutatori mediante sorteggio svoltosi nella loro sede. In questa circostanza è emerso il buon senso di chi lotta per contrapporsi a vecchi schemi precostituiti. Infatti nella Commissione mi sono limitato al mio ruolo istituzionale ed ho indicato i nominativi (unici sorteggiati) così come voluto dalla Cicogna. Abbiamo perso una altra occasione per smentire chi pensa male della politica e dei suoi mestieranti».

7 COMMENTI

  1. e come mai io non sono stato scelto? disoccupato con famiglia a carico io ho gli elenchi e posso dire che mi rispecche di piu su qello ke dice paparella

  2. Sig. Paparella da quello che ho potuto capire lei è componente effettivo di minoranza alla Commissione Elettorale Comunale. Se è vero lei ha il potere di mandare in aria tutte le manovre o sotterfugi che gli altri partiti hanno preparato. La delibera della nomina degli scrutatori se non è approvata ad unanimità non può essere messa in esecuzione ed essendo che lei ha approvato la delibera non può dire che il mio appello al buon senso non è stato recepito. LEI E’ UGUALE AGLI ALTRI E FINISCA CON GLI APPELLI –

  3. CARISSIMO SIG. PAPARELLA DOVE SI TROVAVA IL 5 MAGGIO ALLE ORE16,30 ? PERCHE’ NON E’ SALITO AL 2°PIANO DEL NOSTRO COMUNE PER LOTTARE CON NOI CITTADINI PRESENTI ? NO ERA A PENSARE AD ALTRO IO CON ALTRI 20 CITTADINI GIOVANI E MENO GIOVANI INVECE ABBIAMO DOVUTO GRIDARE E LOTTARE PERCHE’ IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE PRENDESSE I NOSTRI NOMI FAVORENDO ALMENO I DISOCCUPATI FACCIA DEI CONTROLLI E SI RENDA CONTO DI PERSONA MA PUNTUALI ALL’INVITO DEI SORTEGGI DI CIASCUNO DI VOI NESSUNA TRACCIA VERGOGNATEVI VI VOGLIAMO IL PROSSIMO ANNO PER LE VOTAZIONI COMUNALI E REGIONALI VI ANTICIPEREMO NOI CHIEDEREMO TRAMITE REFERENDUM CITTADINO CON TANTO DI FIRME IL SORTEGGIO IN PIAZZA NO COME HA FATTO LA CICOGNA CHE VI E’ UNO SCRUTATORE CHE PERCEPISCE 3 STIPENDI MA SORTEGGIO SOLO PER I CITTADINI CHE L’UFFICIO DI COLLOCAMENTO DICHIARA ISCRITTI ALLE LISTE DI DISOCCUPATI CHI USCIRA’ USCIRA’ L’UNICA PAROLA PER VOI E’ VERGOGNA NON VOLETE IL BENE DEI CITTADINI MA SOLO IL SERVIRSI DEI CITTADINI NEL MOMENTO DI VOSTRO INTERESSE……

  4. Sono disoccupato da 14 mesi e andando in giro a cercar lavoro ho visto cose che lontanamente volevo vedere….oggi puo’ lamentarsi solo chi nn è stato sistemato come si usa dire…….del resto dobbiamo renderci conto di una cosa….queste persone sono state portate da noi……quindi vergognamoci prima noi….

Comments are closed.