Con l’ennesima prestazione perfetta in casa l’Audace Cerignola, nella quinta giornata di campionato di Prima Categoria – Girone A, supera agevolmente il Tre Torri Calcio Torremaggiore e mantiene la testa della classifica a punteggio pieno. Ci son voluti poco più di venti minuti per infrangere il muro difensivo con Flavio Amoruso, oggi in splendida forma, autore di una tripletta. Massimo Gallo per l’occasione propone una differenza tattica interessante, schierando un 3-4-3 che esalta le doti tecniche dell’undici in campo, oltre ad evidenziare un ottimo giro palla; in più novità tra i pali, col giovane Cirulli che sfoggia un discreto stato di forma e riceve i complimenti del mister a fine gara. Di contro la giovane formazione del Torremaggiore schiera, agli ordini del mister Luigi Acquafresca, un 4-4-2 che, al 20′ causa infortunio del numero 10 Costantino e con l’ingresso del 16 Cordone, si trasforma in un più prudente 4-5-1. Gli ofantini provano ad impensierire da subito il portiere avversario che cede solo al 23′ quando Amoruso servito splendidamente da Morra dalla destra dell’area incrocia un preciso rasoterra che non lascia scampo al numero 1 torremaggiorese. Poco più di dieci minuti e lo stesso numero 11 raddoppia, al 35′, quando Morra approfittando di uno svarione difensivo avversario si lancia a tu per tu col portiere e, fintanto il tiro, serve Amoruso che a porta vuota appoggia il pallone in rete.

Il secondo tempo si apre subito con una espulsione per il Tre Torri, per doppia ammonizione nello spazio di un minuto: al 3′, infatti, Popolo commette fallo a centrocampo su Colangione e viene ammonito; nell’azione successiva, al 4′, lo stesso numero 3 degli ospiti entra scomposto su Aucello, e riceve il secondo giallo e l’espulsione. In dieci per tutto il secondo tempo la squadra di Torremaggiore pone maggior attenzione alla difesa cercando di limitare il passivo; impresa riuscita solo in parte, poiché lo stesso Amoruso mette a segno il suo terzo gol, al 20′ s.t., sfruttando un ottimo assist di Lasalandra, prima di uscire e lasciare il posto a Quarticelli (26′). C’è tempo, però, anche per la quarta ed ultima rete di Morra (35′), su azione di contropiede ben orchestrata grazie alla verticalizzazione di Grieco per Lasalandra che, in uno contro uno col portiere, finta il tiro e appoggia il pallone a Morra per il gol più facile della sua carriera. Una partita iniziata su di un apparente equilibrio, per i primi venti minuti, ma che alla lunga ha fatto emergere la superiorità tecnica dell’Audace Cerignola. In settimana ci sarà l’impegno di coppa che permetterà al mister Gallo di mescolare le carte e far rifiatare alcuni titolari.

AUDACE CERIGNOLA-TRE TORRI TORREMAGGIORE 4-0

Audace Cerignola: Cirulli, Colonna, Capocefalo, Schiavone, Colangione, Matera F. (67′ Cartagine), Auciello, Grieco Giu., Morra, Lasalandra (86′ Lombardi), Amoruso (71′ Quarticelli). A disp: Vurchio, Borrelli, Sciscio, Matera G. Allenatore: Massimo Gallo.

Tre Torri Torremaggiore: Pipolo, Benigni, Popolo, Maffucci, Lenzi, Rendina, Colacrai, Martufi (74′ Siena), Messinese, Costantino (20′ Cordone), Angeloro (62′ D’Agnelli). A disp: Zappatore, Soldano, Berardi. Allenatore: Luigi Acquafresca.

Reti: 23′, 35′, 65′ Amoruso, 80′ Morra.

Ammoniti: Colangione, Matera F. (AC); Popolo, D’Agnelli (T). Espulso: Popolo (T) al 49′ per doppia ammonizione.

Angoli: 9-0.

Arbitro: Ancona (Taranto).

CLASSIFICA ALLA QUINTA GIORNATA

Audace Cerignola 15; Reali Siti Stornarella, Audace Barletta, San Marco 10; Polisportiva Sammarco 8; Rocchetta Sant’Antonio, Sporting Daunia Foggia 7; Nuova Andria, Ultrattivi Altamura 6; Sibillano Bari, Omnia Bitonto, Atletico Stornara, Virtus Molfetta 5; Tre Torri Calcio Torremaggiore 4; Minervino Murge 3; Bitetto 2; Margherita Terme 1.

5 COMMENTI

Comments are closed.