Giovedì 11 dicembre , presso Torre Brayda Ricevimenti, Via Teano Km 2 , Cerignola, alle ore 17.30, il GAL Piana del Tavoliere , l’Associazione italo europea Prima Persona e l’Associazione di Promozione Sociale Etica, promuovono l’atteso Incontro con l’illustre cerignolana Cristina BOWERMAN , grande e pluripremiata Chef: Stella Michelin 2010 ; due Forchette del Gambero Rosso 2009; Premio Chef Donna dell’Anno Identità Golose 2013; Case Study alla Bocconi di Milano 2010 ; protagonista di trasmissioni televisive di successo quali Masterchef .

Cristina BOWERMAN presenterà il suo ultimo bel libro edito da Mondadori e dedicato , sin dal titolo a Cerignola , sua città d’origine: “ Da Cerignola a San Francisco e ritorno . La mia vita da Chef  controcorrente”.

Dopo la laurea in Giurisprudenza, Cristina BOWERMAN ha continuato gli studi forensi presso l’Università di San Francisco USF in California, USA. Successivamente, si  è laureata in arti Culinarie presso l’Università di Austin, TX con il programma della famosa Scuola Parigina Cordon Bleu.

Dal 2006, è alla direzione del ristorante GLASS, nel cuore di Trastevere, a Roma. Dal 2012, sempre a Roma, è anche alla guida della cucina di ROMEO CHEF E BAKER, un nuovo concept gastronomico dallo stile creativo.

È da anni direttrice e docente di corsi professionali di cucina presso prestigiose Scuole italiane e straniere.

La bella storia di Cristina BOWERMAN, ovvero Cristina VITULLI/O,  si lega a quella della famiglia  Vitullo del Ristorante Royal, poi Reale di  Cerignola e lascia ben sperare nel futuro attraverso  l’ affermarsi di nuovi e meritevoli talenti dell’ alta cucina , sostenuti da una regia che veda il pubblico ed il privato lavorare in sinergia per creare nuovi interessanti opportunità imprenditoriali e di occupazione.

L’occasione sara’ certamente utile per rilanciare contestualmente i temi dell’agricoltura di qualità e della Dieta Mediterranea come autentico valore per la salute e per la preservazione della biodiversità delle colture della nostra tradizione agroalimentare mediterranea.

Sono campi di ricerca molto cari alla BOWERMAN che lega il successo di molti suoi piatti proprio alla qualità ed alla riscoperta delle materie prime ed alla applicazione della scienza in cucina.

Non ultimo, il tema dell’alta formazione enogastronomica che consentirebbe a quanto di unico la mediterraneità può  e sa esprimere  in termini di sapori e di saperi,  di arrivare, anche attraverso i sensi, a dialogare in modo fecondo con la contemporaneità.

Quale esempio di incontro tra tradizione ed innovazione in agricoltura e “ nel piatto”, si parlerà di Foglie di  Vite , della loro importanza per l’alimentazione umana , nonché della  produzione di un nuovo  Pesto tutto pugliese  a base di Foglie di Vite.

.   Ancora si potrà sostenere  l’idea della costituzione di un GECT – Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale – dedicato ai temi della Dieta Mediterranea e della Qualita’ della Vita delle Comunità Adriatico Ioniche e del Mediterraneo (alimentazione sostenibile,  agricoltura innovativa, salute e benessere, sviluppo, turismo, coesione sociale e culturale).

L’Incontro, condotto dalla Presidente dell’Associazione italo europea Prima Persona,  Mara MONOPOLI, avrà il seguente sottotitolo:“Tra passato e presente , una Ricetta Mediterranea per il futuro”.

Si proverà, infatti, con la preziosa Leadership femminile di Cristina BOWERMAN, a proporre una originale Ricetta Mediterranea per il presente  ed il futuro del territorio della Capitanata quale Food Valley vincente, ricca, colta , attraente e competitiva.

Dopo i Saluti  del Presidente della Provincia di Foggia Francesco MIGLIO; dell’Assessore ai Servizi Sociali  e Politiche del Lavoro del Comune di Cerignola, Rosario SPIONE; del  Presidente del GAL Piana del Tavoliere , Valerio CAIRA  e del Presidente Dell’Associazione di Promozione Sociale Etica, Elio MIGLIORATI,  interverranno dialogando con Cristina BOWERMAN e rappresentando, di volta in volta, i possibili  ingredienti della Ricetta Mediterranea per il futuro del Territorio ,  Agostino SEVI,  Direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, dell’Ambiente e degli Alimenti dell’Università di Foggia: “Scienza, Alta Formazione e Cucina mediterranea – il nuovo Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche” ;  Fabio PORRECA ,Presidente della Camera di Commercio di Foggia : “Gustose imprese a sistema – la scommessa del Turismo Enogastronomico”;   Luigi INNEO Presidente Provinciale COPAGRI:” Gustose imprese a sistema – La scommessa di EXPO 2015 “ ; Antonietta ANTONICIELLO, Dirigente Medico del Servizio di Igiene Alimenti e Nutrizione (SIAN) dell’Asl di Foggia:” Dieta Mediterranea, Salute, e Felicità nel piatto  – Il Med-Food Anticancer Program”;  Antonio STEA,  Direttore GAL Piana del Tavoliere: “La nostra “Food Valley” – Risorse e giovani opportunità “.

Testimonianze di :   Umberto VITULLO “ Un secolo di arte culinaria a Cerignola – I Vitullo del “Ristorante Royal”; Franco DEMONTE   “L’esperienza vincente della Cooperazione: l’ Oliva Coop Bella di Cerignola” ;  Gerardo GRASSO, Ambasciatore Generale I.M.H.A.R., International Maîtres Association Hotel Restaurant –  “Rilanciare e promuovere il Servizio, il Prodotto e l’impresa “Made in Italy” nel mondo”.

In Programma, con la proiezione video delle Ricette di Cristina BOWERMAN, un  piacevole momento di degustazione musicale con i Maestri Mara MONOPOLI e Francesco RADDATO . Anche per l’Opera Lirica Italiana, come é già avvenuto con successo per la Dieta Mediterranea, è in corso il procedimento di Candidatura al riconoscimento di Patrimonio Culturale Immmateriale dell’Umanità.

CONDIVIDI