Col risultato ‘tennistisco’ di 7 a 1 l’Audace Cerignola supera l’ASD Minervino e si consolida sempre più capolista. La settima giornata del Campionato di Prima Categoria, Girone A, vede una novità nella direzione di gara, con la sig.ra Giorgia Cacciapaglia di Bari, che opta fin da subito per una direzione molto fluida, evitando di fischiare su molti interventi dubbi. Il team cerignolano ci mette 19 minuti per sbloccare il risultato, con Dipasquale, tornato titolare dopo lo stop forzato causa infortunio. La compagine di Minervino, guidata da Luca Di Vietro, di contro, oppone un pressing alto che mette in difficoltà la squadra di Massimo Gallo, costretta a virare su un gioco fatto di lanci lunghi e verticalizzazioni. In campo, col portiere Cirulli, l’ormai consolidato schema con i tre di difesa, i due Matera e Colangione; in attacco un tridente pesante, con Dipasquale, Amoruso e Morra, supportati dal capitano Lasalandra sulla linea dei centrocampisti insieme a Conte, Lombardi e Giuseppe Grieco. Proprio quest’ultimo protagonista di un brutto infortunio all’undicesimo minuto che lo costringe ad abbandonare il campo, sostituito da Gabriele Grieco, dopo un fallo a centrocampo non sanzionato dal fischietto barese. Il primo tempo si chiude col risultato di 2 a 0, con la seconda rete per gli ofantini a opera di Morra, grande protagonista del pomeriggio.

Il secondo tempo si apre con un’Audace più arrembante, manovra più fluida e dopo appena quattro minuti Morra segna il terzo gol della partita; il Minervino prova ad attuare la tattica del contropiede e al quindicesimo minuto della ripresa accorcia le distane con Lobascio, autore di un preciso tiro all’incrocio dei pali, dal limite dell’area, che non lascia scampo a un incolpevole Cirulli. L’Audace ci mette dodici minuti a ristabilire le distanze, sempre con Morra che sfrutta in area una incertezza della difesa murgiana e in spaccata mette in rete il 4 a 1. La squadra ofantina, complice l’atteggiamento ormai arrendevole degli avversari, alza il pressing e segna ancora col capitano Lasalandra, che mette a segno una doppietta al 29′ e al 35′ del secondo tempo su assist di Morra e Auciello, da poco subentrato a Dipasquale. Nei tre minuti di recupero, dopo l’espulsione del mister degli ospiti per proteste reiterate all’indirizzo dell’arbitro, al 47′, c’è spazio per il definitivo 7 a 1 di Amoruso che corregge in volè il preciso cross di Lasalandra. Settimo successo nei primi sette turni di Campionato e Audace sempre più solitaria e capolista di categoria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

AUDACE CERIGNOLA – ASD MINERVINO 7-1

Audace Cerignola: Cirulli, Matera G., Lombardi (26′ st. Borrelli), Conte, Colangione, Matera F., Morra, Grieco Giuseppe (22′ Grieco Gabriele), Dipasquale (15’st. Auciello), Lasalandra, Amoruso. A disposizione: Vurchio, Capocefalo, Quarticelli, Colonna. Allenatore: Massimo Gallo.

ASD Minervino: Frondini, Roselli, Laghezza, D’Ambrosio, Rottunno, Giorgio, Tarallo (31’st. Forenza), Tricarico (33’st. Raino), Simone, Schiavo (31’st. Terzulli), Lobascio. A disposizione: Pantone, Cerasole, Tricarico, Di Vietro. Allenatore: Luca Di Vietro.

Reti: 19′ Dipasquale, 24′-49′-72′ Morra, 74′-80′ Lasalandra, 92′ Amoruso (AC) – 60′ Lobascio (M)

Ammoniti: Conte, Grieco Gabriele (AC) – Rottunno, Giorgio, Simone (M)

Angoli: 4-2 Recuperi: 1’pt 3’st

Arbitro: Giorgia Cacciapaglia (Bari)

CLASSIFICA DELLA SETTIMA GIORNATA

Audace Cerignola 21; San Marco 16; Reali siti Stornarella 14; Sammarco, Audace Barletta 11; Rocchetta Sant’Antonio, Virtus Molfetta, Nuova Andria 9; Sporting Daunia Foggia 8; Atletico Stornara, Ultrattivi Altamura 7; Real Sibillano 1950 Bari, Minervino Murge 6; Omnia Bitonto, Tre Torri Calcio 5; Bitetto 4; Margherita Terme 1.