All’interno della rubrica Scrivo per…, dedicata ai cittadini dando voce direttamente ai problemi e alle proposte da questi sollevati, proponiamo oggi un pensiero con annesse foto di un residente rispetto allo stato di degrado e abbandono nel quale versa la Zona Industriale di Cerignola. Di seguito il testo completo.

Buon giorno, sono Daniele, scrivo da Cerignola, per raccontare la situazione della zona industriale in assoluto degrado, con rifiuti urbani e industriali e con erba alta quasi quanto alberi.

Una zona industriale che doveva essere il “fiore all’occhiello” di questa città che vive in assoluto degrado in Centro (vedere Parchi comunali), notare zone addolorata, zona S.Barbara, Zona san Samuele.

Dalla zona industriale doveva partire un piano di reclutamento Nuove Imprese, Grandi imprese che potevano dare tanti posti di lavoro, tante nuove iniziative VERE e non iniziative politiche, feste politiche.

Volevo far notare al popolo come potrebbe diventare il nostro paese partendo da una zona davvero importante che potrebbe portare posti di lavoro a tutti coloro che un posto ad oggi non lo possiedono, lavorare dalla zona industriale, invogliare tutti coloro che oggi hanno una piccola attività quasi anonima e dire “espandi la tua azienda andando a mettere i primi paletti acquistando terreni e costruendo alla zona industriale, facciamo rinascere un territorio abbandonato al degrado più assoluto, iniziare con togliere tutta l’erba diventata davvero ingestibile e vedremo come un semplice imprenditore si decide a costruire, ingrandire la sua attività alla zona industriale.

Visto che nel nostro paese una strada di crescita non c’è cerchiamo di trovarla noi, quanto meno con la pubblicazione di tutto quello che si potrebbe fare in questo paese per cercare quanto meno di ripulire e di avviare queste nuove iniziative che non potranno portare altro che bene alla città in cui viviamo (allego le foto in cui versa la zona industriale).

Davvero con pochi soldi da parte del comune si potrebbe far rinascere e sperare ad occhi aperti le iniziative edili di diversi proprietari di terreni siti alla zona industriale. Non aspettiamo che adibiscano il nostro Interporto allo smaltimento dei rifiuti umidi o differenziati che siano.

Iniziamo a costruire il nostro futuro con la notizia, col diffondere le notizie , col far capire ai dirigenti comunali che qualcosa devono pur fare.

E non aspettare alle solite, noiose feste politiche con promesse da parte di politici che possono valere tanto in Italia, in Europa ma in realtà sappiamo che non valgono nulla.

Questo slideshow richiede JavaScript.

4 COMMENTI

  1. Dai politici corrotti che rubano i soldi pubblici, dirottandoli per favorire chi gli da voti, cosa ti aspettavi?

    Fino a quando continuerete a votare pd, pdladri e simili, la situazione non cambierà mai!

  2. INIZIATIVE SOCIALI DI QUESTA CITTADINA SONO LEGATI AL SOLO “FIORIRE” DI ATTIVITA’ TARGATE PD, QUELLE COME EX-OPERA CENTRO DELL’ASSISTENZA A DISABILI, CHE REGOLARIZZANO ED INTRODUCONO IN QUESTI CENTRI SOLO GLI AMICI DEGLI AMICI.
    LE PERIFERIE EXTRA MURALI, LA ZONA INDUSTRIALE SONO ABBANDONATE DATE “IN GESTIONE” A TOPI ED ANIMALI DI OGNI GENERE, LA POLITICA DEL : CHI SE NE FREGA E’ MOLTO ATTIVA NEI NOSTRI TERRITORI. L’IPOCRISIA DA PARTE DELLE ISTITUZIONI CHE HANNO “DISTRUTTO E LASCIATO VANDALIZZARE” L’INTERPORTO, LA STAZIONE FERROVIARIA, LE BORGATE……TUTTI CONTENITORI STORICI, MA IL SOLO INTERESSE ERA QUELLO DI CAPITALIZZARE E DIVIDERSI I CONTRIBUTI NAZIONALI ED EUROPEI. L’INIZIATIVA SEMPLICE ERA QUELLA DI CREARE UNA COOP DI INTERVENTO COMPOSTO DA CITTADINI CON BISOGNI ETEROGENEI IN GRADO DI POTER RICAVARE QUEL MINIMO CHE CONSENTISSE LORO UN CAMBIO DI ROTTA SOCIALE, PROVVEDENDO DIRETTAMENTE ALLA PULIZIA E RECUPERO DELLE STRUTTURE CHE PER COLPA DELLLA INCURIA SONO OGGI DEVASTATE. MEDITATE GENTE MEDITATE.

  3. Secondo me se non c’è una reale disponibilità degli imprenditori a costruire nuove imprese che diano lavoro nella zona industriale sarebbe inutile tagliare le erbacce, visto che dopo ricrescerebbero come prima…

  4. erba e rifiuti é niente in confronto a quello che viene scaricato nel canale di scolo che attraversa la zona industriale allego foto e guardate

Comments are closed.