Domenico_Carbone_PdlTocca ai consiglieri comunali di maggioranza Michele Allamprese e Domenico Carbone rompere l’indugio sulla prossima candidatura a sindaco per la coalizione di centrodestra. Alle voci di improbabili nomi o di un Giannatempo bis, i due pidiellini oppongono le primarie. «L’esigenza di riannodare il rapporto con il nostro elettorato, che, saggiamente tende a punire le candidature frutto di manovre di palazzo e di accordi poco chiari presi nelle segrete stanze baresi o romane – affermano i due -, ci spinge a proporre all’intera coalizione e alla società civile che si riconosce nell’esperienza del centrodestra l’adozione delle primarie per individuare il prossimo candidato Sindaco della coalizione».

Michele AllampreseA stimolare tale scelta «continuo confronto con i cittadini e con l’elettorato di centrodestra». «Il nostro elettorato è molto più evoluto della sua classe dirigente e da tempo sposa l’impostazione maggioritaria, premia le scelte chiare e condivise e punisce la frammentazione e le scelte opportunistiche, anche per questo non abbiamo mai abbandonato in consiglio comunale l’appartenenza al gruppo consiliare del PdL».

Le primarie possono inoltre essere, a detta dei due consiglieri ex Alleanza Nazionale, un modo per costruire una candidatura forte e condivisa. «Riteniamo che tutti i partiti della coalizione di centrodestra, ma anche tutti i movimenti civici e le aggregazioni spontanee che si riconoscono nella nostra area politica, compresi coloro che esprimono dissenso verso l’operato dell’attuale amministrazione, debbano contribuire attraverso la stagione delle primarie a costruire un programma condiviso e una candidatura forte». E quindi «accettare la sfida delle primarie cominciando con il contribuire a scrivere le regole del gioco». Questo chiedono Carbone e Allamprese agli attori della futura coalizione di centrodestra.

5 COMMENTI

  1. Non afferrate la realtà. Vivete in un piccolo mondo tutto vostro. Il centrodestra è definitivamente frammentato in forzitalioti e NCD. Dovete scegliere.

  2. Primarie tra chi? Farina che porta in piazza 4 persone tra cui 5 sono familiari. Allamprese che non ha prodotto nulla in 4 anni e carbone che ha 90 anni?
    Ma proprio che non capiscono che il loro tempo è finito? Pazienza glielo ricorderemo noi nelle urne

  3. Per me le cose che
    affossano questa Amministrazione
    Comunale sono principalmente: il
    fallimento milionario GEMA; il fallimento milionario AC Foggia; il silenzio
    sull’INCENERITORE di Tressanti; il silenzio sulla DISCARICA di Forcone Cafiero ; la SIA che
    tiene la città sporca da un anno all’altro, la mancata RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA aPORTA dei rifiuti solidi urbani, e tanto altro ancora. La ciliegina
    sulla torta è la DISINFORMAZIONE, il SILENZIO tombale su tutto. Cosa davvero vergognosa. Gestire il Comune come se fosse la propria
    bottega, è una cosa indecente.

    Le buche, il pali elettrici non visionati periodicamente che cadono, sono
    quisquiglie di fronte a quanto innanzi accennato.

    Primarie? Ma vale davvero la pena farle? Una lunga pausa di riposo e di riflessione, credo sia salutare per Forza Italia. Dispiace tantissimo per qualche brava persone
    a me estranea e per qualche ottimo amico se affermo ciò.

    E’ più forte di me: non riesco ad essere ipocrita. Mi costa inimicizia ed antipatia e di questo
    ne sono consapevole, ma non me ne frega assolutamente niente.

    19-5-2014

  4. E’ finita davvero per tutti….e allora FORZA TUTTI CON M5S…SOLO CON GRILLO L’ITALIA prenderà sicuramente un altra piega.

Comments are closed.