Si terrà il prossimo 5 dicembre, presso l’aula consiliare del Comune di Cerignola, un convegno sull’osservatorio cittadino inerente il tema della dispersione scolastica. Il progetto prevede una prima parte organizzativa, ovvero la firma del protocollo d’intesa già effettuato da parte di tutte le scuole di ogni ordine e grado, che erano state coinvolte nel progetto europeo, e prosegue con la firma, durante il convegno, di un accordo che sarà esteso al terzo settore, ossia alle associazioni e organizzazioni che hanno creato la rete cittadina di contrasto alla dispersione scolastica. L’incontro è particolarmente significativo per la presenza di Rita Borsellino, sorella del giudice Paolo Borsellino ucciso il 19 luglio 1992 in Via D’Amelio, due mesi dopo la strage di Capaci in cui morì Giovanni Falcone, che porterà la testimonianza di quanto sia importante che le scuole recuperino i ragazzi, e di ciò che il magistrato ha lasciato alle giovani generazioni, oltre al ricordo di Giuseppe Giordano ex Ispettore della Dia in pensione che fece parte della scorta di Giovanni Falcone. Il convegno sarà introdotto da Salvatore Mininno, dirigente scolastico dell’ITC “Alighieri”, il quale ha anticipato in esclusiva a lanotiziaweb.it quanto sia preziosa la presenza della sorella di  Borsellino nella nostra città: “I ragazzi hanno percezione di ciò che è stata la storia e l’impegno di Paolo Borsellino attraverso un percorso di informazione e formazione svolto in questi mesi fra tutte le scuole coinvolte, senza dimenticare i valori che ne hanno contraddistinto il suo cammino”. Oltre alla presenza delle autorità comunali ci saranno Francesco Furlano, responsabile dell’ufficio scolastico provinciale, e il Direttore Generale dell’Asl Foggia Attilio Manfrini.