carabinieri-cerignola

SAN FERDINANDO DI PUGLIA: ARRESTO PER FURTO DI OLIVE

I Carabinieri della Stazione hanno arrestato in flagranza di reato SIMU Georghe, 19 anni, rumeno, in quanto sorpreso ad asportare 5 quintali di olive in contrada “Palladino”. Il giovane, dopo aver provato a scappare per raggiungere la macchina dove aveva caricato i sacchi di olive, veniva raggiunto e bloccato dai Carabinieri. La refurtiva del valore di 400 euro circa è stata restituita al legittimo proprietario e l’arrestato è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

TRINITAPOLI: DUE ARRESTI PER VIOLAZIONE DELLA SORVEGLIANZA

I Carabinieri della Stazione di Trinitapoli hanno tratto in arresto in flagranza di reato BUCCI Marco, 27 anni e DIBITETTO Paolo, 30 anni, entrambi cerignolani, per la violazione delle prescrizioni inerenti la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Cerignola, cui i medesimi risultano sottoposti. Gli stessi venivano notati dai Carabinieri a Trinitapoli mentre viaggiavano a bordo di un’autovettura ed accortisi di aver attirato l’attenzione dei militari tentavano la fuga, ma venivano in breve bloccati dai Carabinieri. I due sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

TRINITAPOLI: UN ARRESTO SU ORDINE DI CARCERAZIONE

I Carabinieri della Stazione di Trinitapoli hanno rintracciato e tratto in arresto GIANNELLI Antonio, 27 anni, poiché destinatario di ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Foggia, dovendo espiare una pena residua di 1 anno e 10 giorni di reclusione per il reato di detenzione illegale di arma da fuoco clandestina. Nello specifico il giovane, pochi mesi addietro, veniva sorpreso in possesso di un fucile a canne mozze modificato con un piccolo crocifisso saldato sull’estremità delle canne per aumentarne la precisione. L’arrestato è stato associato al Carcere di Foggia.