Ancora un’altra vittoria per la Fuoricorsocafè Udas Cerignola, nel campionato di prima divisione maschile. Dopo l’esordio vittorioso tra le mura amiche del Palazzetto “Nando Dileo” contro la compagine foggiana del Volley Bovio, gli udassini si impongono a Lucera, con il punteggio di tre set a uno. Che fosse una trasferta ostica lo si sapeva già dalla scorsa settimana, quando gli svevi avevano dimostrato il loro valore sconfiggendo la Fenice Cerignola; in più, mister Dalessandro temeva l’orario improponibile (ore 16.30) e soprattutto l’utilizzo dei palloni Mikasa, così diversi dai Molten usati in casa Udas. La Fuoricorsocafè si presenta ai nastri di partenza con la squadra titolare: Dalessandro in regia e Raddato opposto; l’asse centrale composto da capitan Monaco e Caputo; in banda Valerio e Spano ed Amato libero. La partenza è con il freno a mano tirato: con Monaco e Raddato non ancora in partita, i ragazzi del presidente Di Giorgio commettono troppi errori in attacco ed il set si mantiene punto a punto, fino al 25-23 per i padroni di casa. Mister Dalessandro nella pausa verso il successivo parziale striglia i suoi, soprattutto incitandoli ad essere più cattivi ed a sbagliare meno in prima linea: l’Udas rientra in campo con tutto un altro atteggiamento, Monaco e Raddato tornano a caricarsi sulle spalle la squadra; Amato impeccabile in ricezione con l’ausilio di Valerio, Caputo sempre pronto a bucare dal centro. I biancazzurri girano con tutta un’altra musica e la differenza tra le due formazioni si fa tangibile. Nel secondo, terzo e quarto set gli ofantini non vanno mai in affanno e distanziano sempre l’avversario, tanto che i parziali si chiudono a 13, a 15 e a 14, con gli svevi che non riescono per una sola volta a rialzare la testa, frastornati dal gioco efficace degli udassini.

Sugli scudi la prestazione del martello Spano (al suo esordio stagionale con la maglia biancazzurra), impeccabile in difesa e ricezione e molto concreto in attacco. Da evidenziare un piccolo infortunio alla caviglia per il bomber Caputo, costretto ad uscire e sostituito da Carmine Lupo, che per un set ritorna al suo vecchio ruolo, non facendo rimpiangere il titolare, sfoderando una prestazione attenta a muro e pungente sottorete. Con sei punti in due partite, la Fuoricorsocafè si trova già in testa alla classifica a braccetto con Trinitapoli e San Giovanni Rotondo, come da pronostici, in attesa del primo scontro diretto il 21 dicembre nel paese d’adozione di San Pio. Infatti, nel prossimo fine settimana l’Udas osserverà un turno di riposo, visto che il campionato presenta nove squadre.

CLASSIFICA ALLA SECONDA GIORNATA

Casalvolley Trinitapoli, Fuoricorsocafé Udas Cerignola, Volleysangiovanni 9; Volley Bovio Foggia, New Volley Lucera 3; Mondosportbet La Fenice Cerignola, Volley Capitanata, Virtus Volley San Severo, Polisportiva San Pietro Vico 0.

CONDIVIDI