Antonio_GiannatempoUn nuovo successo per lo sport cerignolano. Questa volta arriva dalla Dama, grazie a Sergio Scarpetta, laureatosi campione del mondo di Dama inglese (specialità Gayp) vincendo la finalissima, al “Nicotel” di Manfredonia, contro il barbadoregno Ron King, superandolo per quattro partite contro una. «Mi congratulo vivamente con il nostro Maestro, che ha raggiunto un risultato importantissimo, una vittoria che è il culmine di una carriera fantastica- dice il Sindaco Antonio Giannatempo -. E’ bello sapere di avere nella nostra città un fuoriclasse in una disciplina che per tanti di noi è stata un gioco praticato fin da piccoli». Il successo di Scarpetta è particolarmente significativo anche perché rompe il lunghissimo dominio di King, numero uno della specialità per ben 23 anni. Scarpetta, tesserato per l’Asd Dama Foggia, aveva sfidato King già due anni fa per la conquista del titolo. La serie finale era terminata con un pareggio ma, grazie al regolamento che permetteva al barbadoregno di confermarsi campione del mondo in caso di “no contest”, Scarpetta aveva dovuto accontentarsi della piazza d’onore. Nel suo palmarès il cerignolano può annoverare anche la medaglia d’argento alle Olimpiadi della disciplina nel 2012 e la conquista di tre titoli italiani. «Lo sport dà ancora lustro alla città – dice il consigliere comunale delegato Marcello Moccia -. Continuano a fioccare risultati positivi, per merito di atleti impegnati nelle più svariate discipline sportive. Se ciò avviene, è per merito degli sforzi profusi con passione dai protagonisti delle diverse imprese, che davvero costituiscono un esempio per i nostri ragazzi». Rispetto alla dama italiana, in quella inglese cambiano la disposizione della damiera e le regole di presa. Una differenza  fra le due versioni è rappresentata dal fatto che nel gioco inglese la pedina (man) può mangiare la dama (king). L’altra è che nel gioco inglese, se un giocatore può effettuare più prese, è libero di scegliere quella che preferisce, senza dover rispettare alcuna precedenza. »