carabinieri-cerignola

CarabinieriFano, 25 giugno 2014 – I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Fano e della stazione di Saltara, la notte scorsa hanno sventato un maxi furto alla Domo spa di Calcinelli, l’azienda specializzata nella produzione di pentole in alluminio antiaderenti che ha la propria sede in via Del Progresso.

I ladri avevano già riempito un tir Scania lungo 14 metri e un camion Iveco di altri 7 metri con una montagna di padelle e tegami che erano stipati nel magazzino della fabbrica (in tutto oltre 13mila pezzi per un valore stimato di 130mila euro) e pensavano di potersi dileguare con il ricco bottino, ma ad attenderli c’erano i militari, che, poco dopo le 4 del mattino, li hanno bloccati ed arrestati. Gli uomini dell’Arma presidiavano la zona già dalle 22 di martedì, a seguito di una segnalazione di rumori sospetti provenienti dall’area industriale di via Del Progresso, effettuata da una signora residente da quelle parti.

finire in manette sono stati tre uomini, tutti italiani. Si tratta di un 46enne, Raffaello Carretti, nato e residente a Cerignola (Fg), autotrasportatore, incensurato, che era alla guida dello Scania; un 36enne, Savino Cortese, anche lui di Cerignola, operaio edile con una fedina penale piuttosto “ricca”, che si trovava sul lato passeggero dello stesso mezzo; e di un terzo uomo Sergio Cormio, pure di Cerignola, nato nel gennaio del ’76 e di professione bracciante agricolo, con precedenti per truffa, ricettazione, rapina e spaccio di stupefacenti, che stava guidando l’Iveco. L’accusa, per tutti, è di furto aggravato in concorso tra loro. Al momento si trovano nel carcere di Villa Fastiggi. (tratto da Il Resto del Carlino)