Croce Rossa Cerignola, corso per Operatori in Emergenza

CROCE ROSSA CERIGNOLA 2La sezione della Croce Rossa Italiana di Cerignola ha tenuto un interessante corso per operatori in emergenza il 10 e 11 maggio scorso, presso la sede locale, destinato ai volontari della sezione ofantina per studiare e approfondire qualsiasi emergenza in ambito di protezione civile. Diversi gli argomenti, dalla cartografia alla psicologia in emergenza, dalle comunicazioni radio alla gestione degli incendi fino alla gestione delle emergenze sanitarie con PMA.

La full immersion di due giorni ha visto la presenza di esponenti di spicco dell’organizzazione sia a livello Provinciale che Regionale, fra cui l’avvocato Nicola Del Bosco il direttore del corso coadiuvato da Paolo Bianco responsabile Provinciale II FF, la psicologa Francesca Traversi, Livio Cirulli del 118 di Cerignola, Michele Cannone capo Scout 3, e i delegati Provinciali e Regionali Croce Rossa Italiana per le emergenze Alessandro Scarpiello, Angelo Pulpito, Giuditta Giusti e Gaetano Paparella. La responsabile comunicazione Maria Rosaria Mansi al nostro giornale racconta: “Il corso ci inorgoglisce poiché la Croce Rossa Italiana , da sempre Organo di Protezione Civile, sostiene che in caso di Maxi Emergenze fondamentale è la formazione e la professionalità degli operatori. Non si può intervenire in maniera efficace e risolutiva se non si hanno le conoscenze adeguate e i mezzi per poter fronteggiare i rischi.Ora siamo  pronti e disponibili per poter affrontare con serietà una collaborazione fattiva con le autorità competenti e definire un efficace piano di Protezione Civile in città, in modo tale da non farci trovare impreparati in caso di necessità”.


  • Rino

    sarebbe stato interessante partecipare a questo corso ma purtroppo ne vengo a conoscenza solo ora. Chiedo alla redazione, è possibile pubblicare queste notizie in fase di iscrizione?

  • italia uguale per tutti

    mio figlio iscritto alla croce rossa in passato e ora non piu’ (fortunatamente) per fare il corso del defribillatore qui a cerignola ha dovuto pagare a modena invece non si paga, non gli hanno mai dato una vera e propria divisa (solo una specie di pettorina) e invece a modena la danno subito, e’ mancato per un certo periodo per motivi personali ai turni della croce rossa e l’hanno radiato, invece a modena cio’ non accade, io non voglio fare polemiche ma la croce rossa e’ uguale in tutta italia o no?

  • matriosca

    Che io sappia ,gia e’ presente sul territorio un gruppo di protezione civile , gli ho visti in molte attivita’ come ausilio alla popolazione e li trovo abbastanza preparati …….un grazie a tutte le associazioni presenti nella nostra citta’.

  • misterx

    ormainin italia anche a fare il volontariato ci vuole la raccomandazione che schifo di paese a l’italia mi riferisco

I contenuti dei commenti rappresentano il punto di vista dell’autore, che se ne assume tutte le responsabilità. La redazione si riserva il diritto di conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. La Corte di Cassazione, Sezione V, con sentenza n. 44126 del 29.11.2011, nega la possibilità di estendere alle pubblicazioni on-line la disciplina penale prevista per le pubblicazioni cartacee. Nello specifico le testate giornalistiche online (e i rispettivi direttori) non sono responsabili per i commenti diffamatori pubblicati dai lettori poiché è “impossibile impedire preventivamente la pubblicazione di commenti diffamatori…”. Ciò premesso, la redazione comunque si riserva il diritto di rimuovere, senza preavviso, commenti diffamatori e/o calunniosi, volgari e/o lesivi, che contengano messaggi promozionali politici e/o pubblicitari, che utilizzino un linguaggio scurrile.
© Riproduzione Riservata.

PUBBLICITA'

Per la tua pubblicità clicca qui sotto e consulta il listino

PUBBLICITA'