In anticipo sui tempi canonici delle campagne elettorali per le amministrative cittadine del 2015, Cerignola ha dato il via, con le sue compagini, al nuovo percorso che porterà i cittadini ad eleggere, nella prossima primavera, il Sindaco di Cerignola. Come’era già successo alle scorse elezioni, quando Metta partì in anticipo sugli altri, anche questa volta il gruppo cicognino, oggi forte di tanti nuovi ingressi e alleanze, con fuoriusciti dai partiti subito accolti, e le nascenti liste civiche di supporto, sta promuovendo alcuni incontri con la città per indicare la proposta elettorale che, in verità, manca ancora di concretezza; ma per questo, evidentemente, ci sarà tempo. Oggi l’imperativo «s’ò fè» ha lasciato spazio al più gentile e prudente «si può».

Il Partito Democratico, da par suo, sta conducendo attraverso le Primarie, per la prima volta a Cerignola, una manovra decisionale importante, a detta dei protagonisti, per il futuro candidato Sindaco, che sarà comunque espressione di tutti i competitors del 23 novembre (Roselli, Sgarro e Longo, ndr.), così come confermato nell’incontro di ieri con i giornalisti locali a Palazzo di Città. E’ in dubbio, quindi, che le mosse per le comunali cominceranno dopo il risultato di domenica prossima. Intanto la comune volontà sembra vertire su di una Cerignola pronta a ripartire, ora!

Grandi assenti, momentanei s’intende, i gruppi di centro destra, con Giannatempo sempre più proiettato verso le regionali, e con alcuni consiglieri che, ora, vedono la possibilità di subentrare all’attuale Primo Cittadino. Non si nasconde Vitullo, che tempo fa si è dichiarato disponibile ad abbracciare una larga e coesa coalizione di centro destra; ci sono fermenti, ancora non ufficiali, anche da parte di altri, come Allamprese e lo stesso Carbone, senza tralasciare la possibilità del neo consigliere provinciale Casarella. Certo è che ci si dovrà muovere in fretta poiché gli altri sembrano aver preso il largo; ma si sa, il centro destra sa organizzarsi e vincere anche in poco più di un mese… con Giannatempo però!