La Fiamma Torrese espugna il pala “Dileo”, nell’ottava giornata del girone H della B2 femminile: 1-3 a favore della formazione di Torre Annunziata (23-25; 25-16; 24-26; 23-25 i parziali). Passo indietro della Cav Libera Virtus, apparsa sottotono e con la sola Annese meritevole di una ampia sufficienza. Mister Drago si affida al solito 6+1: Alfieri alzatrice e Di Carlo opposto; Martilotti ed Annese in posto 4; Tralli e Piemontese centrali, più Tribuzio libero. Dall’altra parte, il tecnico Salerno schiera: Palladino in regia e De Gennaro fuorimano; Bellapianta e Inserra di banda; De Nicuolo e Riparbelli sottorete e Sibilia in difesa. Inizio contratto, i punti arrivano solamente da battute ed offensive fuori misura; due attacchi di Annese valgono l’8-5 per le padrone di casa, poi le ospiti rimontano e sorpassano con Bellapianta. Segue una fase punto a punto, caratterizzata ancora da diversi errori al servizio ed a risentirne è la qualità del gioco (16-14): una bella pipe di Martilotti segna il 20-18, ma le oplontine non si scoraggiano e tornano col naso avanti grazie alle sortite di De Nicuolo (20-22), aggiudicandosi il set di misura. Una ricezione incerta e nuovi sbagli dai nove metri consentono alla Fiamma Torrese il 4-6 in avvio di seconda frazione: le campane restituiscono i favori ed al primo timeout tecnico il sestetto locale è sull’8-6. Di Carlo comincia a carburare in prima linea, risponde Riparbelli in posto 3 impedendo alle ofantine di prendere il largo; Annese è indubbiamente in serata e Cerignola acquisisce un piccolo margine (15-12), che si estende in virtù dei colpi in lungolinea e dei muri del capitano gialloblu (22-15). Proprio il muro, ben piazzato sugli attacchi avversari, è la chiave per ristabilire piuttosto largamente la parità. Le cerignolane però si bloccano di nuovo e le biancazzurre -De Nicuolo bene in fast- doppiano le rivali sul 5-10; una parziale riscossa parte dalla solita Annese e le ragazze di Drago tornano sotto (14-16). Il match si fa intenso, la Libera Virtus completa la rimonta sempre con la molfettese, in formato passata stagione: le vesuviane si raccomandano a Bellapianta e ad una difesa attenta, con il libero Sibilia ben appostato. Il parziale è davvero equilibrato: a Tralli replica Matrullo (subentrata a partire dal secondo set) e si va ai vantaggi, in cui prevalgono le torresi, beneficiando di un muro e di uno svarione difensivo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Cav sembra aver riannodato il filo interrotto nel secondo periodo: Martilotti e Di Carlo per il 6-3, poi lo scarto si dilata sul 12-5; tuttavia, si spegne la luce tra le foggiane e la Fiamma Torrese agguanta il pari 13. C’è l’ingresso di Valecce per aiutare la ricezione e Di Carlo realizza tre punti consecutivi per il nuovo vantaggio (19-18): con un ottimo turno al servizio, Matrullo compie il break (19-22) perfezionato da De Nicuolo, che pone una seria ipoteca per la vittoria; le virtussine non riescono a risollevarsi e cedono l’intera posta in palio. Dopo quattordici mesi -comprendenti la scorsa serie C e quattro partite del corrente torneo-, cade l’imbattibilità interna ofantina: uno stop sul quale sicuramente ci sarà da riflettere per il modo in cui è arrivato, e che interrompe una serie di tre successi di fila. Sabato prossimo il calendario prevede la trasferta a Benevento contro la Volare Onlus, per riprendere la marcia verso le posizioni che contano.

Ecco il tabellino della Cav Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

Alfieri 5, Di Carlo 15, Martilotti 11, Annese 19, Tralli 5, Piemontese 5, Valecce, Tribuzio (libero).

CLASSIFICA ALL’OTTAVA GIORNATA

Megaride Napoli, Europea 92 Isernia 21; Ale&Gio Volley Ugento 15; Cav Libera Virtus Cerignola, Accademia Benevento, Fiamma Torrese 14; Orakom Royal Salerno 13; Comes Taranto TdG 12; Volare Onlus Benevento 11; Gsi Sepim Potenza 10; Ingest Montescaglioso, Centro Ester Napoli 8; Asem Bari 5; Acqua Amata Turi 2.

CONDIVIDI